Milano vince contro Caserta e sale in cima alla classifica

L'EA7 non ha vita facile contro Caserta, distratta, che riesce ad avere la meglio solo per 78-71 senza però mai riuscire a prendere il largo.

Milano vince contro Caserta e sale in cima alla classifica
EA7 Olimpia Milano
78 71
Caserta
EA7 Olimpia Milano: Ragland 15, Brooks 3, Gentile 21, Gigli ne, Cerella 2, Melli 2, Meacham 2, Kleiza 6, Villa ne, James 6, Samuels 17, Moss 4. All.: Banchi.
Caserta: Gaines ne, Mordente 8, Young 17, Antonutti, Vitali 7, Tommasini 2, Michelori 5, Moore 12, Tessitori 7, Scott 6, Ivanov 7. All.: Markovski
SCORE: 78-71 (17-22, 34-36, 60-52)
ARBITRO: Arbitri: Taurino, Aronne, Quarta.
NOTE: Note - tiri liberi, EA7 10/13 e Pasta Reggia 8/11. Tiri da 3 punti: EA7 6/19, Pasta Reggia 9/25. Rimbalzi: EA7 37, Pasta Reggia 31. Usciti per 5 falli: Mordente a 38'24". Falli tecnici: nessuno. Falli antisportivi: nessuno. Spettatori: 9.200

L' Olimpia soffre più del previsto, ma vince 78-71 contro Caserta e ritrova la testa della classifica approfittando del colpo di Reggio Emilia a Venezia, formando proprio con queste due squadre un trio di capoliste. Vittoria numero 5 in fila ma 23 in casa in partite di regular season. Mvp della serta il capitano Alessandro Gentile che gioca un terzo quarto decisivo in cui i milanesi hanno fatto l'allungo che ha spaccato la gara. Caserta, ancora a zero punti, è sempre più lontana dalle altre.

L’Olimpia parte un po’ distratta in difesa, e Sam Young  segna il primo canestro della gara dopo 18"  che dà il via alla bella iniziativa Teddy Bear Toss con il pubblico a lanciare gli orsacchiotti in campo per i bambini ricoverati, Come detto Milano boccheggia in difesa, a Moss vengono chiamati due falli immediati come contro il pana e rimane sotto 9-15.  Milano fatica e chiude il primo quarto sotto  17-22. La squadra di Banchi non riesce ad entrare realmente nella gara, ma con la difesa trova il ritrmo, ed è la tripla di Kleiza che dà il primo vantaggio ai biancorossi sul 28-27. Time-out di coach Markovski. Milano non riesce ad allungare e  Mordente con una tripla che impatta a 34. Young poco dopo riporta avanti Caserta dalla lunetta, 36-34 all’intervallo. Poi Young dalla lunetta permettono alla Pasta Reggia di andare all'intervallo ancora in vantaggio 34-36.

Nella ripresa  Alessandro Gentile si prende in spalla l’Olimpia, in tre minuti segna otto punti  e permette all'EA7 di tornare avanti 47-45. Milano prova a scappare a fine terzo periodo con  Samuels per 60-52, ma Caserta non ci sta e con Moore ritorna ad un passo sul 68-65 al 35' . L' Olimpia chiude definitivamente la partita con due triple prima Kleiza, poi Brooks (rientrato solo al 36'). Milano si conferma una corazzata in casa e supera, pur con sofferenza, Caserta 
.


Share on Facebook