Al Forum non c’è partita: Milano annienta Reggio Emilia 118-68

L' EA7 perfetta travolge Reggio Emilia, non pervenuta.Mvp Kleiza, autore di 30 punti, 8 triple e un terzo periodo da urlo

Al Forum non c’è partita: Milano annienta Reggio Emilia 118-68
foto olimpia milano
EA7 Olimpia Milano
118 68
Grissin Bon Reggio Emilia
EA7 Olimpia Milano: Ragland 14, Brooks 12, Gentile 13, Gigli 6, Melli 3, Kleiza 30, Elegar 6, James 1, Hackett 15, Samuels 10, Moss 8.
Grissin Bon Reggio Emilia: Mussini 7, Polonara 14, Lavrinovic 2, Della Valle 15, Peachack 9, Pini 2, Kaukenas 10, Silins 5, Cinciarini 4.

Milano domina senza alcun problema la sfida contro Reggio Emilia (118-68), andando oltre i 30 punti di vantaggio già al 18’ ed a +49 nel 3° periodo.  Una reazione che serviva agli uomini di Banchi, dopo il tonfo in Coppa Italia.  Mvp della serata è Linas Kleiza, autore di 30 punti, 8 triple e un terzo periodo da urlo; 6 punti di Elegar al suo esordio in maglia EA7, gara positiva anche per Gentile, Hackett e Samuels.

Alessandro Gentile, dopo l’intossicazione di Nizhny Novgorod, è stato il primo a dare il segnale, poi si sono accodati tutti: con cinque punti in fila per il +6 (18-12 al 6’), prima che Hackett e Samuels lo seguano a ruota. Polonara e Della Valle trovano due triple pesanti, ma la squadra di Banchi vola sul 23-12 grazie ai 4 punti consecutivi di Hackett, accorcia Cinciarini ma Melli firma il massimo vantaggio EA7 (+13) con una bomba dall’angolo.  il primo periodo finisce sul 32-18. Reggio  prende un parziale di 9-3 per aprire il secondo periodo, con cinque punti di Brooks, per il +20 (41-21 al 13’) Milano. Gli ospiti provano a dare un segnale di ripresa con Kaukenas, Cinciarini e Polonara, Milano si inceppa in attacco e coach Banchi chiama timeout. Ma l' Olimpia continua la sua marcia, Kleiza è caldissimo e lo dimostra con due bombe dall’angolo consecutive e che portano l’EA7 su un comodissimo 50-24. addirittura a +32 (57-25), prima dell’intervallo lungo. 

Il lituano, anche nella ripresa, continua a segnare (8/10 da tre punti) dando oltre 40 punti di vantaggio ai campioni d’Italia.  Gli ultimi  due quarti sono pura accademia, Reggio Emilia non c’è più, Milano gioca e fa divertire il pubblico, fino al debuttante Elegar,ultimo arrivato alla corte di coach Banchi, e al clamoroso 2/2 di Angelo Gigli nel tiro da tre. Finisce 118-68


Share on Facebook