Seria A, Milano ritorna vincere: asfaltata la Virtus Bologna

L'Ea7 ritrova la vittoria dominando la V nere, risultato finale 117-92

Seria A, Milano ritorna vincere: asfaltata la Virtus Bologna
EA7 Olimpia Milano
117 92
Virtus Bologna
EA7 Olimpia Milano: Ragland 26, Brooks 13, Gentile 3, Gigli 6, Cerella 3, Melli 17, Kleiza 5, Elegar NE, James NE, Hackett 7, Samuels 25, Moss 12 T2 33/46, T3 12/19, TL 15/22 Assist: 28 (Moss 8) Rimbalzi: 36 (Gentile 11)
Virtus Bologna: White 24, Cuccarolo 1, Gaddy 7, Imbrò 6, Fontecchio 2, Mazzola 4, Bonetti NE, Nikolic NE, Hazell 25, Ray 21, Reddic 3 Assist: 12 (Gaddy 6) Rimbalzi: 24 (Reddic e Hazell 3)

L' Olimpia Milano torna a sorridere: dopo due sconfitte consecutive ritrova il successo,anzi asfalta la Virtus Bologna che regge per due quarti, ma crolla clamorosamente nel terzo. Finisce 117-92 nel derby d’Italia e l' Ea7 conquista la vittoria numero 32 consecutiva tra le mura amiche.  La partita per i primi minuti è molto equilibrata, Bologna parte bene ( senza errori dal campo per 5’) e dopo due minuti si è sul 8-11. Samardo Samuels sotto canestro, come sempre in campionato, domina, David Moss piazza alcune conclusioni pesanti (10 punti per lui solamente nel primo quarto), ma è tutta Milano che mette la quinta sia in difesa ma soprattutto in attacco e allunga fino a toccare il massimo vantaggio in questio inizio del match 30-19. Bologna negli ultimi minuti prova a ricucire lo scarto e la prima frazione di gioco si chiude con l' Ea7 sopra di 8 lunghezze 30-22. La squadra di Banchi continua a segnare 36-26 e Valli chiama immediatamente time out. I padroni di casa allungano il parziale, +15 (43-28).  Bologna prova a reagire con Fontecchio ed un paio di triple di Imbrò, Hazell da praticamente metà campo chiude il primo tempo, con il buzzer del 55-44.

Milano archivia la pratica nei primi minuti della ripresa, sempre con Samuels che domina sotto canestro (61-46). Ray da oltre l’arco prova a tenere a galla Bologna, 
59-46 Hackett segna da tre punti il 66-51, e Moss sigla il+20 a sedici minuti dalla fine.La squadra di Banchi non si ferma e continua a segnare, la Granarolo non riesce a fermarla e già nella terza frazione alza bandiera bianca che si chiude a  94-60. L'ultimo quarto è solo passerella: la squadra di Valli trova qualche canestro in più, Milano sperimenta e  fa giocare il secondo quintetto, Gigli segna il 100 punto a sei minuti  termine. Milano al 37' arriva a quota 110 punti e il match si chiude con la netta vittoria dei padroni di casa per 117-92.

Lega Basket