Risultato finale EA7 Milano - Granarolo Bologna 90-67

Risultato finale EA7 Milano - Granarolo Bologna 90-67
EA7 Milano
90 67
Granarolo Bologna

Milano ha comandato per tutti i 40 minuti, Bologna non ha mai mollato ma i padroni di casa dimostrano una netta superiorità. Mvp Daniel Hackett on 15 punti e Gentile con 16.  Per questa sera è tutto, un saluto da Radice Arianna. Ci risentiamo mercoledì per gara 2 di questi play off

Finisce il match EA7 Milano 90  Granarolo Bologna 67

39:00 Bologna alza bandiera bianca, Gentile ancora. 85-64

38:30 Bologna chiama time out, Milano sopra di 19 punti, 82-63

37:00 Finalmente si sblocca Keliza, 80-63

36:00 Gentile corregge, Milano sopra di 14 punti ma non riesce a chiudere la partita

35:30 time out granarolo Bologna

35:00 Bologna non molla 

34:30 Ancora Bologna questa volta con Gaddy ,ma gli risponde Ragland

34:30 Reddic per il meno 12

33:30 Brooks 

31:00 Gaddy da due punti 67-55

Quarto quarto

Il terzo quarto si chiude con Milano sopra di 14 punti, 67-53

29:30 Bologna ritrova il canestro, tripla di Imbrò 66-51

29:00 Tripla di Hackett: Milano alza l'intensità per qualche minuto e ritorna sopra di 18 punti

28:30 Kleiza da 2 

28.30 fallo tecnico di Hazell

27:30 Il capitano Gentile 60-48

27:00 Fontecchio ancora da 3 punti  58-48

26:30 Contropiede di Hackett, tiri liberi di Melli, e Milano ritorna sopra di 13 punti 58-45

26:00 Ray da due punti, Bologna ora sotto solo di 9 punti

25:30 Ancora Hazell dalla lunga distanza, Bologna ora sotto solo di 11 lunghezze.. Banchi chiama time out per fermare l'allungo delle vnere

24:30 Triple di White e Hazell: Bologna prova a farsi sotto 54-40

24:00 A segno Cerella assist di Hackett

23:30 Ancora Cuccarolo da sotto 50-34

23:00 Hackett da due punti

22:30 Fontecchio da 3 punti

TERZO QUARTO

Dopo i primi venti minuti di gioco Milano conduce il match di 20 punti sulla Granarolo Bologna 

19:00 Spettacolo di Milano, Melli in schiacciata. Milano dilaga , più 18

18:00 42-26  Elegar Assist Brooks

17:30 40-26  Tripla di Cerella , Milano prova a scappare

17:00 Melli,assist di Brooks. DOppia cifra di vantaggio per Milano

16:30 Schiacciata di Elegar e valli chiama time out

16:00 33-26 A Brooks risponde Cuccarolo

15:30 31-24 Schiacciatona di Bruno Cerella ovazione per lui. Dall'altra parte  Fontecchio

15:30 13:00 29-20 Tripla di Kleiza

15:0012:00 Ancora David Moss, in gran forma questa sera

11:00 Ragland commette il suo 3 fallo e deve lasciare il campo

10:30 Ragland 24-18

10:00 22-18 Primo canestro del quarto è di Brooks 

SECONDO QUARTO

Il primo quarto si chiude con L' EA7 Milano avanti solo di due lunghezze sulla Granarolo Bologna

09:00 Bologna regge 20-18

08:50 In luentta il capitano di Milano, 19-15

08:40 18-15 Per Milano

Secondo fallo di Ragland in nemmeno due minuti

Primi cambi per Milano, dentro Ragland e Kleiza, fuori hackett e Melli

08:30 Tripla di Moss

07:30 Gaddy ancora 15-14

07:00 15-12 contropiede finalizzato dal centro giamaicano

07:00 Gentile finta e poi segna da 3 punti, Milano torna in vantaggio

06:30 Ancora Gaddy da 3 punti,sorpasso Vnere

06:00 Gaddy da 3 punti, Bologna sotto solo di uno

06:00 Hackett in lunetta a segno 

05:00 8-6 Fallo di Gaddy,secondo anche per lui

05:00 8-6 Palla perda di Samuels, Hazell ne aproffita e segna

05:00 8-4 Fallo di Ray su Gentile: buono il canestro, il tiro libero non va

05:00 6-4 Schiacciatona di Samardo Samuels

04:004-4 Ancora  Cuccarolo

03:00 Palla persa di Samuels, Banchi predica calma

03:00 Fallo di Hackett,primo per lui

03:00 Hackett in lunetta 2/2

02:00 Fallo di Gaddy

01:00 2-2 Apre le danze Hackett dall’altra parte risponde Cuccarolo

Ray e Cuccarolo nel giro di 20 secondi commettono il loro primo fallo

Primo quarto

Per Milano parte: Melli, Gentile,Samuels, Hackett e David Moss

Per bologna Entrano  White, Gaddy, Hazell Ray e Cuccarolo

19:54 E' il momento dell'inno d'Italia

19:52 presentazione delle squadre 

19:45 Mancano 15 minuti all'inizio del match

19:35 Le squadre fanno il loro ingresso per il riscaldamento finale.Ovazione per i biancorossi,fischi per le v nere

19:30 Manca meno di mezzora alla palla due tra EA7 Milano - Granarolo Bologna. il Forum si sta incominciando a riempire 

Buonasera a tutti da Vavel Italia, e benvenuti a questa diretta live tra EA7 Milano - Granarolo Bologna, gara 1 dei quarti di finale del basket italiano.  Virtus Bologna contro Olimpia Milano è una delle grandi classiche del basket italiano. Si tratta delle due squadre che hanno vinto più scudetti, 26 l’Olimpia e 15 la Virtus. Milano ha anche vinto tre volte l’equivalente dell’attuale Eurolega, la Virtus l’ha vinta due volte. Nei due precedenti stagionali, l’Olimpia ha vinto in entrambe le occasioni.

L’EA7-Emporio Armani si presenta, come di consuetudine, dagrandissima favorita, dopo aver dominato il campionato, subendo sole quattro sconfitte (di cui due a primo posto già acquisito) e da imbattuta tra le mura amiche. La squadra di Valli ha vissuto una settimana con qualche problema fisico e, ancora ieri, Valerio Mazzola non si è allenato con il gruppo per un problema ai talloni, ma dovrebbe essere disponibile per gara 1. 

Banchi: “Vogliamo ripeterci, subito concetrati”- “Siamo alla vigilia del nostro esordio in un’edizione dei playoff che affronteremo con il desiderio di  ripeterci al cospetto di avversarie che hanno dato vita ad una stagione regolare avvincente. Nel primo turno, Bologna ci affronterà con le armi che le hanno permesso di arrivare fin qui attraverso un cammino per loro esaltante. Sarà importantissimo per noi approcciare questo primo appuntamento con la post-season con concentrazione ed equilibrio per incanalare la sfida con la Virtus su binari ideali” 

Valli: “A Milano con la testa libera, ma alta”- "Ultima settimana dell’anno di allenamento, perché comunque sia nei playoff non ci si allena più. Giocando un giorno sì e una no non si lavora più di contatto, e dobbiamo far valere le abitudini acquisite in stagione. Significa cercare di guadagnare un po’ di terreno in chiave difensiva, rispetto alla grande fisicità di Milano: serve una partita energica, atletica, anche a costo di fare tanti falli. E in attacco dobbiamo essere veramente bravi anche a prendere il primo buon tiro che ci viene concesso, senza fare troppi ricami perché diventa difficile, contro questo avversario, fare tanti passaggi per un buon tiro. Mazzola non si è mai allenato, Reddic solo la seconda parte della settimana, il ginocchio di Ray fa un po’ le bizze. La cosa bella però è che questo gruppo ha dimostrato una gran voglia di lavorare ancora, nessuno pensa di andare in vacanza o si sogna di prenotare dei voli. Siamo di fronte alla più titolata per la corsa allo scudetto, ma andiamo là per guadagnarci il rispetto tecnico e anche atletico. Credo che anche gli arbitri forniranno una buona prestazione da playoff. Sicuramente qualche cosa di diverso, dal punto di vista tattico, faremo, è giocoforza farlo, abbiamo modificato qualcosa in attacco e soprattutto in difesa. Ma mi aspetto soprattutto un buon approccio mentale, e credo che i ragazzi l’abbiano capito e possano offrire una prestazione di squadra. Le individualità devono venire fuori in un contesto di squadra. Aggiungono qualcosa, ma non sono la prerogativa unica”.

Bologna, 28/12/2014: Granarolo-EA7 Emporio Armani 58-81 – Un grande primo quarto di Allan Ray (10 punti) permette alla Virtus di chiudere il primo quarto avanti 23-21 ma poi l’Olimpia tiene l’avversaria a 10 punti totali nel secondo periodo e prende il largo chiudendo avanti di 13. Gentile segna 10 punti nel secondo quarto, Brooks 13 nel terzo con 5/5 dal campo. Spacca la partita che l’Olimpia controlla nel quarto periodo.

Milano, 26/4/2015: EA7 Emporio Armani-Granarolo 117-92 – L’Olimpia, ispirata in attacco, segna 30 punti nel primo quarto e chiude l’intervallo a quota 55, con 11 punti di vantaggio. Sistema la difesa e dilaga nel secondo tempo in cui Joe Ragland segna 24 dei suoi 26 punti. Samardo Samuels segna 25 punti con il 90% dal campo. Ci sono 11 rimbalzi di Gentile. Ma Bologna ha 25 punti da Jeremy Hazell, 24 da Okaro White e 21 da Allan Ray.

I PRECEDENTI

I precedenti dicono 92-71 per l’Olimpia. A Milano, il bilancio è 61-20 per l’Olimpia ma c’è stata anche una gara in campo neutro, quarti di finale di Coppa Italia, a Torino nel 2012, vinta sempre dall’Olimpia.  A Bologna siamo 51-31 per la Virtus. L’Olimpia ha vinto ambedue i precedenti stagionali e le ultime tre gare tra le formazioni. Nella storia dei playoff, la Virtus Bologna e l’Olimpia Milano si sono giocate lo scudetto solo due volte. Nella stagione 1978-79 la Banda Bassotti di Dan Peterson a sorpresa arrivò all’atto conclusivo della post-season contro la fortissima Virtus allenata da Terry Driscoll. Non ci fu storia e la Virtus vinse 2-0 (si giocava al meglio delle tre gare). Fu molto più combattuta la finale della stagione 1983/84: la Virtus vinse gara 1 a San Siro e conduceva anche gara 2 per chiudere i conti quando Dino Meneghin venne espulso per proteste. Nonostante la perdita del suo centro, l’Olimpia eseguì una strepitosa rimonta e andò a vincere 75-71 rinviando l’assegnazione dello scudetto alla “bella” da giocarsi a Milano. L’Olimpia dovette giocarla senza Meneghin squalificato. Ne venne fuori una gara punto a punto che venne risolta dalla Virtus. La schiacciata di Roberto Brunamonti diventò simbolo dello scudetto della Virtus, il decimo della sua storia. La partita si concluse 77-74. In tutto nei playoffs, le due formazioni si sono affrontate 20 volte, bilancio 11-9 Virtus nelle singole gare. E’ 4-2 Virtus nelle singole serie. L’Olimpia vinse 2-0 nei quarti del 1985 e poi 3-1 nella semifinale del 1996. In ambedue le occasioni poi ha vinto lo scudetto. L’ultimo confronto diretto a livello di playoffs risale alla stagione 2006/07 in cui il fattore campo saltò tre volte su quattro: Bologna andò in finale ma perse poi con Siena. 

Settima volta in una serie di playoffs tra Olimpia Milano e Virtus Bologna. L’ultima volta si affrontarono nel 2007. I precedenti sono favorevoli ai bianconeri che hanno vinto 4 serie su 6 e le due finali scudetto. Ma quando l’Olimpia ha battuto la Virtus (nel 1985 e nel 1996) in una serie di playoffs poi ha sempre vinto lo scudetto

Daniel Hackett comincia la gara a meno 8 punti dai 2.000 in carriera. Alessandro Gentile è il settimo realizzatore di sempre dell’Olimpia nei playoffs. L’Olimpia è a meno due gare dalle 250 nei playoffs nella propria storia e Coach Luca Banchi a due gare dalle 350 partite allenate nel massimo campionato. 

’Olimpia Milano ha giocato quattro finali per lo scudetto negli ultimi sei anni vincendone una, quella che le permette di affrontare questi playoffs da squadra campione in carica. E’ la sesta volta che aggredisce i playoffs dalla testa del tabellone. Lo fa con un record di 12-2 nei 14 precedenti con le sette formazioni che la accompagnano nella post-season. Alessandro Gentile lo scorso anno è salito fino al settimo posto nella classifica dei realizzatori dell’Olimpia nei playoffs

GLI ARBITRI DELLA SERIE

Gara 1: Alessandro Martolini, Michele Rossi e Mark Bartoli.

Gara 2: Paolo Taurino, Roberto Begnis, Luca Weidmann.

Gara 3: Luigi Lamonica, Guido Di Francesco, Roberto Chiari.