Supercoppa 2015, Repesa: "Milano partenza ad handicap ma niente scuse, ci proviamo"

Il neo tecnico dei biancorossi ha presentato la semifinale contro la Reyer Venezia, in programma domani sera: "Ci vorrà del tempo prima di vedere la vera Milano, ma noi di sicuro lotteremo fino alla fine per vincere ogni competizione a cui parteciperemo”.

Supercoppa 2015, Repesa: "Milano partenza ad handicap ma niente scuse, ci proviamo"
Supercoppa 2015, Repesa: "Milano partenza ad handicap ma niente scuse, ci proviamo"

Siamo ormai agli sgoccioli, poche ore e la stagione ufficiale del basket prenderà il via con la Supercoppa. Anche in questa edizione quattro squadre impegnate (Milano, Sassari, Reggio Emilia e Venezia). La squadra allenata da Meo Sacchetti è campione in carica, con l'EA7 Milano all’ennesima riscossa.

L'Olimpia Milano, come dicevamo, non può permettersi di sbagliare ancora, da riscattare c’è una stagione scorsa disastrosa dove i biancorossi non hanno vinto nulla.  Della squadra del 2014 sono rimasti solo Alessandro Gentile e Bruno Cerella, con l’azzurro, reduce da un grande Europeo, che ha preferito restare a Milano e rimandare il viaggio in NBA. Per il resto roster completamente rivoluzionato e progetto tecnico affidato a Jasmin Repesa.

L’Olimpia raggiunge Torino con un giorno di anticipo rispetto alla sua semifinale di Supercoppa in programma alle 20.45 di sabato 26 al Pala Ruffini, avversaria Venezia.  Il tecnico croato, nel giorno di vigilia, ha presentato il match: "Sappiamo di essere attesi da una stagione molto impegnativa e difficile ma probabilmente nulla sarà più difficile di questo primo appuntamento. Ci sono mille motivi, alcuni oggettivi, siamo stati pochi per tutto il precampionato, ci siamo allenati tutti insieme solo da martedì e questo è sicuramente un handicap,  ma questa è tutta un’altra storia. La verità è che abbiamo obiettivi precisi e voglia di far bene, non dobbiamo cercare scuse. Abbiamo preparato la Supercoppa per cinque giorni e andremo determinati, sapendo di poter giocare contro tutti, non solo in Italia ma anche in Europa”. 

I giocatori,  Milan Macvan: "Siamo una squadra nuova, abbiamo avuto tante assenze durante la preparazione,  ma vogliamo dare tutto e cercare di giocare una buona pallacanestro.Abbiamo tanti buoni giocatori  Dobbiamo giocare di squadra e lottare, questo deve essere il nostro DNA”. Oliver Lafayette: “La Supercoppa è il nostro primo obiettivo ed è anche l’unico pensiero che abbiamo in testa. Per il campionato ci sarà tempo. Sto abbastanza bene, Ho lavorato giorno dopo giorno e sto recuperando la miglior condizione. Grazie allo staff ed ai fisioterapisti ho potuto rientrare prima del previsto”.  Ed infine la punta di diamante di questa squadra, il capitano Alessandro Gentile“Si può sempre fare meglio e io cercherò di essere il capitano di questa squadra con l’esempio per i miei compagni, cercando di condurli sia dentro che fuori dal campo, facendogli sentire la mia presenza ed essendoci come punto di riferimento.C’è un po’ di stanchezza sia fisica che mentale dopo l’europeo, ma voglio iniziare la stagione con il piede giusto e non ci sarà spazio per la stanchezza. Dovremo cercare di fare cose semplici. Ci siamo allenati pochissimo tutti assieme e per questo non possiamo avere confidenza l’uno con l’altro, quindi dovremo essere intensi e cercare di non strafare. Non possiamo dare giudizi sul lungo periodo perché siamo insieme da troppo poco tempo. Dobbiamo dare il massimo ogni giorno per migliorare”.