Basket, serie A: Reggio Emilia pronta alla prova Capo d'Orlando

I campioni in carica della Supercoppa vogliono riscattarsi dopo il ko europeo di Berlino, ma di fronte troveranno la dinamica formazione siciliana, reduce dal blitz sul parquet di Bologna

Basket, serie A: Reggio Emilia pronta alla prova Capo d'Orlando
Basket, serie A: Reggio Emilia pronta alla prova Capo d'Orlando

Dopo due trasferte consecutive, l'ultima delle quali si è conclusa con il chiaro successo ai danni della Virtus Bologna, torna a giocare davanti ai propri tifosi la Betaland Capo d'Orlando. La formazione paladina, che finora ha vinto due gare su tre in campionato, scenderà in campo al PalaFantozzi nell'appuntamento del mezzogiorno di domenica contro la Grissin Bon Reggio Emilia, finalista dell'ultimo campionato e vincitrice della Supercoppa Italiana nel mese di settembre. Una partita molto importante per entrambe le squadre, che per motivi diversi cercheranno in maniera convincente la vittoria.

Partiamo dai padroni di casa, con coach Giulio Griccioli che sarà ancora costretto a fare a meno di Laurence Bowers, ai box per l'infortunio patito a Venezia, e di Vojislav Stojanovic, ancora indisponibile per i ben noti problemi legati al tesseramento. Il resto del roster orlandino è a disposizione del coach toscano, il quale aspetta ancora di vedere il miglior Alex Oriakhi: il pivot americano ha mostrato solo a sprazzi il proprio talento e lo strapotere fisico a sua disposizione, e il ritorno davanti ai suoi tifosi può dare la spinta giusta per far bene. Chi invece non ha bisogno di riscattarsi è Simas Jasaitis, top scorer dell'Orlandina in tutte e tre le gare giocate, ma anche un Vlado Ilievski in grado di far girare a dovere il motore della Betaland. Il quintetto di partenza sarà dunque lo stesso delle ultime uscite: assieme al playmaker macedone e al tiratore lituano ci saranno Perl, Metreveli e il già menzionato Oriakhi.

Passiamo alla compagine vice-campione d'Italia, reduce dalla sconfitta bruciante in Eurocup sul parquet dell'Alba Berlino. Una partita che non ha comunque insinuato dubbi nella mente di coach Massimiliano Menetti e dei suoi giocatori, comunque consapevoli di rappresentare una delle migliori realtà del basket nostrano. A rendere più impervia la trasferta siciliana ci ha pensato l'infortunio patito da capitan Rimas Kaukenas, il quale resterà fuori per tre settimane, ma il buon momento del pacchetto italiano lascia ben sperare: Achille Polonara, Stefano Gentile, Pietro Aradori e Amedeo Della Valle hanno iniziato bene la stagione, in particolare l'ex playmaker canturino sta dimostrando di essere pronto per il salto di qualità. E sotto canestro, l'energia e l'esperienza di Vladimir Veremeenko e Darjus Lavrinovic fanno il resto. Per la sfida in terra siciliana, il quintetto della Reggiana dovrebbe essere composto da Gentile, Della Valle, Aradori, Polonara e Veremeenko.


Share on Facebook