Basket, serie A: Caserta-Capo d'Orlando, al Sud ci si diverte

Oggi di fronte al PalaMaggiò le due formazioni più "meridionali" della massima serie: assenze importanti da entrambe le parti, ma anche la voglia di confermare il buon inizio di stagione.

Basket, serie A: Caserta-Capo d'Orlando, al Sud ci si diverte
Basket, serie A: Caserta-Capo d'Orlando, al Sud ci si diverte

Una partita ad alta tensione, per squadre che hanno dimostrato, nelle prime cinque uscite stagionali, di poter disputare un campionato silenzioso ma comunque molto brillante. La Pasta Reggia Caserta e la Betaland Capo d'Orlando sono pronte a disputare una delle partite più interessanti di questo nuovo weekend con la massima serie di basket, con il PalaMaggiò che ospiterà le due formazioni più a sud del campionato.

In casa campana si segnalano un paio di assenze sicuramente importanti, come quelle di Peyton Siva e di Bobby Jones: entrambi non si sono visti sul parquet della Juve per le ultime sedute di allenamento, è previsto in questi minuti l'ultimo confronto tra coach Dell'Agnello e lo staff medico della Pasta Reggia, ma sembrano esserci pochi dubbi sul fatto che i due salteranno la sfida contro l'Orlandina. E lo stesso capo allenatore dei casertani, nella conferenza stampa pre-partita, ha ammesso che la testa è rivolta solo alla sfida contro i siciliani, dopo il grande successo in terra bolognese: "La vittoria conseguita a Bologna l’abbiamo già messa alle spalle, cosi come deve essere, e siamo pronti ad affrontare una delle squadre che più hanno impressionato in questo inizio di campionato. Sappiamo che dovremo stare molto attenti alla qualità dei loro tiratori e soprattutto alla visione di gioco di alto livello che i loro veterani hanno. Essere efficaci, ad esempio, sulle linee di passaggio sarà una delle chiavi della partita. Non so ancora chi giocherà o quanto, ma certo non faremo l’errore, e non l’abbiamo mai fatto, di guardare quanti siamo ma quelli che siamo, basandoci sulle nostre certezze che di settimana in settimana sono sempre di più e sempre più solide. Vogliamo affrontare l’incontro col piglio di sempre per conquistare una vittoria da condividere con i nostri tifosi".

Dall'altra parte c'è una Betaland Capo d'Orlando che continua a perdere pezzi. Oltre al lungodegente Bowers, e a uno Stojanovic ancora non utilizzabili per i già noti problemi di tesseramento, la formazione siciliana è approdata in Campania senza Vlado Ilievski, il quale ha accusato problemi muscolari durante la settimana e assisterà alla sfida del PalaMaggiò in borghese. Chiavi della squadra, dunque, nelle mani di Tommy Laquintana, ma il problema principale riguarda soprattutto l'ulteriore accorciamento delle rotazioni a disposizione di coach Giulio Griccioli, il quale potrebbe pescare nuove energie dalla panchina, come quelle del giovanissimo slovacco Mario Ihring. L'allenatore toscano, alla vigilia, ha così presentato la terza trasferta del buon inizio di stagione in casa paladina: "Noi ci siamo allenati di conseguenza per ovviare alle assenze e fare una partita nella quale dovremmo dare più del 110% per portare a casa la vittoria. Non possiamo sempre pensare agli assenti. Dobbiamo lavorare più del previsto per agevolare l’inserimento dei ragazzi nei meccanismi. Avevamo previsto per loro un futuro vicino alla prima squadra, ma non così presto. Noi abbiamo considerato tutte le possibili conseguenze della nostra scelta e intendiamo seguire ancora questa strada, guardando sempre al futuro. La nostra idea è sempre stata quella di creare qualcosa che non si esaurisse al termine della stagione, cosa che per noi è un obiettivo difficile, ma molto più gratificante. Lavoriamo di più per farcela, ma queste prime partite ci dimostrano che non stiamo perdendo tempo".


Share on Facebook