Gentile e Simon portano Milano alla vittoria: affondata anche Bologna

I due giocatori dell'EA7 realizzano rispettivamente 17 e 25 punti, grazie ai quali l'EA7 porta a casa la vittoria. Bologna parte forte,ma poi è costretta a rincorrere per tutto il match. Per i bolognesi top scorer Pittman con 16 punti.

Gentile e Simon portano Milano alla vittoria: affondata anche Bologna
EA7 Emporio Armani Milano
87 72
Obiettivo Lavoro Bologna
EA7 Emporio Armani Milano: Cinciarini 2 (1/2; 0/4) Gentile 17 (4/8; 3/6; 0/2) Simon 25 (2/4; 5/7; 6/8) Macvan 12 (3/5; 2/2) McLean 15 (4/6; 7/10 TL) Barac 2 (1/4) Amato 2 (1/1) Magro 0 Lafayette 2 (1/1; 0/1) Jenkins 1 (0/1;1/2 TL) Hummel 9 (3/3; 1/2) Cerella 0 (0/1)
Obiettivo Lavoro Bologna: Odom 10 (3/4; 0/2; 4/4) Mazzola 5 (0/4; 1/3; 2/2) Fontecchio 5 (0/2; 1/3; 2/2) Gaddy 9 (3/7; 0/3; 3/7) Pittman 16 (4/8; 8/12 TL) Fabiani Williams 13 (2/5; 3/5) Cuccarolo 2 (1/1) Oxilia 0 (0/1; 0/1) Vitali 12 (4/6; 1/4; 1/4)
SCORE: 22-19; 46-37; 62-57.

Una partita sostanzialmente equilibrata, fino alla metà dell'ultimo quarto, dove Milano ha poi allungato e vinto la sfida. L'EA7 ha fatto la differenza grazie alle giocate di due dei suoi talenti, Gentile e Simon. La squadra di casa è stata nel complesso più brava nel gestire i vari momenti del match, da quanto è stata sotto, fino a quando è stata avanti ed è stata poi recuperata. Una lucidità maggiore ed una panchina più lunga hanno avvantaggiato i milanesi rispetto alle "V nere". Bologna non può rimproverarsi nulla, infatti gli uomini di Valli sono partiti fortissimo mettendo paura ai padroni di casa. Dopodichè Milano ha cominciato a giocare come sa e gli ospiti sono stati costretti a rincorrere fino a portarsi quasi a contatto. Il roster biancorosso ha usufruito soprattutto dei tiri da dietro l'arco, mentre i bolognesi hanno cercato di sfruttare la maggiore fisicità sotto canestro, grazie al proprio centro Pittman. La squadra di Repesa con questo successo conquista la quinta vittoria consecutiva e raggiunge Pistoia in testa, mentre Bologna rimane ferma a 2 punti.

I primi due punti della partita sono per Bologna che realizza con Williams. I padroni di casa pareggiano con Macvan. Gli ospiti allungano con le triple di Williams e i liberi di Gaddy. Milano interrompe l'emorragia a canestro con capitan Gentile. Bologna continua a bombardare da oltre i 6.75 metri ancora con Williams ma Simon accorcia le distanze con una tripla (11-17). A questa da seguito Macvan con altri due tiri da oltre l'arco che uniti al libero di McLean portano in vantaggio Milano per la prima volta. Mazzola con i liberi riporta avanti Bologna ma Simon impatta subito e Gentile con una tripla fissa il punteggio sul 22-19 per l'EA7. Il primo quarto finisce con i padroni di casa avanti di 3 punti. Un vantaggio maturato nel finale di frazione, infatti gli ospiti sono stati bravi a partire forte e a tenere a distanza Milano, poi i biancorossi hanno cominciato a prendere buoni tiri mentre gli emiliani hanno stentato in realizzazione.

McLean e Cinciarini provano subito ad allungare, ma Bologna prova a rimanere a contatto con Pittman e Odom. Simon e Gentile spingono Milano verso la fuga, però ancora Pittman mantiene il distacco a soli 6 punti (30-24). McLean con la prima stoppata di serata, Simon e Hummel con tre triple mortifere realizzano il massimo vantaggio di Milano (+16). Vitali con un gioco da tre punti e Fontecchio con i piedi dietro l'arco accorciano le distanze, riportando Bologna a -11. Ancora Simon con due tiri da oltre i 6.75 metri fissa il punteggio sul 46-32 per i padroni di casa. Mazzola con una tripla e Cuccarolo con un tiro dal pitturato chiudono il quarto. Ciò che ha fatto la differenza in questo primo tempo è stato il dato sui tiri da 3 punti: Milano (9/13), Bologna (5/12). Nello stesso tempo i bolognesi sono stati più precisi nei tiri liberi (10/15), mentre l'EA7 (3/8).

La terza frazione viene aperta da Pittman con una schiacciata. Gentile risponde con la seconda tripla personale. Macvan e McLean firmano il parziale di 7-0, interrotto dalla tripla di Vitali. Si continua su un punteggio ad elastico, fino a quando Williams non riporta Bologna sotto la doppia cifra di svantaggio (57-48). Repesa per evitare che il distacco continui a diminuire chiama il minuto di sospensione. Hummel prova subito a riallungare con tiro dal pitturato, ma Odom risponde subito mantenendo le distanze inalterate. Col gioco da tre punti di Pittman gli ospiti si portano a -7 (62-55). Il centro bolognese chiude il terzo quarto con una schiacciata che fa ritornare in partita la sua squadra. 10 minuti che hanno visto due squadre esprimere un gioco molto simile, basato soprattutto sui tiri da oltre l'arco che stanno premiando Milano. Tra le due compagini quella che ha provato di più ad attaccare il canestro è stata Bologna grazie al proprio pivot, Pittman, che riportato a contatto il team ospite. L'EA7 ha sofferto gli errori al tiro di Gentile e Simon, che fino a quel momento avevano sorretto i padroni di casa. 

Odom con i liberi fa tornare Bologna ad un solo possesso di distanza. Ancora l'ala con i piedi dalla lunetta fissa il punteggio sul 64-63. Milano torna a correre e conseguenzialmente si riallunga il distacco (73-63). Valli per evitare di perdere definitivamente la partita chiama il minuto di sospensione. McLean con una schiacciata firma il +12 per l'EA7. Il coach emiliano prova a chiamare nuovamente il time - out, ma i padroni di casa continuano a segnare ed a 2 minuti dalla fine il punteggio è 81-67. A questo punto è puro garbage - time ed il risultato finale dice 87 Milano, 72 Bologna. 

Lega Basket