LegaBasket Serie A2: Trieste sprecona, a spuntarla è Jesi per 75 a 70

La Pallacanestro Trieste comanda la partita per 37 minuti ma spreca nel finale e Jesi coglie l'occasione di portare a casa la partita.

LegaBasket Serie A2: Trieste sprecona, a spuntarla è Jesi per 75 a 70
LegaBasket Serie A2: Trieste sprecona, a spuntarla è Jesi per 75 a 70
Aurora Basket Jesi
75 70
Pallacanestro Trieste
Aurora Basket Jesi: Greene 21, Hunter 14, Battisti, Scali ne, Lucarelli ne, Moretti ne, Janelidze 2, Leggio ne, Paci 14, Santiangeli 8, Picarelli 6, Gueye 10. All. Lasi.
Pallacanestro Trieste : Parks 3, Bossi 11, Coronica, Ferraro ne, Pecile 5, Baldasso 11, Landi 2, Prandin 7, Pipitone 5, Canavesi 6, Zahariev 20. All. Dalmasson.
SCORE: 75-70 (18-23, 37-43, 52-57)

Si sfalda, a poco meno di quattro minuti dalla fine, la possibilità per la Pallacanestro Trieste 2004 di centrare la seconda vittoria di fila in trasferta: l’Aurora Basket fa festa, battendo i biancorossi per 75-70. Fatale per i triestini il break finale di 13-2 in favore dei marchigiani, abili a trovare l’acuto giusto proprio nel momento più importante del match.

Quintetto atipico giuliano con Baldasso, Prandin in quintetto al posto di Pecile e Bossi; difese piuttosto “allegre” nelle prime battute, foriere di segnature continue da ambo le parti: 6-8 con tripla di Baldasso. Ottimo impatto dei due americani di Jesi, 11 punti in coppia e sorpasso dei padroni di casa sul 13 a 10. Nonostante l’acciacco Zahariev gioca e produce offensivamente, coadiuvato da un ottimo Baldasso, mentre dalla parte opposta le polveri bagnate degli italiani jesini di casa agevolano il primo break ospite sul 18-23, a chiusura del primo quarto. Pronti via e Zahariev-Baldasso confezionano 5 punti di pregevole fattura ed è +10 per Trieste; la vena balistica dei giuliani è esplicitata da una tripla di Bossi segnata da casa sua. Green è l’anima jesina con soluzioni anche fuori dai giochi, 15 punti e riavvicinamento dei padroni di casa sul -8. Orrori tecnici da una parte e dall’altra; nonostante tutto la batteria di esterni della compagine triestina produce un rassicurante +12. Ovviamente come da canovaccio collaudato, la squadra di Dalmasson compie alcune ingenuità difensive riportando Jesi a stretto contatto: 33-38. All’intervallo 37-43 e la sensazione di un match totalmente aperto.

I biancorossi mantengono il gap di metà gara anche nei primi minuti di terzo quarto, con il 41-47 del 22’. Pochi canestri realizzati poi nei minuti seguenti, con Trieste che riacquista temporaneamente sei lunghezze di vantaggio con Baldasso, prima del 2/2 di Santiangeli dalla linea della carità. Un libero di Parks materializza il +5 biancorosso al 28’, vantaggio che rimane immutato grazie alle due realizzazioni in pitturato di Canavesi (52-57 alla penultima sirena). E’ Bossi, con un canestro dalla lunga distanza, a rispondere a inizio di ultimo quarto alla tripla di Santiangeli: il playmaker biancorosso, trova un’altra bomba; è però ancora Paci protagonista per l’Aurora Jesi, completando quasi del tutto la rimonta dei padroni di casa con 5 punti di fila (62-63 al 35’). Pecile trova la tripla del nuovo +4, con ulteriori due liberi segnati successivamente per il 62-68 a quattro dalla fine: Trieste sembra avvicinarsi in questo modo alla vittoria, ma Jesi si dimostra estremamente più lucida nei minuti finali. Un paio di giocate offensive non concretizzate da parte dei giuliani e alcuni canestri jesini spostano l'ago della bilancia verso la squadra di casa, che non sbaglia dalla lunetta nei momenti finali e porta a casa una gara dura e sofferta fino alla fine. Punteggio finale 75-70 per l'Aurora Jesi.

Aurora Basket Jesi-Pallacanestro Trieste 2004 75-70 (18-23, 37-43, 52-57)

Aurora Basket Jesi: Greene 21, Hunter 14, Battisti, Scali ne, Lucarelli ne, Moretti ne, Janelidze 2, Leggio ne, Paci 14, Santiangeli 8, Picarelli 6, Gueye 10. All. Lasi.

Pallacanestro Trieste 2004: Parks 3, Bossi 11, Coronica, Ferraro ne, Pecile 5, Baldasso 11, Landi 2, Prandin 7, Pipitone 5, Canavesi 6, Zahariev 20. All. Dalmasson.