Final Eight, Milano per un digiuno lungo ormai 20 anni. Il primo ostacolo è Venezia

Iniziano le Final Eight di Coppa Italia con i padroni di casa partono da favoriti..

Final Eight, Milano per un digiuno lungo ormai 20 anni. Il primo ostacolo è Venezia
Kruno Simon, il possibile trascinatore
EA7 Milano
Reyer Venezia/ ore 20.45

Al via le Final Eight di Coppa Italia: a darsi battaglia ci saranno le otto squadre che, alla fine del girone d'andata, si sono meglio qualficate. Per la terza volta nelle ultime quattro edizioni le Final Eight si disputeranno al Forum d'Assago. Favorita d'obbligo, l' EA7 Milano: la padrona di casa ha quasi un obbligo di vincere e di portare a casa un trofeo che manca nella bacheca milanese addirittura dal 1996. Nel 4° quarto di finale (palla a due alle 20.45, ultimo appuntamento della giornata che comincerà alle 12), la squadra di Repesa affronterà la Reyer Venezia che si presenta al Forum con un nuovo allenatore, Walter De Raffaele, subentrato all'esonerato Recalcati. I biancorossi partono nettamente favoriti, ma attenzione alle reazioni d'orgoglio di un gruppo dopo l'esonero del coach..

COME ARRIVANO LE SQUADRE

L' unico assente per Milano, come nelle previsioni, sarà Alessandro Gentile (capocannoniere della prima fase di Eurolega a 20.5 di media): il capitano biancorosso sarà quasi certamente in panchina tra i 12 a referto, ma sarà comunque inutilizzabile. Il classe 92 è ormai guarito a livello medico, ma serviranno ancora un paio di settimane per riaverlo disponibile (rientro previsto per i primi di marzo). Saranno 14 i giocatori i giocatori a disposizione per Repesa, con Milano che dovrà necessariamente fare turnover tra i nove stranieri a disposizione (ogni gara il coach croato sarà chiamato a tenerne fuori due).  

Le  Scarpette Rosse non vincono la coppa ormai da 20 anni, un dato che potrebbe mettere maggiore pressione ai ragazzi diretti da Jasmin Repesa che non vuol sentire parlare di squadra favorita, anzi predica calma:" Siamo consapevoli di giocare di fronte al nostro pubblico e faremo tutto il possibile per vincere davanti alla nostra gente ma è una competizione difficile e dovremo preparare bene ogni singola partita che ci conquisteremo il diritto di giocare. Non posso dire se vinceremo, posso dire però che faremo tutto quel che possiamo per provarci".  L’Olimpia vinse la sua ultima Coppa Italia nel 1996 nello stesso impianto. Nella storia ha vinto il trofeo quattro volte e giocato sette finali inclusa quella della passata stagione a Desio contro Sassari che detiene il trofeo. 

La Reyer Venezia arriva a questa competizione in piena tempesta, con Charlie Recalcati eonerato proprio qualche giorno prima dell’inizio della Coppa Italia dopo il ko casalingo con Sassari. Il nuovo timoniere è il coach De Raffaele, ma contro l’Olimpia, Venezia avrà bisogno di una vera e propria impresa. La società ha voluto dare una scossa a tutto l’ambiente, anche perchè in questo momento la Reyer sarebbe fuori dai playoff.  

PRECEDENTI E STATISTICHE

L’Olimpia ha affrontato la Reyer sia in campionato che in Supercoppa vincendo 71-66 a Torino (Alessandro Gentile 17) e 87-65 al Forum dove i primi realizzatori furono ancora Gentile e Robbie Hummel con 19 punti a testa.

PRECEDENTI – In totale il bilancio degli scontri diretti è 76-15 per l’Olimpia che sul suo campo è addirittura 36-2. Venezia ha vinto al Mediolanum Forum nella stagione 2012/13.

GLI EX – Jeff Viggiano della Reyer ha giocato a Milano anche se mai per una stagione intera. Daniele Magro, al primo anno all’Olimpia, ha giocato quattro stagioni nella Reyer. Un altro ex è il preparatore atletico di Venezia, Renzo Colombini.

IL CALENDARIO

Quarti di finale: Venerdì 19 febbraio 2016

12.00: Giorgio Tesi Group Pistoia - Dolomiti Energia Trentino (QF1) 
15.15: Vanoli Cremona - Banco di Sardegna Sassari (QF2) 
18.15: Grissin Bon Reggio Emilia - Sidigas Avellino (QF3) 
20.45: EA7 Emporio Armani Milano - Umana Reyer Venezia (QF4)

Semifinali: Sabato 20 febbraio 2016

18.15: Vincente QF1-Vincente QF3 
20.45: Vincente QF2-Vincente QF4

Finali: Domenica 21 febbraio 2016 alle ore 18

[Fonte statistiche OlimpiaMilano.com]

Lega Basket