Final 8 - A Trento il primo quarto!

Partita di grande cuore di Pistoia, che nonostante le assenze di Moore e Filloy e con Blackshear e Knowles fuori ritmo lotta fino alla fine. Deve cedere però alla crescita di Wright e di tutti i ragazzi di coach Buscaglia.

Final 8 - A Trento il primo quarto!
Peppe Poeta, Leader emotivo della squadra. (Mcolombo Photo)
GIORGIOTESI GROUP PISTOIA
74 81
DOLOMITI ENERGIA TRENTO
GIORGIOTESI GROUP PISTOIA: Czyz 20, Lombardi 13, Kirk 10, Antonutti 10, Blackshear 9, Mastellari 8, Knowles 4, Severini 0, Di Pizzo 0, Galli NE, Filloy NE, Moore NE
DOLOMITI ENERGIA TRENTO: Wright 18, Sanders 13, Pascolo 12, Sutton 8, Lockett 8, Flaccadori 8, Poeta 6, Berggren 4, Forray 4, Lechtaler 0
SCORE: 15-17, 39-37, 49-63, 74-81
NOTE: Final Eight di Coppa Italia

Primo quarto di finale della Coppa Italia che inizia ad un orario insolito per il basket nostrano. 

Pistoia si presenta senza la coppia di play Moore e Filloy, entrambi fermati da infortuni. Trento invece fa esordire Berggren, firmato dopo l'infortunio che costringerà ad un lungo stop Baldi Rossi.

Coach Vincenzo Esposito manda in campo Knowles, Blackshear, Lombardi, Czyz e Kirk. Trento risponde con Forray, Sanders, Sutton, Pascolo e Wright.

Trento apre il primo quarto in maniera molto aggressiva, portandosi velocemente sul 10-4, Pistoia però risponde con un break di 9-0 che da loro il primo vantaggio del match. Coach Buscaglia chiama timeout e al rientro in campo Trento si riporta avanti, chiudendo il primo quarto sul 17-15.

Primi tre minuti del secondo quarto molto calmi, con le due squadre che rispondono colpo su colpo fino al 23-24. Poi Pistoia si scatena con un parziale di 11-0, portandosi sul massimo vantaggio +10 grazie soprattutto al dominio sotto la planche, dove Trento soffre molto soprattutto Kirk e Czyz. Sanders suona la sveglia con 5 punti consecutivi, Trento adotta la difesa 3-2 mettendo in difficoltà l'attacco toscano che non riesce più a produrre gioco efficiente. Trento torna sotto e chiude il secondo quarto 37-39. Un solo possesso di differenza e discorso rinviato al secondo tempo.

Migliori in campo per Pistoia Czyz con 9 punti e 4 rimbalzi e Kirk con 8 punti e 5 rimbalzi. Deludono invece Blackshear con 0/6 da 2 e 1/2 da tre e Knowles con 0/5 da tre e 2 palle perse. Il migliore di Trento è invece Pascolo con 8 punti e 5 rimbalzi, delude invece Wright con soli 3 punti e 2 rimbalzi.

Trento riparte molto aggressiva nel secondo tempo. Tanti rimbalzi offensivi e tante palle recuperate sfruttando l'assenza di un playmaker di ruolo tra le fila di Pistoia. Break di 16-6 nei primi 6 minuti, che poteva essere molto più ampio senza alcuni banali errori. Coach Esposito è arrabbiatissimo, i suoi non riescono più a creare e forzano inutilmente parecchi tiri. Blackshear e Knowles sono spesso in ritardo in difesa e tirano con 1/15 dal campo in due. Entra in campo Poeta e scatena l'inferno. Due alley oop consecutivi, il primo per il layup di Lockett, il secondo per l'inchiodata di Wright. Le spaziature di Pistoia sono inesistenti e non arriva un canestro da oltre 5 minuti. Sette le palle perse nel quarto da Pistoia e Esposito si confronto spesso con Moore, infortunato ma in panchina, e sembra quasi gli dica "Quanto manchi in campo tu". 45-57 per Trento che cerca la fuga. Pistoia prova a rientrare con due canestri consecutivi, ma Peppe Poeta mette la sua firma con la tripla ignorante, sulla quale subisce anche fallo e realizza un gioco da quattro punti, riportando il +12. Antonutti forza il tiro e Trento si gioca l'ultimo possesso con uno straordinario Poeta on fire, che sfida il giovane Mastellari e realizza il layup che chiude il quarto 63-49 con un parziale di 26-10.

Quarto periodo aperto da una tripla del classe '96 Mastellari, Trento risponde subito con una penetrazione di Wright ma Mastellari ancora con una tripla riporta a meno 10 Pistoia. Pistoia era 1/20 da tre punti e trova la terza tripla del quarto con Czyz per il -7 che fa chiamare time-out a coach Buscaglia. Rientra in campo più decisa Trento che realizza subito una tripla di Flaccadori, che con estrema facilità trova la rete. Blackshear  penetra di potenza ma nelle due azioni successive non combina nulla, mentre Trento realizza una tripla dal nulla con Julian Wright e un canestro con Sutton che subisce pure fallo chiudendo il parziale di 6-0 di Trento per il 74-60. Blackshear è deleterio, perde un altro pallone e tira solo con 2/14 dal campo. Ultimi 5 minuti della partita che si aprono con una tripla eccezionale di Sutton per il massimo vantaggio +17. Prova a rientrare in partita Pistoia con un parziale di 9-2 ma mancano solo 90 secondi sul cronometro e il tabellone recita 69-79. Grande cuore di Pistoia che pressa fino all'ultimo secondo, ma Trento vince e passa al prossimo turno 74-81.

Secondo tempo nel segno di Julian Wright, autore di 18 punti e 9 rimbalzi (15 punti e 7 rimbalzi nella ripresa), MVP del match. Ottima anche la prestazione di Pascolo con 13 punti e Poeta, autentico metronomo del parziale che ha spaccato il match nel terzo quarto. Pistoia nonostante le assenze si dimostra una grande squadra, steccano Blackshear e Knowles (5/25 in due) e non basta il grande cuore di Czyz (20 punti e 7 rimbalzi) per passare il turno.

Lega Basket