Final Eight, dominio di Milano che vola in finale

I biancorossi battono la Vanoli Cremona per 58-90 e conquistano la finale di Coppa Italia.

Final Eight, dominio di Milano che vola in finale
Vanoli Cremona
58 90
EA7 Milano

L'EA7 Milano come da pronostico domina il derby lombardo contro la Vanoli Cremona, 58-90 risultato finale. Non c'è mai stata partita al Forum, con i biancorossi in controllo del match per tutti i 40' minuti. Ottima prova corale per gli uomini di Repesa, con Simon (17 punti) e Sander (16) sugli scudi.

L'EA7 cerca la seconda qualificazione di fila nella finale di Coppa Italia contro Cremona, capolista in Lega in coabitazione con la stessa Milano e Reggio Emilia. I biancorossi che hanno superato brillantemente il quarto di finale con il netto successo su Venezia, sulla strada che porta alla finale c'è la Vanoli che ieri sera è risorta su Sassari sul filo con due triple da urlo di McGee e Cazzolato che hanno valso l'overtime, dove i sardi si sono sciolti.

Jasmine Repesa per turnover lascia fuori sia Batista e Barac, rientra invece nei 12 Kalnietis. La formazione biancorossa oltre a Gentile, dovrà fare a meno di Bruno Cerella, che è stato operato al menisco del ginocchio destro a Monza. Pronti via, primo canestro di Washington,ma dall'altra parte Milano guidata da Simon e Jenkins (letale dall'arco) non sbagliano e guidano i biancorossi al 9-15 dopo i primi 5 minuti di gioco.  Cremona sul finire del primo quarto raccimola qualche punto, ma l'EA7 chiude in comando la prima frazione di gioco 17-24. Inizia il secondo quarto e Milano fatica a segnare, la squadra di Pancotto ne approfitta e torna fino a meno 3 21-24 al 12'. Repesa chiama immediatamente time out. Il tecnico serbo evidententemente nel minuto di sospensione ha tirato le orecchie ai suoi che al ritorno in campo piazzano un 0-10 di parziale e Milano così trova il massimo vantaggio del match, 21-34 al 15'. Cremona si sblocca ai liberi, ma è sempre dominio per l'EA7 che chiude il primo tempo sopra di 14 lunghezze, 31-45 con Kruno Simon già a quota 14 punti.

Milano inizia forte, pronti e via 5 punti di fila di Sanders, 31-50 ed immediato time out di Pancotto al 22'. I biancorossi che escono dal time out e trovano il massimo vantaggio della gara 56-33. La squadra di Repesa neanche sul più 23 concede canestri facili a Cremona, ma i biancoblu faticano a contenere Milano. Sul 39-58 aal 25' ,Repesa chiama minuto perchè non vede nei suoi l'intensità dei primi minuti del quarto. L'unico che trova il canestro per Cremona è Washington che è ovunque esattamente come ieri( 17 punti contro Sassari, 22 di valutazione). Ma la squadra di Repesa non si ferma più e volano sul più 28, 43-71 al 28'. Pancotto chiama nuovamente minuto per trovare una soluzione allo strapotere fisico di Milano che chiude il terzo quarto saldamente in comando per 45-76, con 30-14 di parziale. Repesa inserisce il giovane amato sul più 31 con ancora 8' minuti da giocare. Divario che rimane costante fino alla fine della partita, con i biancorossi in controllo con il match anche con le seconde linee. Risultato finale 58-90. Domani Milano in finale inconterà Avellino.


Share on Facebook