Venezia torna a vincere contro Pistoia

La squadra di De Raffaele torna a vincere dopo due sconfitte consecutive. Il successo le permette di consolidare il 7° posto in classifica. Pistoia invece perde dopo la vittoria con Bologna, ma nonostante ciò l'ottava posizione è salva.

Venezia torna a vincere contro Pistoia
Venezia
74 68
Pistoia
Venezia: Ress 7 (1/2;1/4;2/2) Jackson 15 (4/5;1/4;4/4) Ruzzier 1 (0/1 3P;1/2 TL) Green 8 (0/7;2/2;2/4) Ortner 3 (1/3;1/2 TL) Bramos 8 (4/5;0/5;0/1) Goss 3 (0/2 3P;3/4 TL) Savovic 1 (0/1 3P;1/2 TL) Antelli Ejim 9 (2/4;1/2;2/2) Tonut 16 (5/7;1/2;3/4) Viggiano 3 (1/3 3P)
Pistoia: Lombardi (0/1 3P) Antonutti 7 (3/5;0/2;1/1) Moore 10 (2/7;1/5;3/4) Amato Czyz 11 (4/8;0/3;3/4) Knowles 8 (1/1;2/4;0/2) Kirk 16 (7/13;0/3;2/5) Di Pizzo Severini Filloy 16 (6/9;1/5;1/2) Mastellari (0/1 3P)
SCORE: 14-18; 39-34; 56-52. Tiro da 2p: Venezia (17/33) Pistoia (23/43). Tiro da 3p: Venezia (7/26) Pistoia (4/24). Tiri liberi: Venezia (19/27) Pistoia (10/18). Rimbalzi: Venezia 40 Pistoia 38

L'ultimo posticipo della 28ma giornata di Serie A Beko ha visto l'Umana Venezia vincere contro la Giorgio Tesi Group Pistoia in quello che era lo scontro diretto per il posto in classifica. La squadra di De Raffaele dopo un 1° quarto decisamente stentato comincia a trovare le proprie soluzioni offensive che la portano in pochi minuti in vantaggio e successivamente ad allungare di pochi punti sul team avversario. Pistoia nell'altra metà campo approfitta dell'inizio difficile dei padroni di casa chiudendo i primi 10 minuti meritatamente in vantaggio. Dopo di ciò gli uomini di Esposito sono bravi a rimanere incollati alla partita fino alla fine, costruendo continue rimonte. Nel finale pagano un pò lo sforzo profuso e l'Umana sfrutta la situazione per fuggire definitivamente verso la vittoria. Un successo meritato per i padroni di casa che così agganciano in classifica i toscani. I veneti sono stati trascinati alla vittoria da un grande Tonut con 16 punti e Jackson con 15. Dall'altra parte alla Giorgio Tesi Group non bastano i 16 punti di Kirk e Filloy, gli 11 di Czyz ed i 10 di Moore. Ora il team di Esposito deve guardarsi le spalle da una Varese che ha messo in serie tre vittorie consecutive. Invece la squadra di De Raffaele se giocherà le ultime due partite del campionato come fatto in questa sfida allora potrà aspirare ad una posizione di classifica migliore.

La partita si apre col piazzato di Bramos, ma Moore pareggia subito da oltre l'arco, poi Czyz con l'appoggio a canestro porta in vantaggio Pistoia. A metà frazione Ress accorcia con una tripla (6-9). Anche Mike Green piazza i piedi dietro la linea da tre punti e firma il -2. Sul 10-11 per la Giorgio Tesi Group, De Raffaele chiama il time-out. Dopo il minuto di sospensione Filloy allunga col piazzato ma Ortner dalla lunetta non sbaglia. Goss fa 1/2 ai liberi ed Esposito decide di fermare il gioco per organizzare l'ultima azione della frazione che porta Filloy a fissare il risultato sul 14-18 per i toscani. Primo quarto non bellissimo ma sicuramente equilibrato.

Reggio all'inizio della seconda frazione allunga con i liberi messi a segno da Czyz e la schiacciata di Kirk. Viggiano interrompe il buon momento degli avversari con una tripla. Tonut schiaccia il -3 e per questo Esposito è costretto a fermare il gioco. In uscita dal minuto di sospensione la guardia dei veneti segna dal perimetro impattando a quota 22. La schiacciata di Tonut sigilla il break di 10-0 in favore dei padroni di casa che gli permette anche di passare in vantaggio, ma Filloy pareggia subito con una buona penetrazione a canestro. La stessa ala pistoiese firma il vantaggio con un piazzato, poi Jackson con la tripla segna il +1 in favore dell'Umana. Ancora Tonut con una schiacciata porta a tre le lunghezze di vantaggio per i veneti. Czyz ed Ejim segnano da dentro l'area mantenendo inalterate le distanze, poi Moore fa 1/2 ai liberi e De Raffaele decide di chiamare un time-out che non porta a nulla fissando il risultato, al termine del 2° quarto, sul 39-34 per Venezia.

Ejim e Bramos iniziano il secondo tempo attaccando il canestro, poi Kirk stoppa Green e segna i primi due punti in questo quarto per la Giorgio Tesi Group. Czyz con la schiacciata porta Pistoia sul -5 (43-38), ma Ejim dal perimetro riallunga immediatamente. Si susseguono errori su errori in fase offensiva e per questo De Raffaele chiama il time-out. In uscita dal minuto di sospensione Filloy e Moore pareggiano la sfida sul 48-48. Venezia risponde con un parziale di 5-0 costruito unicamente dalla lunetta, infatti vanno a segno Jackson, Savovic e Tonut. Moore fa 2/2 ai liberi, poi la guardia dei veneti ( Tonut ) segna da dentro l'area fissando il risultato sul 55-50. Antonutti con una schiacciata e Ruzzier dalla lunetta chiudono il quarto sul 56-52 per i padroni di casa.

Kirk schiaccia immediatamente il -2 per Pistoia, poi Antonutti con un'azione da tre punti porta in vantaggio i toscani. Dopo 3 minuti Venezia segna il primo canestro di quest'utima frazione con Bramos, il quale fissa il risultato sul 58-57 per i padroni di casa. Ortner appoggia a tabellone il +5 ed Esposito si vede costretto a chiamare il time-out. Dopo il minuto di sospensione Knowles accorcia dal perimetro, ma Bramos con la schiacciata e Green con la tripla allungano a sette le lunghezze di vantaggio. Ancora la guardia americana dei toscani ( Knowles ) prova a tenere a galla i suoi con un canestro da oltre l'arco, ma dopo la realizzazione di Jackson, il coach della Giorgio Tesi Group decide di fermare nuovamente il gioco. Il minuto di sospensione porta Filloy a segnare da oltre i 6.75 metri (69-66). Tonut esegue una buona penetrazione a canestro ed Esposito chiama il time-out. Nel finale la stessa guardia dei veneti, Czyz e Kirk segnano dalla lunetta, invece Jackson realizza con un'ottima azione personale, fissando il risultato finale sul 74-68 per l'Umana Venezia.