Basket, Serie A Beko: Reggio Emilia si qualifica alle semifinali eliminando Sassari

La squadra di Menetti vendica la sconfitta nella finale - Scudetto dello scorso anno eliminando i sassaresi dalla post - season con un secco 3-0. MVP di gara-3 Aradori con 19 punti, ben accompagnato da De Nicolao.

Basket, Serie A Beko: Reggio Emilia si qualifica alle semifinali eliminando Sassari
Pallacanestroreggiana.com
Banco di Sardegna Sassari
85 99
Grissin Bon Reggio Emilia
Banco di Sardegna Sassari: Akognon 8 (3/7;0/5;2/2) Stipcevic 11 (3/5;1/4;2/2) Kadji 15 (3/5;3/4) Varnado 14 (6/8;2/4 TL) Devecchi 6 (0/1;2/4) Petway Formenti Alexander 10 (3/8;1/1;1/1) Logan 16 (4/10;2/6;2/2) Marconato D'Ercole 5 (1/1;1/1) Sacchetti (0/1;0/1)
Grissin Bon Reggio Emilia: Aradori 19 (2/3;3/6;6/7) Kaukenas 15 (4/5;2/4;1/2) Silins 2 (0/3 3P;2/2 TL) Polonara 10 (2/4;2/3) Della Valle 13 (2/3;3/6) Needham 5 (1/2;1/2) Lavrinovic 5 (0/1;1/2;2/2) Gentile 3 (1/1 3P) Parrillo Veremeenko 8 (3/4;2/2 TL) De Nicolao 19 (5/6;3/3)
SCORE: 19-29; 36-56; 59-76. Tiro da 2p: Sassari (23/46) Reggio Emilia (19/28). Tiro da 3p: Sassari (10/26) Reggio Emilia (16/30). Tiri liberi: Sassari (9/11) Reggio Emilia (13/15). Rimbalzi: Sassari 26 Reggio Emilia 37

La Grissin Bon Reggio Emilia con l'ennesima prestazione di livello batte il Banco di Sardegna Sassari con il punteggio di 85-99. Un risultato che rispecchia perfettamente l'andamento di questa serie, infatti eccetto per gara-2 il roster di Menetti ha sempre avuto il controllo delle partite disputate vincendo poi agilmente nel finale.

Ciò è accaduto anche in questa sfida, in quanto gli emiliani fin dai primi 10 minuti non hanno lasciato scampo alla squadra di Pasquini, che ha comunque provato ad opporsi con le proprie armi, in particolare i sardi hanno cercato di sfruttare la maggior fisicità sotto canestro ma questa non è bastata per tener testa al ritmo ed alla tecnica ( in particolare nel tiro da fuori, oltre il 50% ) messa in mostra dalla Grissin Bon. Già al termine dei primi 20 minuti il roster emiliano conduceva con ampio margine mettendo quindi in cassaforte la vittoria, infatti nella ripresa si è assistito ad una semplice gestione del vantaggio da parte degli uomini di Menetti.

Il parquet quindi ha emesso una sentenza molto chiara: la Grissin Bon è una seria candidata per la vittoria finale se continuerà su questo livello di prestazione, mentre la Dinamo ha risentito dei tanti cambi tecnici dopo un anno straordinario e soprattutto ha sofferto la confusione che ha regnato a lungo a livello societario sugli obiettivi da raggiungere. Reggio Emilia quindi approda alle semifinali grazie ai 19 punti di Aradori ( MVP di gara-3 ), i 19 di De Nicolao, i 15 di Kaukenas, i 13 di Della Valle ed i 10 di Polonara. Nella squadra sassarese si salvano solamente Logan ( 16 punti ), Kadji ( 15, il migliore dei suoi per il lavoro svolto nelle due metà campo ), Varnado ( 14, importante soprattutto in zona offensiva ), Stipcevic (11) ed Alexander (10).

Kaukenas e Logan aprono il parziale con due piazzati, poi la stessa guardia lituana e Aradori fissano il risultato sul 2-6 per la Grissin Bon. La guardia degli emiliani ( Aradori ) segna la prima tripla della sfida portando a cinque le lunghezze di vantaggio in favore dei suoi. Logan accorcia immediatamente per la Dinamo con un canestro dal perimetro. Kadji schiaccia il -4 ma De Nicolao allunga con un tiro da oltre l'arco, costringendo così Pasquini a chiamare il time-out. Il minuto di sospensione porta i suoi frutti infatti Kadji segna una nuova tripla (14-20). Nell'ultimo minuto di frazione Lavrinovic ed Alexander aggiornano il tabellino con due realizzazioni dal perimetro. Al termine dei primi 10 minuti la Grissin Bon conduce col risultato di 29-19, punteggio che attesta il miglior approccio degli emiliani rispetto ai sardi.

D'Ercole e Veremeenko con i propri canestri mantengono le distanze inalterate, ma Gentile con la tripla firma il +13 (21-34). D'Ercole dal perimetro riduce lo svantaggio sotto la doppia cifra, ma Polonara ferma la rimonta sarda con la stoppata su Alexander. Varnado schiaccia il -12 ma De Nicolao da oltre l'arco fissa il punteggio sul 30-45 per la Grissin Bon. Pasquini vedendo la sua squadra costantemente in difficoltà chiama il time-out, ma Aradori alla ripresa del gioco dalla linea dei tre punti firma il +20, poi De Nicolao sigilla il vantaggio con la stoppata su Akognon. Kaukenas, impietabile, segna nuovamente da oltre l'arco, ma dopo i liberi di Varnado e l'ottima penetrazione a canestro di Akognon, il coach della Grissin Bon decide di fermare il gioco. Nell'ultimo minuto Kadji stoppa Della Valle che poi segna con un piazzato fissando il punteggio all'intervallo sul 36-56 per la squadra emiliana, che ha con forza e tecnica legittimato il vantaggio accumulato nel primo quarto.

Alexander aggiorna subito il tabellino con un'azione da tre punti, accompagnato da Logan che attacca bene il canestro. Aradori dalla lunetta segna i primi punti della Grissin Bon in questo quarto, ma nell'altra metà campo Veremeenko si fa stoppare da Kadji, il quale mette in mostra un'ottima fase difensiva. L'ala sarda non disdegna anche nella metà campo ospite infatti segna da oltre l'arco così come Devecchi, Needham e Kaukenas, i quali fissano il punteggio sul 53-68 per la Grissin Bon. Della Valle segna due triple consecutive costringendo Pasquini a fermare il gioco. L'ultima azione del quarto vede Stipcevic segnare il canestro che vale il 59-76 per gli emiliani, i quali hanno ancora una volta dimostrato tutta la propria superiorità tecnica e tattica.

Varnado appoggia a tabellone il primo canestro dell'ultima frazione, ma dall'altra parte Della Valle allunga immediatamente con una tripla. Stipcevic attacca il canestro e segna e per questo Menetti ferma il gioco. Dopo il minuto di sospensione Sassari si dimostra da subito reattiva con le due schiacciate consecutive di Varnado, ma la Grissin Bon non sta a guardare e reagisce con la realizzazione dal perimetro di De Nicolao. Sulla stoppata di Polonara a Kadji, il coach della Dinamo chiama il time-out. Proprio i due protagonisti dell'azione precedente segnano due triple consecutive mantenendo così inalterato il vantaggio della Grissin Bon. Devecchi apre una serie di ben cinque triple consecutive in cui vanno a segno anche Polonara, Stipcevic, Aradori e Logan. Proprio quest'ultimo firma l'assist che consente a Kadji di schiacciare il -12 (85-97). Chiude la partita il 2/3 ai liberi di Aradori che fissa il risultato finale sull'85-99 per Reggio Emilia.

Lega Basket