Serie A Beko, Simon trascina Milano contro Venezia (2-2)

La guardia milanese è l'autentico trascinatore dell'EA7 nella partita più importante della stagione. I lombardi non sfoderano una prestazione spettacolare ma sicuramente sufficiente per portare a casa questa preziosissima vittoria.

Serie A Beko, Simon trascina Milano contro Venezia (2-2)
olimpiamilano.com
Umana Venezia
80 88
EA7 Emporio Armani Milano
Umana Venezia: Ejim 9 (0/2;3/6) Green 13 (2/3;0/3;9/10) Pargo 13 (1/5;3/8;2/2) Tonut 4 (1/4;0/1;2/2) Krubally 8 (4/4) Bramos 14 (1/1;3/9;3/4) Jackson 5 (1/4;1/1;0/2) Viggiano 8 (1/3;2/5) Ortner 6 (3/5) Ruzzier Antelli Ress (0/1 3P)
EA7 Emporio Armani Milano: Simon 25 (2/2;5/7;6/6) Sanders 8 (1/2;1/4;3/4) Kalnietis 9 (3/5;1/3) Lafayette 4 (1/1;0/4;2/2) Batista 6 (3/4) Mclean 9 (2/4;5/6 TL) Gentile 11 (3/12;0/3;5/6) Macvan 9 (1/1;1/3;4/4) Cinciarini Pena Magro Cerella 7 (1/3 3P;4/4 TL)
SCORE: 17-21; 36-39; 58-61. Tiro da 2p: Venezia (14/31) Milano (16/31). Tiro da 3p: Venezia (12/34) Milano (9/27). Tiri liberi: Venezia (16/20) Milano (29/32). Rimbalzi: Venezia 26 Milano 47

L'EA7 Emporio Armani Milano vince gara4 contro l'Umana Venezia riaprendo la serie. La squadra di Repesa viene trascinata dalla propria guardia che sfodera una prestazione superlativa in fase offensiva segnando ben 25 punti. Infatti la compagine biancorossa, un pò per la paura di perdere una sfida a dir poco decisiva, un pò per ottemperare alle gravi distrazioni viste in gara3, pensa maggiormente a limitare i punti di forza degli avversari costringendoli a snaturare il loro gioco e a prendere tiri forzati.

Il piano tattico funziona in quanto in attacco Milano ha la fortuna di trovare un Simon in serata di grazia, infatti il giocatore croato è infallibile sia dall'arco (5/7) che dalla lunetta (6/6). Altra nota positiva per l'EA7 è il ritorno in doppia cifra di capitan Gentile che infatti inanella 11 punti, anche se gran parte degli stessi sono stati segnati con i liberi. Venezia si è lasciata sorprendere dall'intensità difensiva di Milano e non è riuscita a trovare alternative di gioco efficienti. La prestazione sfoderata in questa sfida dai lombardi non sarà certamente sufficiente per ottenere vittorie nelle prossime partite, ma dato che in questa contava unicamente il successo, Repesa può ritenersi moderatamente soddisfatto. Ai veneti invece non sono bastati i 14 punti di Bramos, ed i 13 di Green e Pargo.

olimpiamilano.com
olimpiamilano.com

Tonut apre la partita con un piazzato, ma Kalnietis e Batista ribaltano il risultato con due tiri da dentro l'area. Lo stesso centro dell'EA7 e Bramos aggiornano il tabellino con due realizzazioni dal pitturato. Milano si porta sul 4-10 costringendo De Raffaele a chiamare il time-out, che non sortisce effetti in quanto Kalnietis allunga dal perimetro. Sanders e Pargo non sbagliano da oltre l'arco, poi l'ala milanese schiaccia il canestro che vale il +8 (11-19), ma Viggiano dalla linea dei tre punti accorcia le distanze. Lafayette fa 2/2 ai liberi, poi Pargo chiude il quarto con una tripla fissando il risultato sul 17-21 per l'EA7.

Krubally sfrutta l'assist di Jackson per riportare l'Umana a contatto, poi Macvan e Cerella riallungano con due canestri dal perimetro. Repesa prova a migliorare la doppia fase della sua squadra chiamando il time-out. Alla ripresa del gioco Tonut pareggia dalla lunetta, ma Simon riallunga con una tripla, portando De Raffaele ad optare per il minuto di sospensione. Ancora la guardia milanese ( Simon ) punisce da oltre l'arco, ma lo stesso fa Ejim dall'altra parte. Green e Macvan chiudono il primo tempo non fallendo dalla lunetta, fissando il risultato sul 36-39 per l'EA7. Punteggio che rispecchia l'equilibrio visto in questi primi 20 minuti.

olimpiamilano.com
olimpiamilano.com

Green assiste Ortner che da sotto canestro non sbaglia, ma dall'altra parte Simon riprende da dove si era fermato e cioè andando a segno dal perimetro. Bramos con la tripla riporta Venezia ad un solo punto di distanza (41-42), poi Pargo si fa stoppare da Gentile. Simon continua ad andare a bersaglio da oltre l'arco, ma anche Bramos non sbaglia dal oltre i 6.75 metri. Green si fa rubare palla da Simon che lancia Mclean in contropiede, il quale segna il canestro che vale il 48-54 per i lombardi. Per non veder scappare Milano, De Raffaele decide di chiamare il time-out. Bramos con la tripla riporta Venezia ad un solo possesso di distanza (53-56). Jackson con 5 punti consecutivi e Cerella da lunetta chiudono il quarto sul 58-61 per l'EA7.

Si segna poco all'inizio dell'ultima frazione, infatti va a segno il solo Batista, che poi stoppa Viggiano. Ejim sblocca la situazione in casa veneta con una tripla e Repesa per migliorare l'attacco dei suoi chiama il time-out. Dopo il minuto di sospensione Gentile realizza 4 punti consecutivi, costringendo il coach dell'Umana a fermare il gioco. Alla ripresa è Ejim ad accorciare le distanze da oltre l'arco, poi Gentile si arrabbia con gli arbitri per un fallo non fischiato a favore e per questo riceve un tecnico.

olimpiamilano.comolimpiamilano.com

Repesa per evitare di perdere il controllo della partita chiama il time-out. Pargo prova a mantenere vive le speranze di rimonta dell'Umana con un canestro dal perimetro, poi Ortner schiaccia il -5 (72-77). Lafayette riallunga con un piazzato ed il coach di casa decide di fermare il gioco. Green, Gentile, Bramos e Cerella segnano i rispettivi liberi, poi Viggiano prova ad accorciare con una tripla, ma dalla lunetta Simon e nuovamente Gentile fissano il risultato finale sull'80-88 per Milano che così pareggia la serie.

Lega Basket