Play-off Serie A Beko, domani al via la finale scudetto: le parole della vigilia

Sale l'attesa per la finale scudetto tra l'EA7 Milano e la Grissin Bon..

Play-off Serie A Beko, domani al via la finale scudetto: le parole della vigilia
Milano e Reggio Emilia, Tuttosport.com

EA7 Milano - Grissin Bon Reggio Emilia è la Finale Scudetto 2016 che prenderà il via domani sera al Mediolanum Forum d'Assago. La serie si disputerà al meglio delle sette partite. La prima in casa di Milano, come la successiva, prima del traferimento a Reggio Emilia per la terza e quarta partita della serie.

Corrieredellosport.com
Corrieredellosport.com

Come da pronostico, l'EA7 Milano ha centrato la finale, ma non senza qualche patema di troppo. Gli uomini di Repesa hanno prima superato Trento con un netto 3-0, ma in semifinale contro Venezia hanno fatto più fatica del previsto, 4-2 il risultato finale. L'Olimpia parte favorita contro gli emiliani, ma sicuramente sarà una grande sfida.

Per il secondo anno consecutivo la Grissin Bon giocherà la finale scudetto. Gli emiliani hanno faticato in semifinale contro Avellino che ha lottato con grande orgoglio, ma alla fine si è dovuta arrendere alla squadra di coach Menetti. 

LE PAROLE DELLA VIGILIA

Jasmine Repesa ha presentato così la finale scudetto: "Abbiamo fatto quello che dovevamo fare- come riporta olimpiamilano.com- per preparare questa finale, adesso voglio chiedere a tutto il popolo biancorosso di restare unito attorno alla squadra, sostenerla anche nei momenti difficili. Ci saranno perché mi aspetto una finale equilibrata e molto difficile. Dobbiamo fare quadrato tutti insieme e tutti insieme dobbiamo arrivare ad un traguardo che completerebbe la nostra stagione ed è importantissimo per tutti noi. Dobbiamo tutti assieme proteggere la squadra, non creare alcun elemento di distrazione, combattere dall’inizio alla fine superando gli ostacoli e concentrarci su un solo obiettivo: vincere la serie e vincere lo scudetto". 

olimpiamilano.com
olimpiamilano.com

Andrea Cinciarini, sarà il grande ex di giornata: "Milano e Reggio sono due squadre che hanno meritato la finale: la prima e la seconda del campionato, una ha vinto la Supercoppa, l’altra la Coppa Italia, sono le due squadre più forti. Per quanto riguarda la partita contro Reggio Emilia, è ovvio che per me sarà speciale, è la squadra con cui ho giocato tre anni, però in questo momento la finale rappresenta un obiettivo reale, per raggiungere la doppietta, ma soprattutto per noi stessi e per coronare un lavoro lunghissimo di dieci mesi. Ora siamo qua, a quattro vittorie dallo scudetto, dobbiamo fare in modo di raggiungerlo a tutti i costi. Come sto? Molto meglio. Questi quattro giorni mi servono per allenarmi con la squadra, cosa che non era mai successa prima, per tornare a tastare il campo cinque contro cinque ed essere pronto per la finale".

Dall'altra parte, Achille Polonara è stato intervistato da Basketissimo all'arrivo a Milano: "La motivazione è tanta, vogliamo fare bene, visto tra l’altro come è andata l’anno scorso. Dobbiamo sfruttare questa occasione, abbiamo tutto per fare bene. E’ una bella sensazione, non capita di essere in finale tutti gli anni. C’è tanta voglia di fare bene ed abbiamo gli strumenti per farlo, anche se non sarà facile, visto che Milano è una grande squadra”. Di cui l’azzurro teme principalmente quattro giocatori: “In ogni ruolo sono molto coperti. Gli uomini che temo di più sono Sanders, Gentile, Simon e Batista. Però ad ogni partita c’è un giocatore che può venir fuori, difficile trovare un unico go to guy". 

pallacanestroreggiana.it
pallacanestroreggiana.it

Anche Amedeo Della Valle ha voluto parlare il giorno della vigilia: "Io sono pronto- le sue parole a Basketssimo-Di certo non ci tireremo indietro”. Non l’ha mai fatto nel corso della carriera, figuriamoci in una sfida per il titolo: “Essere nuovamente qua è un bellissimo riconoscimento per tutti noi e per il lavoro fatto dalla società. Non è scontato, è qualcosa di storico per Reggio Emilia. Chi arriva in finale, ha meritato per tutto il campionato. Siamo due squadre molto forti. Dovremo sviluppare il nostro gioco in transizione ed avere più energia di loro. Chi ne avrà di più, vincerà lo scudetto"

Lega Basket