Serie A Beko, secondo atto della finale scudetto: Milano per il bis, Reggio per riaprire la serie

Questa sera gara 2 in un Forum nuovamente tutto esaurito.

Serie A Beko, secondo atto della finale scudetto: Milano per il bis, Reggio per riaprire la serie
olimpiamilano.com
EA7 Milano
Grissin Bon Reggio Emilia

In un Mediolanum Forum nuovamente tutto esaurito, questa sera, l'EA7 Emporio Armani Milano e la Grissin Bon Reggio Emilia torneranno  in campo per gara 2.

I biancorossi proveranno a bissare il successo di venerdì scorso 87-80 (20-21, 27-14, 19-18, 21-27). Alla Grissin Bon non è bastato un favoloso Kaukenas da 27 punti, troppo solo il lituano. Milano ha fatto valere il fattore campo e la superiorità fisica, finendo con ben quattro uomini in doppia cifra ed un dominio a rimbalzo, 38-23.

olimpiamilano.com

Coach Menetti dovrà fare i conti con assenze sicuramente pesanti: a quella di Stefano Gentile (out per tutta la serie), si è aggiunta quella di Pietro Aradori (fermo sicuramente fino a martedì per una distrazione muscolare di primo grado all’adduttore breve della coscia sinistra, in dubbio per gara 4). Problemi anche per Silins: l'utilizzo dell'ala lettone, fermo per un trauma al retto femorale della gamba destra, verrà deciso a ridosso della partita. Invece Jasmine Repesa avrà tutti i giocatori a disposizione. 

LE PAROLE DELLA VIGILIA

Jamel McLean, il migliore in gara 1 insieme ad Alessandro Gentile, ha parlato presentando la gara di questa sera: "Il successo di ieri ci evita troppa pressione su gara 2 come era invece accaduto contro Venezia. Sarà ancora più dura, perché loro non possono permettersi di andare sotto 0-2 e noi dovremo stare molto concentrati. Dobbiamo ripetere quanto fatto in gara 1, muovere la palla, prendere vantaggio dai mismatch e difendere duro per poter andare in contropiede". 

Anche Coach Menetti ha presentato Gara 2: "Rivedendo la partita a distanza di 24 ore, al di là di tante cose che dovranno essere migliorate, non posso che fare i complimenti ai miei ragazzi poichè non hanno mai mollato fino in fondo e per lunghi tratti hanno impensierito la miglior Milano dei Playoff, cosa che ci fa guardare con positività al prosieguo della serie. Naturalmente non ci siamo mai lamentati durante la stagione, ma dispiace molto aver perso il nostro Pietro Aradori; auspichiamo di poter avere almeno a disposizione Ojars Silins seppure, in caso di assenza anche di OJ, sarà prontissimo Vladimir Golubovic. Proiettando la partita di ieri su Gara 2 di domani, posizionerei la lente di ingrandimento sicuramente sui momenti nei quali il loro atletismo esce in modo esponenziale ed in quei momenti dovremo essere pronti ad adottare le giuste contromisure. Allo stesso tempo dovremo controllare la nostra fisicità, cosa che ha portato in Gara 1 ad uno squilibrio netto nei tiri liberi. Dovremo pertanto tenere sotto controllo tutta questa fisicità grazie a tecnica ed organizzazione".

repubblica.it
repubblica.it

I NUMERI DELLA SERIE

Arbitri di Gara 2: Paolo Taurino, Roberto Begnis, Gianluca Sardella

Sono 45 i precedenti tra le due finaliste, con 33 vittorie dell’Olimpia e 12 di Reggio Emilia. A Milano il record è 19-4 per l’EA7, a Reggio Emilia è 12-8 sempre in favore dell’Olimpia. Reggio Emilia però ha vinto in campo neutro la Supercoppa di questa stagione a Torino 80-68 con 15 punti di Robbie Hummel, mentre la Grissin Bon ne ebbe 14 da Stefano Gentile e 13 da Amedeo Della Valle, MVP della competizione (in tutto 3 gare in campo neutro con bilancio 2-1 per Reggio Emilia). Lo scorso anno Reggio Emilia ha vinto la gara di casa 77-76 nonostante i 23 punti di Alessandro Gentile. Nella partita di andata, Reggio ha vinto 74-72 (Alessandro Gentile 18): un canestro di Hummel sulla sirena venne cancellato dall’instant-replay. Nella gara di ritorno ha vinto l’Olimpia 84-80 con 25 punti di Kruno Simon.

repubblica.it
repubblica.it

Andrea Cinciarini ha giocato tre anni a Reggio Emilia durante i quali la squadra ha vinto l’Eurochallenge 2014 (Cinciarini fu MVP delle Final Four di Bologna) e raggiunto la finale scudetto del 2015 persa in gara 7 contro Sassari. Cinciarini ha segnato 12.5 punti di media nel 2012/13, top in carriera, come i 6.4 assist della stagione 2014/15. E’ un ex anche Stefano Gentile, sostituto di Cinciarini a Reggio Emilia (tuttavia infortunato) che trascorse una fetta di stagione 2007/08 con l’Olimpia Milano. Nello stesso anno era a Milano anche Pietro Aradori, da quest’anno a Reggio Emilia. Alessandro Gentile, Andrea Cinciarini, Pietro Aradori, Amedeo Della Valle e Achille Polonara sono stati tutti compagni di nazionale agli ultimi Europei. 

repubblica.it

[Fonte numeri olimpiamilano.com]

Lega Basket