Serie A Beko, Milano vince ancora e va sul 2-0

La squadra di Repesa migliora la prestazione vista in gara-1 e vince con ampio margine contro una Reggio Emilia inerme. MVP del match Gentile con 23 punti. Dall'altra parte non bastano i 20 di Della Valle.

Serie A Beko, Milano vince ancora e va sul 2-0
EA7 Emporio Armani Milano
94 73
Grissin Bon Reggio Emilia
EA7 Emporio Armani Milano: Gentile 23 (8/9;1/1;4/4) Lafayette 12 (2/3;2/6;2/2) Macvan (0/2) Cerella 3 (0/1;1/2) Sanders 19 (5/7;1/2;6/8) Batista 2 (1/2) Simon 10 (1/2;2/4;2/3) Cinciarini 5 (5/6 TL) Mclean 6 (2/3;2/4 TL) Villa Magro Kalnietis 14 (5/8;1/2;1/1)
Grissin Bon Reggio Emilia: De Nicolao 12 (1/5;3/5;1/1) Della Valle 20 (3/5;4/8;2/3) Kaukenas 9 (2/5;5/6 TL) Veremeenko 11 (2/3;1/2;4/4) Silins 7 (2/4;1/1) Aradori Polonara 5 (1/2;1/3) Lavrinovic 6 (2/4;2/2 TL) Parrillo (0/1 3P) Degli Needham 3 (1/2;0/1;1/2) Lever
SCORE: 23-24; 51-45; 69-62. Tiro da 2p: Milano (24/37) Reggio Emilia (14/30). Tiro da 3p: Milano (8/17) Reggio Emilia (10/21). Tiri liberi: Milano (22/28) Reggio Emilia (15/18). Rimbalzi: Milano 31 Reggio Emilia 19

L'EA7 Emporio Armani Milano incontra meno difficoltà del previsto nel vincere nuovamente contro Reggio Emilia e si porta sul 2-0. I lombardi ripetono ed anzi migliorano la prestazione vista in gara-1, infatti mentre due giorni fa i milanesi avevano alleggerito la tensione nell'ultima frazione, stavolta hanno mantenuto gli stessi ritmi dei quarti precedenti, consolidando un vantaggio di ben 20 punti. La partita ha viaggiato sui binari dell'equilibrio fino al rientro negli spogliatoi, poi l'EA7 ha continuato a praticare una pallacanestro corale che ha stancato la Grissin Bon e soprattutto gli ha fatto perdere ogni punto di riferimento in fase difensiva. Gli emiliani hanno provato ad affidarsi a Della Valle che però da solo non ha potuto nulla contro il maggior ritmo e la fisicità degli avversari. La bravura di coach Repesa è stata quella di non far allentare la tensione ai suoi che ora sono chiamati a dimostrare il proprio salto di qualità nelle due gare che verranno disputate in trasferta. Sicuramente con un Gentile in questa condizione di forma Milano può stare tranquilla per quanto riguarda la fase offensiva, ma dove dovrà prestare maggiore attenzione è nella metà campo difensiva. Reggio invece deve resettare sia mentalmente che tatticamente, altrimenti rischia di abbandonare i sogni Scudetto molto presto. Nell'EA7 spiccano anche le prestazioni di Sanders ( 19 punti ), Kalnietis (14), Lafayette (12) e Simon (10). Dall'altra parte sono De Nicolao ( 12 punti ) e Veremeenko (11) a sostenere il peso offensivo degli emiliani.

Gentile apre la partita con una schiacciata, ma Della Valle con un tiro dal pitturato pareggia immediatamente i conti. Polonara con la tripla porta avanti la Grissin Bon, poi Batista, Della Valle e Gentile aggiornano il tabellino sull'8-7 per l'EA7. Il centro milanese (Batista) si vede fischiare un tecnico abbastanza inspiegabile e, dopo la realizzazione dalla lunetta di Della Valle, è Lavrinovic a riportare il match in parità. Kaukenas col piazzato firma il +2 per Reggio Emilia, ma Sanders fa 2/2 ai liberi e Milano torna avanti di un punto. Della Valle piazza i piedi dietro la linea da tre punti e realizza la tripla fissando il risultato sul 16-18 per la Grissin Bon. Simon, Lavrinovic, Lafayette e Kaukenas non sbagliano dalla lunetta aggiornando il tabellino sul 20-21 per Reggio Emilia. Cerella e Della Valle segnano dal perimetro chiudendo il quarto sul punteggio di 23-24 per gli emiliani. 

Lafayette riparte subito con 5 punti consecutivi, costringendo Menetti al time-out. In uscita dal minuto di sospensione è Gentile a consolidare il break di 8-0 in favore di Milano, interrotto dai liberi di Veremeenko. De Nicolao da oltre l'arco fissa il punteggio sul 35-31 per i padroni di casa, portando Repesa a fermare il gioco. Mclean schiaccia il +6 su assist di Gentile, poi Sanders mantiene invariato il distacco con una tripla. Sul piazzato di Kalnietis è Menetti a chiamare il time-out, ed infatti alla ripresa del gioco De Nicolao accorcia le distanze andando a segno dal perimetro. Simon e Silins aggiornano il tabellino da oltre l'arco (49-41), poi Kalnietis attacca bene il canestro aumentando il vantaggio in favore dei padroni di casa. Nel finale di frazione Kaukenas realizza due liberi, portando Repesa al minuto di sospensione che però non ha effetti, infatti il secondo quarto si chiude sul 51-45 per l'EA7.

De Nicolao va a segno da oltre i 6.75 metri, ma Kalnietis col piazzato sigla i primi due punti in questa frazione per i milanesi. Veremeenko con la tripla prova ad accorciare le distanze ma è ancora il playmaker dell'EA7 (Kalnietis) a spegnere sul nascere le speranze di rimonta degli avversari con un canestro da oltre l'arco. Simon piazza i piedi dietro la linea da tre punti e va a segno con la tripla che vale il 65-56 per Milano. Menetti, vedendo le tante palle perse dalla sua squadra (17), decide di fermare il gioco per riordinare le idee. Della Valle con la tripla riporta Reggio Emilia entro le dieci lunghezze di svantaggio. Il quarto si chiude con un nuovo canestro da oltre l'arco da parte della guardia della Grissin Bon (Della Valle) che fissa il risultato al termine della terza frazione sul 69-62 per Milano.

Sanders con un'azione da tre punti e Della Valle col piazzato aggiornano immediatamente il tabellino sul 72-64 per i padroni di casa. Silins schiaccia il -8 ma Lafayette con la tripla riporta l'EA7 sulla doppia cifra di vantaggio (77-66). Sulla schiacciata di Sanders, Menetti ferma il gioco. Dopo il minuto di sospensione non cambia nulla ed allora il coach della Grissin Bon chiama nuovamente il time-out. Silins realizza dal pitturato e nonostante l'ampio vantaggio Repesa decide ugualmente di fermare il gioco. Gentile con la tripla fissa il risultato sul 90-73 per i padroni di casa, poi Cinciarini dalla lunetta chiude la partita col punteggio di 94-73 per Milano.

Lega Basket