Serie A2, Girone Est: Entrambe le bolognesi fanno bottino pieno, Verona ancora KO in casa

Primi due punti per Ferrara, Trieste e Piacenza. Treviso esce sconfitta da Forlì mentre Jesi continua a stupire tutti conquistando un'altra W contro Imola.

Serie A2, Girone Est: Entrambe le bolognesi fanno bottino pieno, Verona ancora KO in casa
Serie A2, Girone Est: entrambe le bolognesi fanno bottino pieno, Verona ancora KO in casa

Conclusa anche la terza giornata, comincia a delinearsi una classifica comandata dalla Virtus Bologna e da Jesi, ancora a punteggio pieno. A sorpresa l'Andrea Costa Imola e Mantova sono i due fanalini di coda, ancora a quota zero punti. Sono state 7 le vittorie interne in questa domenica, l'unica a strappare due punti on the road è stata Piacenza che ha espugnato inaspettatamente il campo della Scaligera Verona.

Kontatto Fortitudo Bologna - OraSì Ravenna 
La Fortitudo, priva di Roberts, soffre ma riesce a portare a casa due punti contro una Ravenna coriacea, con Smith a mezzo servizio. L'Orasì tocca anche il +11 a metà primo quarto e chiude sul +1 (42-43) la seconda frazione di gioco. Marks prova a riallungare per Ravenna, ma Mancinelli e Montano ricuciscono un break di 8 punti e impattano sul 60-60 a fine 3° quarto. Sono ancora Montano ed un ottimo Candi a dare la zampata decisiva a metà ultimo quarto. I romagnoli provano una disperata rimonta ma la partita finisce sul 89-83 per la squadra di coach Boniciolli.
BOL: Montano 22, Knox 16, Mancinelli 16.
RAV: Marks 22, Tambone 17, Raschi 10


Segafredo Virtus Bologna - Dinamica Generale Mantova
La Virtus vince anche la terza di fila passando facilmente su Mantova, una delle grande delusioni di questo inizio di stagione. Si rivede l'ex Ndoja nelle fila della Segafredo che indirizza la partita nei binari giusti sin dal primo quarto, con un super Umeh da 11 punti nei primi 10' (29-18). I primi 20 minuti terminano 50-32, con il solo Daniels a cercare di tenere in piedi gli Stings. Nel terzo quarto sale in cattedra anche uno straordinario Lawson da 23 punti nei primi 30 minuti di partita. L'ultima frazione è di controllo per la Virtus che ruota tutti i giocatori a propria disposizione e chiude sul 92-64 assicurandosi il primo posto ad Est.
BOL: Lawson 25, Umeh 19, Rosselli 15
MAN: Daniels 16, Corbett 12, Giacchetti 11

Bondi Ferrara - Roseto Sharks 

Tutto facile anche per Ferrara con Roseto, che subisce il gioco della Bondi per tutti e 40 i minuti non entrando mai in partita. Si segna moltissimo, il primo quarto si chiude sul 31-24 per i padroni di casa, che allungano sul +11 all'intervallo (52-41) grazie ad un Bowers dominante. Entra in partita anche Roderick che da lo strappo decisivo del terzo quarto (79-55). Roseto non scende in campo e il solo Smith (29 punti) non basta per evitare la prima sconfitta degli Sharks. Si chiude sul 95-72 con ben 3 giocatori in doppia-doppia per i ragazzi di coach Trullo.
FER: Bowers 36+13, Roderick 17+10, Moreno 12+11ass
ROS: Smith 29, Amoroso 10

Unieuro Forlì - De'Longhi Treviso 

Vittoria casalinga al photofinish per Forlì che trova la seconda W stagionale superando Treviso. Partita in sostanziale equlibrio per tutti i 40 minuti, con sorpassi e controsorpassi per tutta la durata dell'incontro. A decidere la sfida è Wayne Blackshear che, dopo il sorprasso De'Longhi con Negri (70-71), a 13 secondi dalla fine trova il canestro del +1 decisivo per assicurare la vittoria dell'Unieuro che balza così a quota 4 punti.
FOR: Crockett 21, Blackshear 20
TRE: Negri 11, DeCosey 10, Fantinelli 10

Aurora Basket Jesi - Andrea Costa Imola
Jesi continua a stupire e manda al tappeto anche Imola con un 72-69 che fa sognare i tifosi dell'Aurora. L'Andrea Costa comanda per oltre 3/4 di partita, toccando anche il +14, ma Bowers e Davis decidono di premere sull'accelleratore quando conta, e con un parziale di 16 a 10 impattano la partita sul 63-63, con 3 minuti da giocare. Il finale punto a punto premia Jesi che, dopo la lotteria di liberi finale che segue alla bomba di Benevelli (primo vantaggio dell'Aurora dopo oltre 37'), chiude la partita e si porta a casa altri due punti, lasciando Imola a quota 0.
JES: Davis 25, Bowers 17, Maganza 10
IMO: Cohn 15, Ranuzzi 14, Prato 11


Alma Trieste - Proger Chieti​
Primi due punti anche per Trieste che travolge Chieti per 78-52. Partita subito a senso unico, i padroni di casa scappano sul 23-8 a fine primo quarto. Secondo quarto con la firma di Da Ros per i triestini. 16 punti (dei 21) nelle prime due frazioni a firmare il +21 (42-21) dopo 20'. Terzo quarto sulla falsa riga dei primi due, con allungo Alma sul 62-34. Ultimo periodo che permette a coach Dalmasson di far giocare tutti e 12 gli effettivi, contro una Proger totalmente assente dal Palatrieste. La partita termina sul 78-52.
TRI: Da Ros 21, Green 17, Baldasso 12
CHI: Mortellaro 14, Davis 12, Golden 11

GSA Udine - Ambalt Recanati

Udine porta a casa altri due punti contro Recanati che rimane in partita solamente qualche minuto. Per la GSA una partenza shock, grazie ad un Okoye ispirato da 23 punti (e 11 rimbalzi) che conduce Udine sul 25-4.  Il parziale di 20-0 stende l'Ambalt già sul finire di primo quarto (27-11). Nel secondo quarto si segna poco, ma Stan Okoye è in una gran serata (13+8 dopo 20') e Udine si porta sul +22 (43-21) all'intervallo. Si mette in luce anche il neoacquisto Ray e il terzo quarto si chiude col dominio GSA per 63-42. Ultimo quarto di facile amministrazione per i padroni di casa che vincono per 84-62. A Recanati non basta un ottimo Reynolds da 17 punti.
UDI: Okoye 23, Ray 14, Traini 12
REC: Reynolds 17, Loschi 12, Bolpin 10

Tezenis Verona - Assigeco Piacenza

Nell'ultimo match di giornata Piacenza fa il colpaccio e va a vincere 61-74 a Verona. Piacenza allunga subito nei primi minuti con il 15-26 della prima frazione. Si scalda Frazier per la Tezenis. Con 16 punti nel solo secondo quarto riporta sotto la Scaligera, ma ci pensano Borsato e Hasbrouck a rispedire indietro i veronesi, i due riescono a dare 9 punti di vantaggio a Piacenza all'intervallo lungo (49-58). Verona arriva fino al -5 nel terzo quarto, ma sono ancora Kenny Hasbrouck ed un ottimo Infante a spegnere la fiamma della Tezenis, dando 8 punti di vantaggio ai piacentini con 10' da giocare. Ultimo quarto che si apre con un nuovo tentativo di riaggancio per Verona che arriva fino al -6: è però Bobby Jones a mettere la parola fine grazie ad un break di 8 punti che consegna di fatto la prima vittoria stagionale all'Assigeco, condannando Verona alla seconda L di fila in casa.
VER: Frazier 28, Portannese 15
PIA: Jones 17, Infante 14, Borsato 13


RISULTATI: 
Kontatto Fortitudo Bologna - OraSì Ravenna 89-83
Segafredo Virtus Bologna - Dinamica Generale Mantova 92-64
Bondi Ferrara - Roseto Sharks 95-72
Unieuro Forlì - De'Longhi Treviso 72-71
Aurora Basket Jesi - Andrea Costa Imola 72-69
Alma Trieste - Proger Chieti 78-52
GSA Udine - Ambalt Recanati 84-62
Tezenis Verona - Assigeco Piacenza 61-74

CLASSIFICA: 
Segafredo Virtus Bologna 6 
Aurora Basket Jesi 6
Roseto Sharks 4 
OraSì Ravenna 4
De' Longhi Treviso 4
Kontatto Fortitudo Bologna 4
Unieuro Forlì 4
G.S.A. Udine 4 
Tezenis Verona 2
Ambalt Recanati 2
Proger Chieti 2
Bondi Ferrara 2
Alma Trieste 2
Assigeco Piacenza 2
Andrea Costa Imola 0
Dinamica Generale Mantova 0


 

Lega Basket