Lega basket - Milano vince con Pesaro e si laurea campione d'inverno (88-84)

I padroni di casa, senza Simon e Sanders, soffrono più del previsto contro la squadra dell'ex coach Bucchi, ma riescono a battere la Consultinvest 88-84.

Lega basket - Milano vince con Pesaro e si laurea campione d'inverno (88-84)
Fonte foto: https://twitter.com/OlimpiaEA7Mi
EA7 ARMANI MILANO
CONSULTINVEST PESARO
EA7 ARMANI MILANO: Jamel McLean 13, Simone Fontecchio 10, Ricky Hickman 8, Mantas Kalnietis 2, Miroslav Raduljica 2, Zoran Dragic 2, Milan Macvan 19 , Davide Pascolo 15, Andrea Cinciarini 6 , Awudu Abass 11, Bruno Cerella 0
CONSULTINVEST PESARO: Brandon Fields 3, Giulio Gazzotti 8, Alessandro Cassese 0, Marcus Thornton 7, Simas Jasaitis 9, Marco Ceron 6, Pietro Bocconcelli 0, Jarrod Jones 29, Michele Serpilli 0 , Nnko 3, Donatas Zavackas 4, Ryan Harrow 15
SCORE: 1° quarto: 16-23 2°quarto: 50-47 3° quarto: 75-65 4° quarto: 88-84

L'EA7 Milano vince sulla Consultinvest Pesaro per 88-84. Ma quanta fatica per i campioni d'Italia!

Milano soffre solamente il 1° quarto, poi rimette in piedi la partita e ne tiene le redini fino al quarentesimo. La squadra di Bucchi non ha disputato una brutta gara, anzi ha tenuto testa ai campioni d'Italia fino a quando ne ha avito le forze ma poi ha ceduto alla superiorità dei padroni di casa. Milano vincendo questa sera si è laureata campione d'Inverno. 

I quintetti

EA7 Milano: Abass, Dragic, McLean, Hickman, Raduljica

Consultinvest Pesaro: Harrow, Nnko, Jasaitis, Fields, Jones

LA PARTITA

Primo quarto

Subito 5-0 per la Consultinvest Pesaro. Milano vede gli spettri dell' Eurolega: disattenta in difesa, ma soprattutto in attacco dove perde un paio di palloni di troppo. Dopo 3 minuti di gioco, la squadra di casa si sblocca con una tripla dall'angolo di Hickman (3-5).

L'EA7 esaurisce subito il bonus e la squadra di Bucchi ne approfitta. Fields risponde ad Abass (5-10), ma è la squadra marchigiana a far da padrona, con quella meneghina che invece gioca in modo troppo superficiale in attacco. Pesaro continua a macinare punti (5-14 dopo 4 minuti di gioco) con Repesa che prova a cambiare le carte in tavola inserendo Cinciarini, Macvan e Kalnietis (per Hickman, Raduljica e Dragic). Ma la solfa non cambia, anzi Pesaro vola anche sul più 12 (10-22) con il tecnico croato costretto a chiamare il primo time out della gara.

L'allenatore dei campioni d'Italia inserisce anche Fontecchio e Pascolo per dare una scossa, ma la situazione non cambia con Pesaro che chiude il primo quarto in vantaggio 23-16. Male Milano per il momento. 

Secondo quarto

L'Olimpia parte con il piede giusto e piazza subito un 5-0 di parziale con Bucchi costretto a chiamare time out. 

I padroni di casa allungano la difesa (zona press per poi tornare ad uomo ndr) e Pesaro ne risente (22-23), ma Harrow e Ceron ridanno un po' di ossigeno alla Consultinvest (22-29). Quattro punti consecutivi di Cinciarini fanno avvicinare Milano che completa la rimonta con McLean dalla lunetta (32-32 a cinque minuti dal termine del secondo quarto).

Milano, per la prima volta dall'inizio dell'incontro va avanti nel risultato (38-37) e sul finire del quarto prova pure ad allungare (48-41). Gazzotti e Harrow provano a metterci una pezza e si chiude il quarto con i padroni di casa avanti 50-47.  Bene il trio Fontecchio-Pascolo-Cinciarini che hanno dato il via alla rimonta. 

Terzo quarto

Milano inizia meglio e prova ad allungare subito su Pesaro (59-50) con Nnko che commette subito il 4 fallo ed è costretto a lasciare il campo.

I padroni di casa continuano a macinare punti guidati da un'ottimo Abass e dall'altra parte è il solo Gazzotti a tenere a galla i suoi (64-55 a cinque minuti dalla fine del 3° quarto). 

L'Olimpia vola anche sul più 11 (66-55), ma pecca con Dragic che commette fallo tecnico per eccessive proteste. Pesaro ne approfitta per rosicchiare qualche punto (68-50), ma è Milano a prendere le redini della partita (72-60) con Bucchi costretto a chiamare time out. 

La Consultinvest esce bene dal minuto e piazza un mini parziale di 5-0 che inducono questa volta Repesa a stoppare il gioco (72-65).

Il terzo quarto si chiude con Milano avanti di 10 punti, 75-65. 

Quarto Quarto

Pesaro prova a sparire le ultime cartucce rimaste (77-73), con Milano che sbaglia molto in attacco. Milano alza il piede dell' acceleratore e la la squadra di Bucchi torna incredibilmente sotto fino al meno 2 (85-83). Pascolo e Abass la chiudono dalla lunetta. 

Finisce 88-84 in favore dell'EA7 che, con questa vittoria, si laurea campione d'inverno. Ma quanta fatica per i campioni d'Italia. 

 


Share on Facebook