Legabasket Serie A: Milano, derby a Varese. Venezia e Avellino per restare seconde

A Masnago arrivano i campioni in carica. Umana Reyer attesa a Trento, gli irpini vanno a Pistoia. Tutte da seguire Torino-Capo d'Orlando e Brescia-Sassari.

Legabasket Serie A: Milano, derby a Varese. Venezia e Avellino per restare seconde
Legabasket Serie A: Milano, derby a Varese. Venezia e Avellino per restare seconde

Scocca l'ora del diciottesimo turno del massimo campionato di basket, con la caccia alla prima posizione che prosegue. Anche se, almeno per un'altra giornata, il primato resterà ben saldo tra le mani della EA7 Emporio Armani Milano. I campioni d'Italia in carica, che stanno recuperando posizioni anche in Eurolega, sono pronti ad approdare in quel di Masnago per disputare il tanto atteso derby contro la Openjobmetis Varese, ovvero la sfida tra prima e penultima della classe. Non dovrebbe esserci partita sulla carta, ma è chiaro che le grandi motivazioni della formazione varesina potrebbero rendere un po' più equilibrata la partita, fermo restando che ci sono ben diciotto punti di differenza tra le squadre. Ad aprire il turno ci penseranno Dolomiti Energia Trentino e Umana Reyer Venezia. In altri tempi, nemmeno troppo lontani, si sarebbe trattato di una sfida al vertice, ma in questa stagione si gioca la sfida tra una delle più grandi delusioni del campionato e la seconda forza della classifica. A dire il vero, la vittoria di Cremona ha restituito smalto e sorrisi ai trentini, mentre dall'altra parte c'è una squadra ferita dalla sconfitta patita all'overtime in quel di Capo d'Orlando, al termine di una partita davvero bellissima e ricca di colpi di scena.

Proprio la Betaland Capo d'Orlando sarà protagonista di una delle più belle partite in programma nel weekend. Si gioca al PalAlpitour tra la Fiat Torino e la formazione siciliana, entrambe assestate in quinta posizione in classifica e a due sole lunghezze da un quarto posto che farebbe sognare entrambe. Gli uomini di coach Vitucci hanno affrontato una bella rimonta, considerando che alla fine del girone di andata erano fuori dalle prime otto posizioni e ora sognano un'altra vittoria che renda ancor più bella questa scalata in classifica. Dall'altra parte c'è una squadra che in casa va come un treno, ma che lontano dalla Sicilia ha portato a casa una sola vittoria, in quel di Brescia. Coach Di Carlo suona la carica e ritrova Archie al 100%, oltre ad aver definitivamente integrato Ivanovic. Tutta da gustare anche la partita tra The Flexx Pistoia e Sidigas Avellino. I toscani vanno alla ricerca di quella vittoria che consentirebbe quantomeno di mantenere la breve distanza rispetto alle prime otto posizioni, oltre a rendere sempre più un fortino il proprio parquet del PalaCarrara, anche se resta l'amaro in bocca per la sconfitta patita in extremis a Brindisi. Gli irpini, reduci dalla grande vittoria di lunedì scorso su Milano, vogliono prolungare il proprio trend positivo per dare la sensazione di essere una seria candidata a dare più che semplice fastidio ai meneghini proprio nella caccia al tricolore. Tuttavia, il "derby" contro il casertano Esposito non sarà facile da vincere.

Torino attende Capo d'Orlando per riscattare il ko dell'andata
Torino attende Capo d'Orlando per riscattare il ko dell'andata

Spera di far bene lontano dalle mura amiche anche il Banco di Sardegna Sassari, impegnato in una partita davvero tosta sul parquet della Germani Basket Brescia. La formazione di coach Pasquini ha finalmente trovato continuità di rendimento e si è attualmente assestata in quarta posizione in solitaria, tanto da puntare con decisione anche il tandem presente al secondo posto alle spalle di Milano. Ma prima bisognerà superare un ostacolo non da poco, visto che i lombardi guidati da coach Diana hanno dimostrato di non temere nessuno e di covare sogni in grande, soprattutto con un rendimento da grande squadra nelle ultime giornate, in particolare tra le mura del PalaGeorge. Chi invece cercherà il riscatto, nella gara che lunedì sera chiuderà il quadro di giornata, è la Grissin Bon Reggio Emilia, che vorrà anche far pace con i propri tifosi nella sfida contro la Enel Brindisi. Coach Menetti spera che l'emergenza stia per finire, e al tempo stesso l'emorragia di sconfitte vada a chiudersi al più presto. Magari già nel Monday Night in cui dovrebbe rientrare Pietro Aradori e potrebbe essere ulteriormente inserito nelle rotazioni il nuovo pivot Reynolds. Dal canto suo, la formazione guidata da Meo Sacchetti vuole ristabilire il contatto con le posizioni della classifica che potrebbero valere l'accesso ai playoff. E poi c'è un brutto ricordo delle gare in trasferta da cancellare, ovvero il -36 patito due settimane fa in quel di Trento.

Reggio Emilia contro Brindisi: così all'andata
Reggio Emilia contro Brindisi: così all'andata

Nel gruppone delle squadre che vogliono continuare a sognare un posto ai playoff c'è anche la Pasta Reggia Caserta. Dopo il momento negativo che ha visto scendere la squadra verso la pancia della classifica, gli uomini guidati da coach Dell'Agnello attendono al PalaMaggiò la Vanoli Cremona, attuale fanalino di coda ma anche con una grande voglia di ricucire lo strappo - ora consistente in due soli punti - dalle principali rivali per evitare la retrocessione. Si tratta, però, di una partita che i campani non possono fallire se vogliono dimostrare di valere i quartieri nobili della classifica. Restando in zona salvezza, anche la Consultinvest Pesaro non può fallire questo appuntamento tra le mura amiche. La formazione guidata da Piero Bucchi torna a giocare alla Adriatic Arena per la sfida contro la Red October Cantù, squadra che sta continuando a cambiare sia nella costruzione del roster che sul piano della guida tecnica. Questo momento di continua instabilità della formazione briancola potrebbe agevolare il compito per Harrow e compagni, i quali hanno la grande chance - calendario alla mano - di staccare l'ultima della classe.