LegaBasket - Difese perfette, ma alla fine Brescia stende Sassari 56-48

Punteggio bassissimo che alla fine sorride a Brescia, capace di scappare nei due quarti centrali e non farsi più rimontare. Cade Sassari che interrompe la sua striscia positiva, non ha però tempo per fermarsi a ragionare visto che mercoledì arriva il Nymburk per gli ottavi di finale di Champions League.

LegaBasket - Difese perfette, ma alla fine Brescia stende Sassari 56-48
I tifosi bresciani sempre al fianco della squadra (foto di Pierpaolo Romano, fonte: facebook Basket Brescia Leonessa)
Germani Basket Brescia
56 48
Banco di Sardegna Sassari
Germani Basket Brescia: Landry 16 - L. Vitali 14 - Moss 9 - Berggren 8 - Bushati 5 - M. Vitali 3 - Moore 1 - Burns 0 - Bolis NE - Zanetti NE
Banco di Sardegna Sassari: Lawal 12 - Carter 7 - Lacey 6 - Bell 5 - Sacchetti 5 - Stipcevic 4 - Lydeka 4 - Devecchi 3 - Olaseni 2 - D'Ercole 0 - Monaldi NE - Ebeling NE
SCORE: 13-16, 18-11, 13-7, 12-14
ARBITRO: Massimiliano Filippini - Gianluca Sardella - Daniele Alfio Foti

Nella cornice del PalaGeorge di Montichiari, pieno fino all'ultima postazione, la Germani Basket Brescia torna alla vittoria e sconfigge il Banco di Sardegna Sassari. Una partita eccellente per entrambe le squadre dal punto di vista difensivo. Brescia infatti concede solo 48 punti a Sassari, costringendola al 25% da 2 e al 25% da tre. I sardi però non si scompogono e permettono a Brescia di realizzare solo 56 punti, abbastanza però per vincere. Vittoria che arriva dopo la sconfitta a Caserta, la quarta affermazione negli ultimi cinque incontri. Si ferma invece Sassari dopo cinque vittorie consecutive in campionato ed in classifica ora precede Brescia di soli due punti (20 a 18).

Coach Diana decide di affidarsi al solito quintetto con L. Vitali, Moore, Landry, Moss e Berggren. Coach Pasquini, costretto a rinunciare a Savanovic (oltre a Johnson-Odom che ha rescisso e firmato con Cremona), si affida a Bell e Lacey in regia, coadiuvati da Devecchi, Carter e Lydeka. Dopo un primo quarto vinto da Sassari (13-16), i lombardi salgono alla ribalta e nei quarti centrali riescono a trovare il vantaggio prima del riposo (31-27), allungando poi nel terzo quarto grazie ad un break iniziale di 9-0 (44-34). Nell'ultima frazione i sardi risalgono fino al 47-45, salvo poi mollare nei secondi finali e subire un 11-3 che fissa il risultato (56-48).

MVP del match è un insolito Luca Vitali, che, al contrario delle gare precedenti, dispensa pochi assist (4) ma cattura 9 rimbalzi a cui aggiunge 14 punti. In doppia cifra anche Marcus Landry, che realizza 16 punti. Tra le fila di Sassari eccezionale prova di Gani Lawal, autore di 12 punti (unico in doppia cifra) a cui aggiunge ben 19 rimbalzi. Ancora una partita complicata per Christian Burns, calato nelle ultime giornate, che chiude con 0 punti, 6 rimbalzi e 5 falli in 18 minuti. Tra le fila di Sassari delude Rok Stipcevic, con soli 4 punti a referto e 2 palle perse.