LegaBasket - Landry non basta, Milano respinge l'assalto di Brescia

Nonostante una grande partita, Brescia paga gli ultimi due minuti del terzo quarto (che hanno causato lo strappo) e deve abbassare la testa di fronte a Milano.

LegaBasket - Landry non basta, Milano respinge l'assalto di Brescia
Landry libera la tripla nonostante la difesa di Raduljica (fonte: facebook Basket Brescia Leonessa)
EA7 Armani Milano
93 79
Germani Basket Brescia
EA7 Armani Milano: Cinciarini 14 - Macvan 13 - Fontecchio 12 - Sanders 11 - Hickman 9 - Abass 8 - Raduljica 7 - Pascolo 7 - Kalnietis 5 - McLean 4 - Dragic 3 - Cerella NE
Germani Basket Brescia: Landry 28 - Burns 13 - Moore 13 - Moss 6 - Berggren 6 - M. Vitali 5 - L. Vitali 4 - Bushati 4 - Bolis NE - Nyonse NE
SCORE: 23-21, 19-16, 28-21, 23-21

Derby tutto lombardo tra l'EA7 Emporio Armani Milano e la Germani Basket Brescia che premia i padroni di casa, capaci di scappare sul finale del terzo quarto dopo 29 minuti complicati, vissuti con la Leonessa sempre distante di pochi punti. Il risultato finale recita 93-79. Stop per gli ospiti, che però ancora una volta hanno messo in mostra l'ottima organizzazione di gioco che ha contraddistinto l'ultimo periodo.

MVP del match è Andrea Cinciarini, autore di 14 punti. Chiudono in doppia cifra per i padroni di casa anche Milan Macvan (13), Simone Fontecchio (12) e Rakim Sanders (11). Tra le fila di Brescia eccezionale prova di Marcus Landry (che sarebbe stato MVP in caso di vittoria) che ha realizzato 28 punti con 3 assist. In doppia cifra anche Christian Burns (13 con 9 rimbalzi) e Lee Moore (13 con 5 rimbalzi).

CRONACA

PRIMO QUARTO - Primo canestro del match per Brescia che grazie a Berggren si porta avanti. Risponde però subito Milano con 1/2 dalla lunetta di Raduljica, il canestro di Macvan e la tripla di Sanders (6-2). Berggren è l'unico della squadra bresciana in grado di segnare e accorcia prima del nuovo break firmato da Raduljica e Kalnietis (10-4). Ancora il centro di Brescia prova a tenere i suoi sulle tracce dei milanesi, ma la tripla di Hickman permette a Milano di tenere tre possessi di vantaggio (13-6). Moore riesce finalmente a sbloccarsi, ma prontamente è di nuovo Hickman a rispondere prima del nuovo allungo con McLean (17-8). Brescia con l'orgoglio cerca di rimanere nel match e grazie alla prima tripla di Landry e al canestro di Moore si riporta a due possessi di svantaggio (17-13). Cinciarini dalla lunetta fa rifiatare i suoi prima della tripla di Landry, che però commette poco dopo il suo secondo fallo ed è costretto a lasciare il campo (19-16). Abass bagna il campo con un canestro immediato, ma è l'ex Moss a svegliarsi e rispondere immediatamente. Il quarto si chiude con altri due liberi di Cinciarini, che fanno da antipasto alla tripla buzzer beater di Bushati (23-21).

SECONDO QUARTO - Brescia riesce a pareggiare il match in apertura con Burns, ma Milano reagisce con la tripla di Cinciarini (particolarmente in giornata) ed i canestri di Fontecchio e Pascolo (30-23). Brescia è in balia del gioco di Milano e non riesce più a trovare il canestro per oltre 3 minuti. Nel frattempo il vantaggio sale in doppia cifra con il canestro di Abass e la tripla di Dragic (35-23). E' necessario l'ingresso di Landry per sbloccare la situazione. Infatti dopo il canestro di Hickman è proprio l'americano di Brescia a conquistarsi e realizzare un 2+1 che interrompe il break di 14-0 di Milano (37-26). Brescia continua ad accorciare grazie ai canestri di Burns e Moore che anticipano il 2/2 dalla lunetta di Landry che riporta a -5 la Leonessa (37-32). Macvan dalla lunetta interrompe il break da 9-0 di Brescia, ma immediatamente Landry da tre lancia un nuovo segnale (39-35). E' di nuovo lui a penetrare con successo nella difesa di Milano, ma Sanders chiude il primo tempo con una tripla buzzer beater (42-37).

TERZO QUARTO - Hickman apre il secondo tempo con un canestro in contropiede, ma immediatamente il solito Landry risponde con un 2+1. Raduljica dalla lunetta però allunga nuovamente il vantaggio, che si dilata grazie alla tripla di Kalnietis (49-40). Macvan in contropiede continua a colpire Brescia, che trova però un ottimo canestro con la stupenda giocata di Moss che libera Vitali (51-42). Moore mette in difficoltà la difesa di Milano, ma Macvan fa altrettanto dall'altro lato (53-46). Sanders bombarda da 3, ma Landry fa altrettanto portando a 22 il suo bottino. Raduljica trova un facile canestro, ma Brescia trova 6 punti in successione con Burns e Moss che costringono coach Repesa al timeout (58-55). Il timeout da' i risultati sperati e Milano innesca un parziale di 12-3 che chiude il quarto e sembra mettere al tappeto Brescia (70-58).

ULTIMO QUARTO - Moore e Landry provano a reagire, ma il duo Cinciarini e Abass rimette avanti oltre la doppia cifra Milano (74-62). Fontecchio trova la tripla e grazie alla schiacciata di McLean, i milanesi chiudono praticamente il match con meno di 7 minuti da giocare (79-63). Coach Diana è costretto al timeout, per provare a non affondare definitivamente. Fontecchio piazza altre due triple, inframezzate solamente dai liberi di Landry (85-65). Pascolo incrementa ancora il vantaggio di Milano e Brescia oramai cerca solo di contenere il distacco grazie a Burns e Vitali (89-70). Brescia rende meno amara la sconfitta grazie ad un parziale nel finale ma trionfa Milano (93-79).
 

Lega Basket