Grissin Bon Reggio Emilia - Betaland Capo d'Orlando, Final Eight 2017 Coppa Italia basket (63-61)

Grissin Bon Reggio Emilia - Betaland Capo d'Orlando, Final Eight 2017 Coppa Italia basket (63-61)
Fotomontaggio Vavel | Andrea Mauri
Reggio Emilia
63 61
Capo d'Orlando

19.54 - Per questa gara è davvero tutto, Reggio vola in semifinale, dove attende una tra Milano e Brindisi, in campo tra pochissimo tempo. Segui la diretta live del match con noi, il basket non si ferma!

19.52 - Il boxscore completo.

19.50 - Il top scorer di giornata è Archie, con 14 punti. A quota 10 fermo Delas (3/13 dal campo). Dall'altra parte, 11 per Aradori e 10 per Cervi, ma gli 8 di Kaukenas hanno un peso specifico differente.

19.47 - Non basta a Capo una difesa convinta e aggressiva per 40 minuti. Di Carlo deve rimpiangere le occasioni non sfruttate dopo aver toccato il 52-58 a metà quarto quarto. Da lì, oltre ad una tripla di Archie, la produzione è pari a zero. Reggio chiude quindi con un parziale di 11-3, ribaltando il precedente 20-6 timbrato Orlandina.

19.46 - Il timbro, ovviamente, l'ha piazzato Rimantas Kaukenas, campione senza tempo: sono suoi gli ultimi due jumper che hanno ribaltato il punteggio, da 59-61 al 63-61 finale. Grande merito però anche a Needham, che aveva firmato poco prima una tripla apparentemente folle, ma rivelatasi col senno di poi dorata.

19.45 - Secondo tempo straordinario, per intensità e per qualità di pallacanestro, decisamente aumentata rispetto ad un primo tempo non certamente fiacco, ma al di sotto delle aspettative, causa corrente alternata.

FINE 4Q - IL TENTATIVO DI DELAS (rivedibile) SI FERMA SUL FERRO!!! REGGIO IN SEMIFINALE, VITTORIA PER 63-61. TARGATA, TANTO PER CAMBIARE, RIMAS KAUKENAS. 

4Q 0.09, 63-61 - DUE SU DUE DI DELLA VALLE! Pagato carissimo l'errore di Diener in difesa, ora Capo avrà l'ultimo possesso, ma è sotto di due punti.

4Q 0.09, 61-61 - Due liberi per Amedeo Della Valle, ingenuo il fallo di Diener!

4Q 0.37, 61-61 - RIMAAAAAAAAAS KAUKENAS!!! Da due punti, punisce!! PARI SESSANTUNO!!

4Q 0.56, 59-61 - Un attacco buttato da Reggio, un fallo in attacco di Laquintana in penetrazione! ULTIMO MINUTO!

4Q 1.33, 59-61 - Airball di Ivanovic, un buno tiro mancato dal 20 Orlandino!

4Q 2.01, 59-61 - E INVECE NEEDHAM RISPONDE! Tripla fuori dagli schemi, talento e coraggio per il play, che riporta sotto i suoi!

4Q 2.28, 56-61 - ARCHIEEEEE! Tre punti sullo scadere dei ventiquattro!!!! Tripla anche sensata, tutto sommato ben costruita. Durissima per Reggio.

4Q 3.01, 56-58 - Ancora Kaukenas, gioco a due con Della Valle e tripla dall'angolo, solo ferro!

4Q 3.30, 56-58 - ...E Kaukenas punisce! Buona l'uscita, ottima la ricezione, perfetto il tiro.

4Q 4.13, 54-58 - Tre tentativi, due rimbalzi in attacco, tre errori! Rivedibile Orlandina, avrebbe potuto allargare il gap.

4Q 5.03, 54-58 - Rientra Reynolds e si sente: lavora in post basso e appoggia il -4, canestro vitale dopo un errore dalla lunga di Diener.  

4Q 6.02, 52-58 - Vola a +6 ora la Betaland! Delas attacca Cervi in uno contro uno, battendolo. Rapidità di piedi del centro, nettamente in crescendo dopo un inizio stentante.

4Q 7.04, 52-56 - Jawad Williams si vede fischiare un'infrazione di passi, Capo aspira all'allungo ora.

4Q 7.57, 52-53 - Tutto l'atletismo di ARCHIE! Straordinario, prima apre la difesa della Grissin Bon e schiaccia, poi stoppa Cervi, forse troppo molle, ma che volo del 21!

4Q 8.44, 52-51 - Palla magistrale di Kaukenas per l'affondata di Cervi, il primo canestro del quarto quarto è della Grissin Bon.

19.23 - Inizia l'ultima e decisiva frazione di gioco!

FINE 3Q, 50-51 - Vola Kaukenas ad appoggiare il layup, non replica però Capo. Per ora il punteggio dice +1 in favore dei siciliani, il quarto quarto si preannuncia ad altissima tensione.

3Q 0.45, 48-51 - Fallo in attacco di Needham che sbraccia troppo! Reggio in enorme difficoltà, parziale aperto di 13-2 in favore della Betaland.

3Q 0.50, 48-51 - 3/3 in lunetta di Delas, poi Laquintana di prepotenza! 0-5, ribaltone Capo d'Orlando. Tensione ai massimi livelli ora in campo, rischiano di saltare i nervi.

3Q 1.23, 48-46 - Aradori appoggia il nuovo vantaggio, poi Reynolds perde le staffe: quarto fallo per il numero 7, anche tecnico per proteste un po' troppo accese. Molto male il secondo quarto del lungo americano.

3Q 2.00, 46-46 - Tap-in di Archie e nuova parità a quota 46! Sempre la guardia poi stoppa Kaukenas! SONTUOSO!

3Q 2.45, 46-44 - 1/2 per Delas, che poi non chiude il gioco a due con Laquintana, perdendo la maniglia.

3Q 3.1646-43 - Prosegue il black-out Reggiano, antisportivo di Reynolds su Delas! Orlandina che può addirittura agganciare, se non superare Reggio. Parziale di 5-0 aperto.

3Q 3.44, 46-42 - Time-out in campo chiamato da coach Menetti, al rientro due liberi per Laquintana. Buona reazione di Capo allo svantaggio, ma un pizzico di superficialità per Reggio Emilia.

3Q 4.10, 46-42 - Prima Diener, ancora, poi Stojanovic pesca il taglio di Archie. L'Orlandina si riporta sotto, bellissimo terzo quarto.

3Q 5.00, 46-38 - SCIPPO di Needham ai danni di Diener, lanciato in uno contro zero (apparentemente). Reggio ribalta il fronte e Della Valle, dall'angolo, sentenzia e allunga!

3Q 5.40, 43-38 - Archie, non tagliato fuori da Della Valle, va in tap-in per accorciare.

3Q 6.35, 43-36 - Alla soglia dei quattro minuti di digiuno, arriva la tripla di Drake Diener, ma risponde immediatamente un Aradori on fire!

3Q 7.44, 40-33 - LA TRIPLA DI ARADORI! Eccellente attacco Reggiano, la palla si muove e l'ala conclude dalla lunga. Time-out immediato per Di Carlo, i suoi non trovano la via del canestro da quasi 200 secondi di gioco. Prova la fuga la Grissin Bon.

3Q 8.14, 37-33 - Ivanovic manca una tripla aperta sull'ottimo ribaltamento di Stojanovic, ma Reggio non punisce.

3Q 9.05, 37-33 - Apre nuovamente un ottimo Riccardo Cervi, con i suoi punti numero sette e otto.

19.00 - VIA AL TERZO QUARTO!

Il saluto a Basile nel pre-gara, omaggiato con un video celebrativo anche con un riconoscimento, consegnatogli da Gianni Petrucci.

Anche Capo d'Orlando alterna buoni tiri a tiri leggermente peggiori. Sicuramente l'Orlandina sta offrendo il meglio nella propria metà campo, mostrando diverse difese di buona qualità, nonostante sotto canestro il dominio sia prettamente reggiano. 

Equilibrio, ma precario, dopo i primi venti minuti di gioco. Reggio Emilia sembra entrata in partita definitivamente nel secondo quarto, dopo aver giocato il primo alternando momenti di ottimo basket ad altri di smarrimento, causa deconcentrazione. Quando la palla si muove, i ragazzi di Coach Menetti riescono a trovare la via del canestro con buona frequenza, sia dal perimetro che dentro l'area, ma sono state troppe le iniziative personali nei primi due quarti di gioco per Reggio.

FINE 2Q, 35-33 - Suona la sirena del secondo quarto, Reggio è avanti di due. Ultima chance per Kaukenas dopo l'errore di Iannuzzi col piazzato, ma il tiro - comunque non a bersaglio - arriva dopo la sirena.

2Q 0.51, 35-33 - Un po' troppa irruenza di Capo, due falli gratuiti regalano a De Nicolao due liberi, ma sbaglia il primo. Squadre che hanno esaurito il bonus.

2Q 1.02, 34-33 - Tantissimo equilibrio, un continuo botta e risposta tra le compagini, che dopo un primo quarto difficoltoso hanno iniziato a trovare la via del canestro con maggior regolarità. Reggio ha mandato a segno tutti gli effettivi, eccetto Strautins (zero minuti).

2Q 1.42, 34-31 - DE NICOLAO e CERVI completano il pick'n'roll in grande stile, alley-oop per allungare nuovamente dopo il canestro di Delas!

2Q 2.20, 32-29 - Cervi abbandonato su un cambio errato dalla difesa di Capo, punisce con l'appoggio su assist di Polonara.

2Q 3.00, 30-27 - Nuovo sorpasso Grissin Bon: tantissimo equilibrio in campo. Cinque punti in fila per un ottimo De Nicolao, Di Carlo costretto a fermare la partita.

2Q 4.34, 25-27 - Diener, gravato di due falli, torna in campo a modo suo: tripla del sorpasso. Partita che è salita di qualità.

2Q 5.15, 25-24 - Perde la maniglia Aradori, Stojanovic vola ad appoggiare il -1 in contropiede. Timeout per coach Menetti. Ottime percentuali da tre per Reggio Emilia, sinora.

2Q 6.28, 25-22 - Di nuovo Reynolds, stavolta dal post! On fire il lungo della Grissin Bon. Male le due squadre in lunetta finora (2/4 Reggio, 3/5 Betaland).

2Q 7.44, 23-21 - Reynolds pulisce e punisce: una palla che sembrava persa viene appoggiata a tabellone dal numero 7 reggiano, ma attenzione ad Archie, entrato appieno in partita. 

2Q 8.22, 21-18 - Aradori punisce un'ottima difesa di Capo con una tripla di tabella allo scadere dei 24!

2Q 9.13, 17-18 - Esordio di Jawad Williams per Reggio, subito a segno con una tripla aperta.  

FINE 1Q 14-16 - Si è bloccato nuovamente l'attacco Reggiano, Capo ne approfitta e ribalta il punteggio. Primo quarto non da ricordare, le squadre vanno a corrente alternata. Top scorer è Ivanovic con 6 punti. La Grissin Bon conta già sei palle perse.

1Q 0.30 14-14 - Delas gioca un saggio pick'n'roll, trovando due punti che apreggiano i conti.

1Q 1.37 14-9 - Passaggio a vuoto da ambo le parti, Archie e Della Valle dalla lunga non indovinano il tiro dall'arco (doppio airball), poi sempre Della Valle commette fallo in attacco. C'è tensione per quest'esordio nelle final eight. Lavora per meglio la difesa di Capo d'Orlando. I siciliani, però, non riescono ad organizzare attacchi con criterio e cercano un po' troppo spesso la soluzione personale.

1Q 3.09 14-9 - Della Valle STOPPA Delas, che si era infilato in un vicolo cieco! Poi Kaukenas con la penetrazione e i due punti a tabellone. 

1Q 4.20 12-7 - Polonara finalizza un buon attacco con la tripla del +3, poi Cervi lavora sotto canestro e appoggia. Ora in campo Kaukenas e Archie.

1Q 5.09 7-7 - Che risposta dell'Orlandina, Ivanovic attacca il ferro e pesca il gioco da tre punti per riequilibrare il punteggio.

1Q 5.26 7-4 - NEEDHAM! Altro brutto attacco, ma sulla sirena dei 24, arriva la tripla in fadeaway. Reggio avanti di tre.

1Q 6.07 3-4 - La difesa di coach Di Carlo lavora in maniera eccellente, per ora l'attacco Reggiano è rappresentato solo da Amedeo della Valle. Ora secondo fallo per Diener.

1Q 7.44 3-4 - Ancora Capo d'Orlando, ancora Iannuzzi! Accorcia però Della Valle con la bomba.

1Q 8.47 0-2 - Un paio di brutti attacchi di Reggio Emilia, dure rubate di Capo. Sblocca Iannuzzi il punteggio.

18.05 - VIA, PALLA A DUE ALZATA! SI GIOCA!

Capo d'Orlando: Ivanovic, Iannuzzi, Stojanovic, Diener, Delas.
Reggio Emilia: Polonara, Aradori, Needham, Cervi, Della Vallae

18.03 - Un doveroso tributo a Gianluca Basile sul parquet, applaudito da tutto l'impianto. Ora è tempo di cominciare.

18.01 - Giochi di luce sul parquet, l'inno che risuona. Ultima ruota, poi sarà palla a due tra pochi minuti.

18.00 - Ed ecco invece Reggio Emilia, schierata in mezzo al campo.

17.57 - Grande presenza di pubblico emiliano sugli spalti, per Reggio Emilia è quasi una partita casalinga. La prima ad essere presentata è Capo d'Orlando.

17.55 - La presentazione delle squadre. Tra pochissimo si parte.

17.45 - Siamo LIVE dal Polo Fieristico di Rimini, tra quindici minuti al via il primo quarto di finale: tocca a Reggio Emilia, contro Capo d'Orlando. Le due squadre sono già sul campo per il riscaldamento.

Buon giorno a tutti i lettori di VAVEL Italia, siamo in diretta da Rimini per seguire in diretta live il primo quarto di finale delle PosteMobile Final Eight 2017 di Coppa Italia. Un saluto da Giorgio Dusi e da tutta la redazione. Si comincia con Reggio Emilia - Capo d'Orlando.

Immagine Vavel
Immagine Vavel

Attesa trepidante per l'assegnazione del primo trofeo del basket italiano per l'anno solare 2017. Tutte le squadre vanno alla caccia di Milano, la favorita numero uno per la vittoria finale. Reggio è sicuramente una delle pretendenti allo scettro, ma sul suo percorso trova un'avversaria più che ostica.

L'Orlandina infatti ha sorpreso tutti nella prima metà di campionato, riuscendosi a piazzare al quinto posto al termine del girone d'andata, trascinata soprattutto da un Bruno Fitipaldo versione deluxe. Il play uruguagio ha però lasciato la Sicilia, direzione Galatasaray, in dicembre.

Fitipaldo slalomeggia tra Della Valle e De Nicolao.
Fitipaldo slalomeggia tra Della Valle e De Nicolao.

Dopo aver perso quattro delle ultime sette gare, la Betaland è scivolata all'ottavo posto in campionato, con un record di dieci vittorie e nove sconfitte. Facile pronosticare che la squadra di coach Di Carlo lotterà per un posto nei playoffs fino all'ultimo.

Essere però arrivati fin qui a Rimini, per Capo, è già un considerevole traguardo, oltre che un test probante per testare le proprie ambizioni. Inoltre, lontano dal PalaFantozzi, l'Orlandina ha vinto solamente due partite sulle nove disputate.

I principali indiziati per trascinare i siculi sono Dominique Archie e Drake Diener, i due top-scorer del campionato, ma l'ottima distribuzione dei punti rende la squadra di Gennaro Di Carlo un'avversaria completa e credibile.

Drake Diener
Drake Diener

Ambizioni diverse, e sicuramente maggiori, sono invece quelle che accompagnano la Reggiana a queste Final Eight: in campionato, dopo la sconfitta nella prima uscita contro Caserta, gli uomini di Max Menetti hanno indovinato un filotto di sette vittorie consecutive.

Il seguito è stato però piuttosto disastroso, visto che nelle successive nove sono arrivate sette L, le quali hanno costretto Reggio a ridimensionare la propria dimensione e la posizione di classifica. Comunque positivo il momento di Aradori e compagni, reduci da due vittorie consecutive.

Pietro Aradori
Pietro Aradori

L'ultima vittoria, in particolare, può essere vista come un'occasione per il definitivo rilancio: sul campo di Venezia, violato col risultato di 74-73 grazie ad un canestro nelle battute finali di De Nicolao. Chissà che possa essere lo spunto per ripartire e tornare ai fasti di inizio stagione, a partire proprio da qui, da Rimini.

In generale, la Grissin Bon vanta un record di undici vittorie a fronte di otto sconfitte, forse sotto le aspettative per una squadra reduce da una finale scudetto (persa contro Milano), ma ancora migliorabile nel corso della stagione.

In stagione esiste solo un precedente tra le due squadre, quello della decima giornata: fu Reggio ad avere la meglio per 80-70 al Palabigi. Dopo quella vittoria, gli emiliani persero sei delle successive sette gare disputate.

Pietro Aradori nella gara di campionato. | Fonte immagine: TgCom
Pietro Aradori nella gara di campionato. | Fonte immagine: TgCom
Share on Facebook