EA7 Milano - Banco di Sardegna Sassari, Final Eight 2017 Coppa Italia basket (84-74)

EA7 Milano - Banco di Sardegna Sassari, Final Eight 2017 Coppa Italia basket (84-74)
Fotomontaggio Vavel | Andrea Mauri
Milano
84 74
Sassari

Con queste immagini chiudiamo una quattro-giorni di dirette. Partite spettacolari, giocate ad altissima intensità, che hanno visto prevalere la più forte e la più completa del lotto. Milano si aggiudica la Coppa Italia 2017. Un saluto e un ringraziamento da parte di Giorgio Dusi e da tutta la redazione di Vavel Italia.

Il tabellino del match.

Sassari esce comunque a testa altissima, avendo disputato un grande torneo. La finale è semplicemente stata vinta dalla squadra più forte. I giocatori della Dinamo sono a raccogliere l'abbraccio dei propri tifosi, mentre l'Olimpia accoglie la Coppa tra le proprie mani.

Secondo tempo offensivamente magistrale, quello degli uomini in rosso (oggi in bianco), che ritrovano il tiro, sia dal perimetro, con un Hickman on fire ed MVP della finale, oltre a un grande Cinciarini, soprattutto in difesa. Vittoria a conti fatti più che meritata per Milano. Sassari fa troppo poco dopo un primo quarto di gran qualità. Troppo poco, contro Milano, che segna 73 punti in tre quarti e si porta a casa un meritato, ma sofferto, trofeo.

FINE 4Q, 84-74 - FINISCE QUIIIIIIIIII!!!! LA COPPA ITALIA E' DI MILANO!!!!! L'OLIMPIA BISSA IL SUCCESSO DEL 2016!!!!!

4Q 0.20, 82-74 - Sassari prova a giocarsela coi falli intenzionali, Hickman in lunetta è glaciale!

4Q 0.27, 80-72 - MANTAAAAAAAAAAAAAAASSSSS KALNIETIS!!!!!! FINO IN FONDO COL GIOCO DA TRE, CHE FORSE LA CHIUDE!!!! 

4Q 1.08, 77-72 - Fallo di Lydeka sull'errore di Bell! Macvan mette due possessi tra le squadre.

4Q 2.03, 75-72 - LACEYYYY!!!! Poi palla persa Milano!!! Può girare nuovamente la partita nel finale!

4Q 2.52, 75-70 - SAVANOVIC DA TRE! Respira Sassari, che ci crede ancora!!

4Q 4.01, 73-64 - Savanovic appoggia e ferma l'emorragia, ma dall'altra parte è il solito sospetto col numero 7 ad andare a segno! Incontenibile il play ex Fenerbahce.

4Q 4.44, 71-62 - Hickman scollina oltre quota 20 punti con due liberi che valgono il +9 Milano. Timeout Pasquini, la Dinamo sta soffrendo. 

4Q 5.07, 69-62 - RICKYYYYYY HICKMANNNN!!!! LA QUINTA BOMBA DELLA SUA GARA PER IL +7!!!!

4Q 5.28, 66-62 - Macvan appoggia il +4, poi Cinciarini si riprende il possesso conquistandosi un fallo in attacco di Stipcevic!  

4Q 6.32, 64-62 - Stipcevic, altrettanto di personalità, col gioco da tre punti!! Restano a contatto le squadre.

4Q 6.45, 64-59 - RICKY HICKMAN!!! Ancora, da tre, di personalità!!!

4Q 7.30, 61-58 - Lawal prima si fa stoppare da Sanders, ma riesce a mantenere il controllo e trovare comunque due punti sul secondo tentativo. 

4Q 8.00, 61-56 - ZORAN DRAGIC, LA BOMBA CON SPAZIO!!! 

4Q 8.46, 58-54 - Il lavoro, anche sotto canestro, di Rakim Sanders! Prova Milano a tornare in avanti. 

Il caldissimo tifo Sassarese.

FINE 3Q, 56-54 - L'infrazione dei ventiquattro di Milano permette a Sassari di avere l'ultima parola nel terzo quarto, ma Lacey commette infrazione di passi. L'ultima frazione inizierà con Milano avanti di due. 

3Q 0.31, 56-54 - BELL! Risponde a Cinciarini, ancora -2 Sassari, timeout immediato per Repesa.

3Q 0.56, 54-52 - STIPCEVIC!!! I due balcanici provano a trascinare la Dinamo!

3Q 1.34, 54-49 - A un jumper di McLean dal semiangolo risponde Savanovic con la penetrazione!

3Q 2.41, 52-47 - Lawal dalla lunetta sblocca il Banco, senza canestri dal campo da quasi tre minuti.

3Q 4.20, 52-43 - Cinciarini prova a lanciare la fuga dell'EA7!!! Timeout immediato Pasquini, collasso difensivo della Dinamo. Milano ha all'attivo 18 punti segnati in questo terzo quarto.   

3Q 5.28, 48-43 - Lydeka risponde a sua volta con un gioco da tre punti, ma ancora Dada Pascolo col perno a centro area!

3Q 6.52, 46-40 - Si iscrive alla partita anche Pascolo col gioco da tre punti! 

3Q 7.34, 43-38 - Hickmaaaaaan!! Allo scadere dei ventiquattro secondi, graffia la partita!! +5 Olimpia!

3Q 8.15, 40-38 - ANCORAAAA!!!! SANDERS DA TRE!!!!! Milano ribalta l'inerzia della gara!

3Q 9.26, 37-36 - RAKIM SANDERS!! Primo vantaggio meneghino della gara!!! La tripla dopo il rimbalzo offensivo di Cinciarini!! 

Riscaldamento in corso per le due compagini! Tra meno di un minuto si ricomincia, dal +2 Sassari.

Il tabellino della gara dopo il primo tempo.

Sono stati soprattutto Hickman, Sanders e McLean a tenere in piedi le red shoes, le quali hanno subito ben 13 punti da Lacey, di cui 8 nel solo primo quarto. La squadra di coach Repesa è tornata competitiva anche a rimbalzo, dopo essere stata surclassata nel primo quarto.

Si ritrova in attacco Milano, soprattutto con il tiro dalla lunga distanza. Tre triple fondamentali per rimanere a contatto con Sassari, che in attacco ha forse perso un filo di freschezza, abbassando le percentuali e perdendo qualche pallone di troppo (10 per ora).

FINE 2Q, 34-36 - LACEY CHIAMA, HICKMAN RISPONDE!!! TRIPLA E TRIPLA, -2 MILANO ALL'INTERVALLO!

2Q 0.40, 31-33 - L'Olimpia attacca il ferro e ritorna sotto!!! Prima Sanders con il reverse, poi Dragic!!

2Q 1.37, 27-33 - Ancora dalla lunga l'EA7!! Macvan apre il fuoco e va a bersaglio per il -6, dopo il jumper (con aiuto del tabellone) di Lawal.

2Q 2.29, 24-31 - Milano col quintetto più piccolo (Macvan da cinque) soffre la fisicità di Lawal sotto canestro.

2Q 2.56, 24-31 - Rakim Sanders da tre punti!! Il grande ex di giornata muove il punteggio milanese.

2Q 3.30, 21-29 - ALLEY-OOP SACCHETTI-LAWAL!! DELIRIO SASSARI, TIMEOUT MILANO!!!

2Q 4.16, 21-27 - Meglio le difese degli attacchi, ancora McLean trova punti per l'Olimpia, che vive di soluzioni estemporanee per ora. 

2Q 5.30, 19-27 - Trevor Lacey, torna in campo e mette la firma sul nuovo allungo sardo!!

2Q 5.58, 19-25 - La bimane di McLean, innescato da Sanders! Carica per l'Olimpia, più fiacca Sassari. Timeout Pasquini. 

2Q 6.28, 17-25 - Torna almeno per un momento sulla terra la Dinamo, sbagliando due triple e forzando qualcosa di troppo.

2Q 7.52, 15-25 - Ancora a bersaglio Sassari da tre!! Ancora Carter!!! 7/11 dalla lunga distanza per il Banco!!

2Q 8.11, 15-22 - Kalnietis torna ad attaccare il ferro, l'EA7 cerca anche di allungare il pressing e aumentare l'intensità difensiva.

2Q 9.13, 13-22 - Dragic in penetrazione rimedia due punti, ma sbaglia poi il tiro aperto, cosa che non fa Carter. E Sassari riallunga.

FINE 1Q, 11-19 - Il dato più significativo ed esplicativo del primo tempo è la percentuale al tiro: Milano 3/16 da due, 1/2 da tre; Sassari 5/9 da due, 2/6 da tre. Meglio l'Olimpia con Cinciarini a portare energia in campo, ma pesa l'inizio da incubo, senza punti per quasi cinque minuti. Sassari è infuocata.

1Q 0.51, 11-19 - Risponde ancora Hickman con la bomba, Milano alza un minimo le percentuali.

1Q 1.37, 8-19 - LACEYYYYYY!!! ANCORA!!!! DA TRE!! Una sentenza il numero sette sardo!!!

1Q 2.32, 8-16 - Due liberi di Sanders permettono a Milano di trovare punti. Pasquini chiama Stipcevic e Savanovic in campo.

1Q 3.23, 6-16 - SACCHETTI!! Altra tripla sarda!!! 4/7 dalla lunga per i ragazzi di Pasquini, assolutamente infuocati!!

1Q 4.04, 4-13 - Altra bomba di Bell, prova Kalnietis a rialzare Milano con un gioco da tre punti (incompleto) di puro agonismo.

1Q 4.37, 2-10 - LACEYYYYY!!! Tripla folle allo scadere dei ventiquattro, come vola il Banco!!!

1Q 5.20, 2-7 - Macvan entra in campo e trova il primo canestro per l'Olimpia, cancellando lo 0/9 dal tabellino.

1Q 5.38, 0-7 - LACEY induce Repesa a chiamare il timeout, il primo del match. Malissimo l'attacco dei suoi, Sassari va al doppio del ritmo e della fiducia.

1Q 6.01, 0-5 - Altro errore di Milano, difesa intensissima dei sardi, ma l'Olimpia non riesce a trovare la via del canestro! 

1Q 7.38, 0-5 - LA BOMBA DI DEVECCHI! Flyby di Pascolo e tripla aperta, personalità per Sassari.

1Q 8.05, 0-2 - Male per ora Milano al tiro, errori non sempre forzati da parte dei meneghini.

1Q 8.34, 0-2 - Sblocca la Dinamo con Lydeka, che lavora bene a rimbalzo offensivo!

1Q 9.19, 0-0 - Errori da ambo le parti al tiro, con Kalnietis e Lacey. Poi Raduljica spende il suo primo fallo!

18.04 - E VIAAAAA!! INIZIATA LA FINALISSIMA!!!

18.03 - I QUINTETTI.
Bell, Lacey, Devecchi, Sacchetti, Lydeka.
Hickman, Kalnietis, Raduljica, Pascolo, Sanders.

18.00 - CI SIAMO, LA PALLA A DUE E' PROSSIMA!

17.58 - ECCOLE, MILANO E SASSSARI SCHIERATE AL CENTRO DEL CAMPO. ATMOSFERA BOLLENTE.

17.55 - Inizia la presentazione delle squadre!!

17.50 - Si spengono le luci... Ci siamo quasi!

17.40 - Tempo di stretching per le due squadre!

17.20 - Tra quaranta minuti la palla a due dell'ultimo atto della partita. Si va riempiendo il Polo Fieristico di Rimini per questa attesissima partita.

16.10 - Pomeriggio di intrattenimento qui a Rimini, a poco meno di due ore dalla finalissima. Si sono svolte la gara del tiro da tre e la gara delle schiacciate.

Le due schiacciate di Gaspardo, il vincitore, che ha avuto la meglio su Nnoko e Moraschini:

Questo invece l'ultimo carrello di Baldi Rossi. Il giocatore di Trento, con un totale di 19, si è aggiudicato la gara del tiro da tre, battendo Daniele Cinciarini in finale.

Buon giorno a tutti da parte di Giorgio Dusi e da tutta la redazione di Vavel Italia. Bentornati, per l'ultima volta, a Rimini: è il giorno dell'ultimo atto delle Final Eight 2017 di Coppa Italia, è il giorno in cui si assegna il trofeo, è il giorno della finalissima. Olimpia Milano da una parte, Dinamo Sassari dall'altra!

Fonte immagine: Twitter @OlimpiaEA7Mi
Fonte immagine: Twitter @OlimpiaEA7Mi

I meneghini partono con tutti i favori del pronostico, avendo un roster profondo, stracolmo di talento e soluzioni, e soprattutto - dato da non sottovalutare - avendo riposato un giorno in più degli odierni avversari, il cui cammino è iniziato venerdì sera, mentre i Campioni in carica hanno disputato la prima sfida giovedì.

Fonte immagine: Ufficio Stampa Final Eight
Fonte immagine: Ufficio Stampa Final Eight

In campo scenderanno le detentrici delle ultime tre Coppa Italia: l'EA7 ha infatti conquistato il trofeo nel 2016, battendo in finale Avellino dopo essersi sbarazzata di Venezia e Cremona. Il Banco ha invece conquistato le edizioni 2014 e 2015, quest'ultima in finale proprio contro la squadra che stasera si troverà di fronte.

Qui Milano

Prima il buzzer beater di Macvan contro Brindisi, poi l'enorme sofferenza in semifinale per l'Olimpia, che ha faticato (e non poco) per avere la meglio di una Reggio Emilia dura a morire, anzi, addirittura arrivata fino al vantaggio di otto punti, prima di subire la rimonta, guidata da un Dada Pascolo straordinario, prima della sentenza firmata da Cinciarini dall'arco, col gol dell'ex.

Il punteggio finale racconta di un 87-84 che rispecchia in toto l'andamento della gara, caratterizzata anche dall'espulsione di Jasmin Repesa durante l'intervallo. L'EA7 si è affidata alla guida di Massimo Cancellieri, che ha puntato su rotazioni ristrette, come da lui stesso spiegato in conferenza stampa, chiedendo energie extra e venendone ripagato.

Fonte immagine: Twitter @OlimpiaEA7Mi
Fonte immagine: Twitter @OlimpiaEA7Mi

Per la partita di oggi, Milano potrebbe dover fare a meno di Krunoslav Simon, ancora in fase di monitoraggio per i soliti più che noti problemi alla schiena. Come affermato dallo stesso Cancellieri ieri, la decisione sul talento croato sarà presa solamente pochi minuti prima della palla a due.

Fonte immagine: Twitter @OlimpiaEA7Mi
Fonte immagine: Twitter @OlimpiaEA7Mi

Il ritorno del numero 43 rappresenterebbe per l'Olimpia una ventata di aria fresca, specialmente per ritrovare una ulteriore soluzione offensiva. L'uomo in più in ottica tattica potrebbe però essere Rakim Sanders, già on fire contro Reggio (22 punti) e uomo difficile da contenere in uno-contro-uno per i sassaresi.

Fonte immagine: Twitter @OlimpiaEA7Mi
Fonte immagine: Twitter @OlimpiaEA7Mi

Qui Sassari

Il cammino Sassarese si è aperto nel migliore dei modi, eliminando una delle più pericolose squadre del lotto: la Sidigas Avellino. Il 69-68, maturato nei minuti finali grazie al solito, infinito Rok Stipcevic, è stato un trampolino di lancio per il Banco, che in semifinale ha prevalso su Brescia per 77-70, grazie - di nuovo - al play croato, autore di due triple decisive.

La vittoria contro la Scandone è certamente la più significativa, oltre che quella più sudata, poiché ha regalato nuova consapevolezza ad un roster sì ben fornito e profondo, ma altrettanto con delle lacune, colmate soprattutto da una difesa efficiente organizzata da coach Federico Pasquini.

Fonte immagine: Ufficio Stampa Final Eight
Fonte immagine: Ufficio Stampa Final Eight

Questa sera alla Dinamo è richiesto uno sforzo extra per provare a limitare lo strapotere dell'Olimpia, squadra che sa essere letale soprattutto in transizione e mantenendo altissimi i ritmi di gioco della partita. Sassari può reggere, ma potrebbe dover ricorrere più volte a soluzioni come la zona.

Difficile eleggere un nome, un uomo che possa caricarsi sulle spalle tutta la squadra sarda: Milano si può battere solo e soltanto giocando di squadra, unendo le forze e gli intenti per raggiungere quella coppa, per la terza volta in quattro anni.

Fonte immagine: Twitter @dinamo_sassari
Fonte immagine: Twitter @dinamo_sassari

I precedenti

L'ultimo precedente tra le due compagini in Coppa Italia risale proprio alla finale del 2015, quando Sassari ebbe la meglio per 101-94. Dei roster di allora, solo tre uomini sono rimasti: Devecchi e Sacchetti per la Dinamo, più Sanders, passato però dall'altra parte.

Fonte immagine: Gazzetta dello Sport
Fonte immagine: Gazzetta dello Sport

In stagione le due squadre si sono invece affrontate nella settima giornata. Milano condusse una gara di ottima gestione controllata, riuscendo a portare a casa un successo per 86-77 al Forum. Decisivo fu Simon, ma la prova di squadra fu più che buona.

Fonte immagine: Gazzetta dello Sport
Fonte immagine: Gazzetta dello Sport

Scavando però nelle ultime annate, le sfide tra meneghini e sardi abbondano: impossibile dimenticare la semifinale scudetto, decisa all'overtime in gara-7 al Forum, con Sanders sugli scudi. Fu il collasso della Milano di Banchi, che passò il testimone a Repesa. Chissà che il cerchio non si chiuda.

Fonte immagine: MondoUdinese
Fonte immagine: MondoUdinese
Share on Facebook