LegaBasket Serie A - Cantù la spunta sulla sirena, Pistoia perde punti importanti in chiave playoff (73-71)

I ragazzi di Recalcati ci credono fino all'ultimo secondo e conquistano due punti fondamentali nella lotta per non retrocedere. I toscani, perdendo, vengono agganciati in classifica da Brindisi.

LegaBasket Serie A - Cantù la spunta sulla sirena, Pistoia perde punti importanti in chiave playoff (73-71)
Cantù. Fonte foto: Twitter, Pallacanestro Cantù.
Cantù
73 71
Pistoia
Cantù: dowdell 25, johnson 27, darden 2, parrillo 4, cournooh 5, calathes, slokar 5, quaglia, baparapè, pilepic 5, ballabio, callahan. all: recalcati.
Pistoia: okereafor, boothe 13, moore 13, jenkins 14, petteway 9, lombardi 2, magro 5, antonutti 2, crosariol 13, solazzi. all: esposito.
SCORE: 1Q: 21-21; 2Q: 12-14; 3Q: 21-18; 4Q: 19-18.
ARBITRO: Gianluca Mattioli, Maurizio Biggi, Gianluca Calbucci.
NOTE: INCONTRO VALEVOLE PER LA ventisettesima GIORNATA DI LEGABASKET SERIE A 2016/17. SI GIOCA AL PALADESIO. Inizio ore 20.30.

Cantù torna al successo in campionato, di fronte al proprio pubblico, dopo tre sconfitte consecutive, facendo suo un match molto importante e raccogliendo due punti fondamentali nella corsa salvezza. Per i padroni di casa prestazione superlativa di Johnson che mette a referto ventisette punti e dieci rimbalzi. Pistoia, nonostante le buone prove di Crosariol e Boothe, rimane in partita fino all’ultimo secondo, salvo poi doversi arrendere al canestro del centro americano dei lombardi. Da segnalare per Cantù anche l’ottima prova di Dowdell autore di venticinque punti, sei rimbalzi e tre assist.

Coach Recalcati propone Dowdell play con Callahan e Johnson ad agire sotto le plance. Esternamente si muovono Cournooh e Pilepic. Esposito risponde schierando Moore in regia con Petteway e Lombardi sul perimetro. Boothe e Crosariol a completare il quintetto titolare.

Parte fortissimo Pistoia, Crosariol infila tre dei quattro canestri ospiti, Dowdell replica due volte per i locali ma dopo i primi minuti i ragazzi di Esposito hanno già doppiato gli avversari. Moore e Petteway infilano due triple consecutive portandosi sul +10, Recalcati richiama i suoi in panchina per riordinare le idee. Al rientro Cantù ha un’energia differente, Dowdell, Slokar e Cournooh mettono a segno, in pochi minuti, undici punti, senza che Pistoia riesca a rispondere. Lombardi smuove finalmente il punteggio dei toscani, Dowdell colpisce ancora dall’arco ma Jenkins e Moore trovano due canestri consecutivi e si riportano in vantaggio, la tripla di Pilepic pareggia i conti (21-21).

Come nel primo periodo di gioco il canestro in apertura arriva da Crosariol, i padroni di casa giocano però ancora meglio, Johnson si sveglia e arriva un altro parziale casalingo, 6-0 in questo caso. Moore prova a scuotere i compagni, Darden trova ancora un canestro, il contro-parziale di 0-6 firmato dalla coppia di americani Petteway-Jenkins riporta sopra gli ospiti. Nella seconda parte della frazione di gioco si segna poco, Johnson e Parrillo segnano dal campo, Magro e Antonutti conservano il possesso di vantaggio, a fine primo tempo il risultato è di 33-35.

In avvio di secondo tempo sono ancora i ragazzi di Esposito a crederci di più, Moore, Boothe e compagni ricominciano fortissimo e infilano undici punti in pochi minuti, gli unici a replicare nelle file dei locali sono i soliti Johnson e Dowdell. Dopo la tripla di Jenkins, Pistoia si spegne nuovamente, Johnson guida Cantù nel rientro, con dieci punti in successione i padroni di casa sono ancora in vantaggio di un punto. Nel finale del quarto le squadre ballano sulla parità, Magro e Petteway segnano per Pistoia, replicano Parrillo e Johnson, prima dell’ultimo intervallo, il punteggio è di 54-53.

L’avvio dell’ultima frazione di gioco è caratterizzato da un continuo botta e risposta a canestro di entrambe le compagini, Dowdell e compagni non trovano l’allungo decisivo e dall’altra parte Pistoia non riesce nel sorpasso. Moore e Boothe ritrovano il vantaggio a metà quarto, seppur di un punto solo, ma Johnson e Pilepic si riprendono subito lo scettro con quattro punti. La gara rimane in bilico fino all’ultimo minuto, quando Johnson e Dowdell portano cantù sul +3, Petteway non ci sta e pareggia con una bomba dall’arco. Con quattro secondi da giocare, Johnson si prende l’ultima palla e segna il canestro decisivo, Cantù si impone con il risultato di 73-71.