LegaBasket - Secondo stop consecutivo per Trento, a Masnago si difende Varese (83-80)

Dopo aver perso Filippo Baldi Rossi e Devyn Marble, la Dolomiti Energia Trento non riesce più a vincere. Varese con questa vittoria è matematicamente salva.

LegaBasket - Secondo stop consecutivo per Trento, a Masnago si difende Varese (83-80)
Eric Maynor organizza il gioco di Varese (fonte: thebasketballpost.net)
Openjobmetis Varese
83 80
Dolomiti Energia Trento
Openjobmetis Varese: Johnson 19 - Maynor 17 - Pelle 12 - Anosike 9 - Eyenga 9 - Cavaliero 6 - Ferrero 5 - Kangur 3 - Avramovic 3 - Bulleri 0 - Canavesi NE - De Vita NE
Dolomiti Energia Trento: Sutton 18 - Craft 16 - Flaccadori 15 - Gomes 8 - Shields 8 - Forray 6 - Hogue 5 - Lechthaler 4 - Moraschini 0 - Lovisotto NE
SCORE: 20-18, 16-28, 18-11, 29-23
ARBITRO: Saverio Lanzarini - Beniamino Manuel Attard - Evangelista Caiazza
NOTE: 27° giornata di LegaBasket

La Openjobmetis Varese ritrova il suo condottiero Eric Maynor e contemporaneamente torna alla vittoria, dopo lo stop della scorsa settimana contro Reggio Emilia. Seconda sconfitta consecutiva invece per la Dolomiti Energia Trento, che vede allontanarsi le prime quattro posizioni, che regalerebbero il vantaggio casa almeno nel primo turno dei playoff.

Dopo un primo tempo dominato dalla squadra di coach Buscaglia (36-46, grazie soprattutto ad un secondo periodo da 16-28), la squadra di coach Caja ha saputo tirare fuori gli artigli, rimontando prima gli ospiti e poi sorpassandoli nella volata finale, decisivi due liberi di Daniele Cavaliero che hanno firmato 83-80 finale. Questa vittoria regala la salvezza matematica ai lombardi e anche i playoff sembrano abbordabili, ma nel post partita lo stesso allenatore gli ha etichettati come molto improbabili e non a portata.

MVP del match è Eric Maynor, capace di tornare con pochi allenamenti alle spalle e decidere il match con 17 punti. Ottimo anche l'impatto di Dominique Johnson (19 punti) e OJ Anosike (9 punti e 13 rimbalzi). Tra le fila dei trentini in tre chiudono in doppia cifra, si tratta di Dominique Sutton (19 punti e 8 rimbalzi), Aaron Craft (16 punti, 10 rimbalzi e 6 assist) e Diego Flaccadori (15 punti). Non incide come sperato all'esordio Shevon Shields, che realizza 8 punti a fronte di 4 palle perse e 5 falli fatti con relativa espulsione.

Queste le parole rilasciate dal coach e dal capitano di Varese in conferenza stampa:

Coach Caja (Openjobmetis Varese): "Abbiamo battuto una squadra da playoff come Capo d’Orlando, abbiamo giocato una partita punto a punto contro Reggio Emilia senza Maynor e oggi abbiamo battuto un’altra squadra che arriverà alla post season. Questo ci rende grande onore. Il merito di questo va sicuramente alla mia squadra e ai miei ragazzi che oggi  hanno tirato fuori un secondo tempo di grandissima qualità e di grandissima voglia. Non eravamo brillanti come le altre volte però siamo riusciti a fare le cose giuste nei momenti giusti non mollando mai. Trento ci ha reso la vita difficile e questo avvalora ancora di più la nostra vittoria. Questa sera abbiamo ruotato tanti giocatori e ognuno ha dato il proprio contributo. Siamo molto felici e orgogliosi di questa partita giocata davanti ad un grande pubblico che anche stasera si è sicuramente divertito apprezzando questa pallacanestro."

Daniele Cavaliero (Openjobmetis Varese): "Sapevamo che quella di stasera contro Trento sarebbe stata una battaglia. Giocavamo contro una squadra veramente tosta alla quale vanno i nostri complimenti. Noi abbiamo fatto una partita dai due volti con un primo tempo dove abbiamo fatto fatica e con gli ultimi quindici minuti di grande abnegazione difensiva, di grande voglia e di grande intensità. Volevamo portarla a casa con tutte le forze sospinti da un pubblico magnifico. Adesso ci aspettano un paio di giorni di riposo poi torneremo in palestra con la mente a Venezia. Se riusciamo ad essere così intensi il pubblico ci segue. Come ho sempre detto dobbiamo meritarcelo. Nelle ultime partite lo abbiamo fatto. Adesso vogliamo finire bene."