Legabasket Serie A - Venezia e Avellino per il secondo posto, si chiude la lotta salvezza?

I lagunari ospitano Varese, gli irpini vanno a Capo d'Orlando. E Sassari e Reggio Emilia (che va a Milano) guardano... In coda turno favorevole a Cremona, ma un incrocio di risultati potrebbe far retrocedere proprio la Vanoli già domani.

Legabasket Serie A - Venezia e Avellino per il secondo posto, si chiude la lotta salvezza?
Legabasket Serie A - Venezia e Avellino per il secondo posto, si chiude la lotta salvezza?

Ventottesimo e terzultimo turno del massimo campionato di basket, con alcune posizioni ancora da stabilire nella parte alta della classifica, in particolare per stabilire la griglia dei playoff che si va delineando con sempre maggiore chiarezza. Ma c'è anche da battagliare per una lotta per mantenere la categoria. Una lotta che a dire il vero è ridotta a due sole squadre, e che potrebbe addirittura concludersi domani sera qualora venissero fuori determinati risultati. Ma andiamo a concentrarci sulle gare, in programma tutte domani.

Si parte a mezzogiorno con la sfida del PalaFantozzi, che oppone una Betaland Capo d'Orlando in fisiologico calo e la Sidigas Avellino che cerca punti per dare ancora l'assalto al secondo posto. Non è un mese facile quello che sta per concludersi per la formazione siciliana, che ha perso le ultime quattro partite giocate, di cui tre con uno scarto minimo. Occorre una scossa per non veder avvicinare in maniera pericolosa le squadre che inseguono e che sperano di portar via un posto per i playoff. Il nuovo arrivato, il polacco Kikowski, garantirà a coach Di Carlo un po' più profondità di rotazioni nel settore degli esterni, proprio nella sfida che lo vedrà di fronte a una delle squadre più forti proprio nel backcourt. Gli irpini sanno quanto sarà importante la sfida in terra siciliana, anche perchè il secondo posto è vicino ma al tempo stesso da dietro ci sono squadre che spingono. A proposito di secondo posto, la Umana Reyer Venezia punta a difenderlo con un turno casalingo abbastanza agevole sulla carta. Al Taliercio arriverà la Openjobmetis Varese, squadra che ha raggiunto la salvezza in maniera serena e che potrebbe addirittura mettere nel mirino l'ottavo posto, attualmente distante solo due punti. Tuttavia, la trasferta in laguna potrebbe essere difficile da superare per gli uomini di coach Caja, visto che la compagine guidata da coach De Raffaele punta proprio al mantenimento della piazza d'onore.

Capo d'Orlando si appella a Diener per battere Avellino
Capo d'Orlando si appella a Diener per battere Avellino

Chi non ha granchè da giocarsi, se non il fatto di recuperare smalto e brillantezza in vista della post-season, è la EA7 Emporio Armani Milano, opposta nel posticipo serale alla Grissin Bon Reggio Emilia, nella riedizione della finale dell'ultima coppa Italia. I campioni d'Italia in carica sono reduci dal brutto stop patito sette giorni fa a Brindisi, e ora vogliono anche riprendersi il fattore campo dopo un paio di esibizioni poco incoraggianti, soprattutto sul piano del gioco. Chi cercherà di uscire dal Forum rafforzata nella propria corsa per un posto più alto possibile in griglia playoff, è proprio la compagine guidata da coach Menetti, che ha imparato senz'altro qualcosa dalla gara persa a fine febbraio in quel di Rimini contro l'Olimpia, e sicuramente andrà ad opporre qualche contromisura per ottenere una vittoria pesante e di prestigio verso la volata finale. Vittoria che cerca anche il Banco di Sardegna Sassari, squadra che con la Reggiana condivide il quarto posto in classifica e che in questo finale di regular season potrebbe anche puntare alla seconda piazza, in caso di una serie di risultati positivi. La formazione di coach Pasquini andrà a far visita alla Fiat Torino, compagine che a propria volta fa parte del mucchio presente a quota 24, proprio ai piedi dell'ottavo posto che varrebbe i playoff. Il fattore campo potrebbe contare molto per Washington e compagni, i quali proprio davanti al proprio pubblico vogliono mantenere vive le proprie speranze.

Chi deve solo stabilizzarsi proprio in vista dei futuri playoff è la Dolomiti Energia Trentino. La formazione di coach Buscaglia sta pian piano somatizzando i problemi di roster avuti dopo i recenti infortuni, e con la sfida interna contro la Germani Basket Brescia proverà anche a prendersi i due punti che darebbero la matematica certezza della qualificazione alla post-season, anche se sulla partecipazione dei trentini ci sono davvero pochi dubbi. Dall'altra parte, invece, la matricola sempre meno terribile e sempre più solida cerca una vittoria che sarebbe pesante proprio ai fini della corsa ai playoff, visto che i due soli punti che dividono la compagine di coach Diana dall'ottavo posto potrebbero essere rimarginati nelle ultime tre gare, considerando anche il confronto di calendario che all'apparenza favorisce i lombardi. Parliamo allora dell'attuale ottava forza del torneo, la The Flexx Pistoia che torna davanti ai propri tifosi per affrontare la Consultinvest Pesaro. Partita pesante anche in chiave salvezza, visto che i marchigiani sono pronti a cercare quella vittoria che farebbe vivere le ultime due giornate con un pizzico di serenità in più, e che in caso di sconfitta di Cremona vorrebbe dire salvezza ottenuta già in questo weekend. I toscani di coach Esposito, invece, vogliono vincere per mantenere la posizione in classifica lontano dalle grinfie di chi insegue.

La carica del Diablo per l'ottavo posto di Pistoia
La carica del Diablo per l'ottavo posto di Pistoia

Restiamo nella lotta per la salvezza, con la Vanoli Cremona che è praticamente giunta all'ultima spiaggia. Vincere domani sera sul parquet amico contro la Red October Cantù, infatti, è l'unico modo per restare ancora aggrappata ad una minima speranza di mantenere la categoria. Quattro punti in tre giornate non sono impossibili da rimontare, specialmente se consideriamo la drammatica condizione che hanno vissuto i lombardi nella prima parte di stagione, cioè prima della promozione a head coach di Lepore al posto di Pancotto. In ogni caso, il successo è l'unico modo per sperare, anche perchè dall'altra parte c'è una squadra che arriva al PalaRadi senza particolari ambizioni. La compagine guidata da coach Recalcati, infatti, è salva matematicamente e ha troppe squadre da scavalcare e troppo poco tempo a disposizione per poter pensare ai playoff. Un aiuto in più per Cremona, dunque. Chiudiamo il nostro giro d'Italia con la sfida tra Pasta Reggia Caserta ed Enel Brindisi. Sembrano quasi schiarite le fosche nubi che si sono addensate in questi mesi sopra alla Juve, soprattutto sul piano dirigenziale, ma c'è anche da salvare sul parquet una stagione che fino all'inizio del 2017 prometteva molto bene, prima di finire nella più fosca depressione. Dall'altra parte ci sono i pugliesi di coach Sacchetti, che non possono non mettere nel mirino la vittoria considerando la parità di punto con Pistoia che è ottava. Perdere al PalaMaggiò potrebbe voler dire mettere a repentaglio la caccia ai playoff, pur mancando ancora due gare al termine della regular season.

Lega Basket