LegaBasket - Avellino schianta Reggio Emilia con un Fesenko formato Eurolega

Joe Ragland ritorna in tempo a sorpresa e detta la dritta via ai compagni. Fesenko gioca solo 15 minuti ma indirizza la partita verso la direzione giusta, schiantando la malcapitata Reggio Emilia.

LegaBasket - Avellino schianta Reggio Emilia con un Fesenko formato Eurolega
LegaBasket - Avellino schianta Reggio Emilia con un Fesenko formato Eurolega
Scandone Avellino
82 64
Grissin Bon Reggio Emilia
Scandone Avellino: Fesenko 24, Logan 17, Thomas 12, Ragland 10, Cusin 8, Randolph 5, Leunen 3, Green 2, Zerini 1, Parlato 0, Severini 0, Esposito 0
Grissin Bon Reggio Emilia: Wright 15, Aradori 14, Polonara 10, Kaukenas 9, Needham 6, Della Valle 4, De Nicolao 4, Williams 2, Reynolds 0, Cervi 0
SCORE: Parziale: 17-10, 21-15, 19-21, 25-18 Progressivo: 17-10, 38-25, 57-46, 82-64
ARBITRO: Roberto BEGNIS - Carmelo LO GUZZO - Fabrizio PAGLIALUNGA
NOTE: Gara 1 dei quarti playoff

Doveva essere una partita tirata fino all'ultimo, soprattutto complice la possibile assenza del leader Joe Ragland, che è dovuto rientrare negli Stati Uniti per la morte del fratello, ma invece con il suo ritorno tempestivo la Scandone Avellino ha completamente dominato la Grissin Bon Reggio Emilia. Una partita a senso unico, con un risultato praticamente già fissato nel primo tempo, chiuso avanti dagli irpini per 38-25. Nei secondi venti minuti Avellino ha potuto semplicemente controllare il risultato e legittimare la vittoria in questa gara 1.

Prestazione abulica per gli emiliani, incapaci di contendere la gara sin dai primi minuti. Il dominio degli irpini è stato totale, dalle statistiche di tiro, ai rimbalzi fino alle palle perse (ben 17 quelle concesse da Reggio Emilia, a discapito di sole 5 palle recuperate. A nulla è valso l'ottimo esordio di Julian Wright, che ha messo a referto 15 punti (6/6 da 2) e 5 rimbalzi in 19 minuti. Out per la rotazione degli stranieri Retin Obasohan e Shawn Jones, che vengono sacrificati da coach Sacripanti.

MVP del match è un eccezionale Kyrylo Fesenko, autore di 24 punti e 9 rimbalzi in soli 15 minuti in campo. L'ucraino era in dubbio fino a pochi minuti dall'inizio per un problema fisico, ma ha deciso di giocare ugualmente e nonostante i pochi minuti giocati ha completamente dominato nel pitturato. Chiudono in doppia cifra anche David Logan (17), Adonis Thomas (12) e Joe Ragland (10). Tra le fila degli ospiti si distinguono invece l'esordiente Julian Wright (15 punti), Pietro Aradori (14) e Achille Polonara (10). Deludono moltissimo invece Amedeo Della Valle (4 punti in 27 minuti) e soprattutto Riccardo Cervi (0 punti e soli 4 rimbalzi in 21 minuti). 

Gara 2 è prevista per la serata di lunedì. Sarà importante per Reggio Emilia cercare di mostrare una faccia differente, così da non finire sotto 2-0 e regalare ben tre match point agli irpini.


Share on Facebook