Legabasket Serie A - La Reyer suda, soffre ma va sul 2-0 contro una coriacea Pistoia (72-68)

La Reyer Venezia riesce a replicare la vittoria di Gara-1, ma soffre più del previsto per battere una positiva Pistoia. Decisivo Bramos nell'ultimo minuto. Mercoledì la decisiva gara-3 al PalaCarrara

Legabasket Serie A - La Reyer suda, soffre ma va sul 2-0 contro una coriacea Pistoia (72-68)
http://www.reyer.it
Umana Reyer Venezia
72 68
The Flexx Pistoia
Umana Reyer Venezia: Haynes 10, Hagins, Ejim 8, Peric 18, Stone, Bramos 8, Tonut 13, Groppi ne, Filloy 3, Ress, Batista 10, Viggiano 2. All. De Raffaele.
The Flexx Pistoia: Petteway 14, Okereafor 3, Antonutti 9, Solazzi, Lombardi 5, Crosariol 13, Magro 5, Jenkins 5, Moore 10, Boothe 4. All. Esposito.

Una vittoria sudatissima per la Reyer Venezia, che ha sulla racchetta il primo matchpoint della serie contro Pistoia, battendo in volata i toscani con il punteggio di 72-68, grazie ad una tripla di Bramos nell’ultimo minuto, che frena le velleità di rimonta dei toscani. Bene la The Flexx nel primo periodo, ma subisce il ritorno dei veneti nei quarti centrali, mentre l’ultimo quarto è caratterizzato dalle prove di fuga della truppa di De Raffaele, frenata da Jenkins e Moore, che portano la sfida sul punto a punto, risolta grazie ad una tripla dell’ellenico. Mercoledì il primo matchpoint per la Reyer, mentre Pistoia proverà ad allungare la sfida.

Parte bene Pistoia, che trova subito punti importanti con Crosariol particolarmente in forma, ben coadiuvato da Moore, mentre la Reyer insegue con Batista e Bramos a segno, ma gli ospiti volano sul +5 a metà quarto (10-15), grazie al lungo di scuola padovana. Negli ultimi minuti del quarto, Tonut replica a Crosariol, con quattro punti consecutivi, toccando il -1, ma Lombardi firma la fuga con una tripla e due liberi, chiudendo il primo quarto sul 22-28 a favore della truppa di Esposito. Nel secondo periodo, i biancorossi ci mettono energia e dominano a rimbalzo, ma peccano in precisione al tiro, subendo il ritorno dei veneti, con Tonut dall’arco e Peric firma il pari, mentre Haynes trova il sorpasso dopo quattro minuti di gara, approfittando del blackout offensivo pistoiese. Magro e Petteway tamponano l’emorragia con i tiri liberi, mentre Tonut pone fine al primo tempo con un long-two, siglando il 36-32 che manda le due squadre agli spogliatoi.

Al ritorno sul parquet del Taliercio, Peric è un moto perpetuo: suoi i primo quattro punti degli orogranata, che ridanno linfa e ossigeno ai compagni, ma Antonutti e Petteway frenano i tentativi di fuga, toccando il -1. Tonut risponde ai due pistoiesi con una tripla, mentre Ejim su tap-in firma il +9 (50-41), con meno di cinque minuti da giocare nel terzo periodo. Batista va a riposo e ne approfittano Crosariol e Magro, che accorciano sempre di più, toccando il -3, mentre nell’ultimo minuto c’è la battaglia tra Ejim e Jenkins, che chiudono sul 53-51 a favore dei veneti. Magro ed Antonutti ci mettono una pezza in avvio dell’ultimo periodo per pareggiare a quota 55, ma Ejim, Tonut e Batista siglano cinque punti consecutivi per il 60-55 a sei minuti dalla fine. Moore accorcia con quattro punti consecutivi, tuttavia arriva la pronta reazione veneziana, con il pubblico che esulta di fronte alle triple di Peric ed Ejim, valevoli per il +8 a tre minuti dalla sirena (67-59). Peric abbandona anzitempo la gara per i cinque falli e iniziano i problemi per Venezia: Crosariol dalla lunetta e Jenkins trova la bomba del -2 ad un minuto dalla fine (67-65). A cinquantadue secondi dalla sirena, Bramos è glaciale con la tripla del +5.

La Reyer conquista Gara-2 con i tiri liberi di Haynes, che fissano lo score finale di 72-68.


Share on Facebook