La procura indaga sulla vicenda Fortune e Bilancio Juvecaserta

Due i filoni di indagine della procura di Santa Maria a Vico. Nel frattempo la Lnp chiude la porta ad una eventuale A2.

La procura indaga sulla vicenda Fortune e Bilancio Juvecaserta
La procura indaga sulla vicenda Fortune e Bilancio Juvecaserta.

Francesco Beneduci, l’amministratore, o presunto tale, della società con sede a Londra “Fortune Investment & Consulting”, è indagato in una maxi inchiesta per falso, induzione e truffa ed è stato già ascoltato dagli inquirenti della Procura di Santa Maria Capua Vetere alla presenza del suo avvocato, Antonio Di Somma. Il fascicolo è seguito dal pm Alessandro di Vico.

Il 58enne è il primo iscritto nel registro degli indagati della Procura che sta indagando sulla vicenda che vide lo scorso anno il passaggio del pacchetto di maggioranza delle quote della Juvecaserta, dopo una denuncia da parte del reale amministratore della Fortune, Massimiliano Turi. Sarebbero due i filoni di indagine della procura casertana: il primo riguarda la documentazione presentata davanti al notaio e il successivo mancato acquisto ufficiale del 62% delle quote della squadra da parte della Fortune, il secondo invece studia i bilanci presentati in Federazione che hanno portato alla mancata iscrizione della squadra al campionato 2017/2018. Sarebbero stati ascoltati anche Marco Giuri, Raphiael Putney ed il neo acquisto dei Campioni D'Italia della Reyer Venezia Mitchell Watt, che hanno militato tra le fila bianconere nella scorsa stagione. Nei prossimi giorni potrebbe essere ascoltato anche il patron Raffaele Iavazzi.

Nel frattempo il numero 1 federale della Lega Nazionale Pallacanestro Basciano chiude la porta ad un eventuale “scambio” Cremona-Caserta: “La Lnp si è già detta contraria a questa ipotesi di Caserta in A2 o B, perché c’è Bergamo che ha già diritto ad un ripescaggio in A2 nel caso Cremona venga riammessa alla massima serie. Per quanto riguarda Caserta ci sono dei precedenti in materia come Pavia e Trapani che ripartirono dalla C”. Non a caso domani saranno pubblicati i calendari di A2 e B, con le posizioni di Cremona e Bergamo sub-judice in attesa del ricorso dei campani che sarà discusso mercoledi pomeriggio a Roma