Supercoppa 2017 - Al via le semifinali: Milano sfida Trento

Al PalaCredito di Romagna di Forlì, primo esame per la nuova Milano targata Simone Piangiani che sfida Trento.

Supercoppa 2017 - Al via le semifinali: Milano sfida Trento
Supercoppa 2017 - Al via le semifinali: Milano sfida Trento, la rivincita della semifinale - trento

Finalmente inizia la stagione del basket italiano: oggi pomeriggio prende il via la Supercoppa italiana 2017. A Forlì EA7 Milano, Dolomiti Energia Trentino, Reyer Venezia e Dinamo Sassari si sfidano per vincere il primo trofeo in palio della stagione.

La preview

La prima semifinale (ore 17.30) vede di fronte Milano e Trento, un remake proprio della sfida scudetto della scorsa stagione finita con il netto successo della squadra di coach Buscaglia. Ora l'Olimpia però è completamente trasformata: nuovo allenatore (Simone Pianigiani) e roster cambiato per 3/4.

Non sarà semplice soprattutto per i biancorossi che si sono ritrovati al completo solo ad inizio di questa settimana, ma i tifosi di Milano vogliono una risposta fin da subito anche contro una squadra con una propria identità: Trento è cambiata, ma i suoi leader sono rimasti -  Dominique Sutton e Shavon Shields - così come il blocco italiano: Diego Flaccadori, Toto Forray, Luca Lechthaler e Filippo Baldi Rossi. La Dolomiti si è rinforzata con Gutiérrez, Silins, Behanan e Franke. Una bella squadra pronta a stupire anche quest'anno.

L'Olimpia dicevamo è mutata molto: in panchina non c'è più Jasmine Repesa, ma Simone Pianigiani. Confermato il blocco italiano con l'aggiunta di Marco Cusin, ma il roster degli stranieri è quasi tutto rinnovato. Da Andrew Goudelock, guardia con un gran talento, a Jordan Theodore, mvp della FIBA Champions League. Ma non solo: Dairis Bertans,Vladimir Micov, Amath M’Baye, Cory Jefferson, Arturas Gudaitis si aggiungono all'esperienza di Dragic, Kalnietis e Tarczewski, gli unici rimasti della passata annata. Anche se oggi a Forlì mancheranno ancora Pascolo e Young (infortunati),  il tecnico milanese dovrà lasciare in tribuna ben 4 stranieri (sono solamente 7 quelli che possono andare in roster ndr). 

Le parole della vigilia

Simone Pianigiani: "E’ un dato di fatto oggettivo che siamo questa squadra da pochi giorni. Gli stessi giocatori che sono qui dal primo allenamento sono quasi tutti alla prima eesprienza italiana e non avevano mai giocato insieme o per questo staff tecnico. E’ un eufemismo dire che siamo con i lavori in corso d’opera. Ma siamo anche consapevoli che arriva una competizione con un trofeo in palio e come tale dobbiamo e vogliamo interpretarla"

Maurizio Buscaglia: "Per questo club e per tutti noi che ne facciamo parte è un grande orgoglio essere presenti per la prima volta nella nostra storia alla Supercoppa italiana. La semifinale di sabato ci vede opposti ad un’avversaria di altissimo profilo come Milano che ha un roster con molto talento e molta esperienza, ma tutti i giocatori dell’Olimpia sono inseriti in un sistema che può essere davvero competitivo in tutte le manifestazioni"

Andrea Cinciarini: "Milano è pronta Riconquisteremo pure i nostri tifosi. Nella scorsa stagione li abbiamo delusi. Ora si svolta, a partire dalla Supercoppa. Siamo una squadra molto più americana, c'è entusiasmo". 

Il programma completo

Semifinali
Sabato 23 Settembre 2017
EA7 Emporio Armani Milano-Dolomiti Energia Trento
Umana Reyer Venezia-Banco di Sardegna Sassari

Finale
 Domenica 24 Settembre 2017. 
Vincente prima semifinale-Vincente seconda semifinale

Precenti, statistiche e curiosita' 

Gli arbitri dell’incontro saranno Carmelo Paternicò, Beniamino Manuel Attard e Denny Borgioni. 

Milano e Trento si sono incontrate 16 volte in tre anni. In assoluto il bilancio è 8-8. L’Olimpia è 0-2 in Eurocup, 4-2 in regular season, 4-4 nei playoffs del campionato italiano (3-0 nei quarti del 2016 e 1-4 nella semifinale del 2017). Lo scorso anno Trento è stata l’unica squadra a vincere a Milano in regular season. In quattro anni il bilancio dell’Olimpia sul proprio campo in stagione regolare è 58-2.

LA TRENTO CONNECTION – L’unico ex è Davide Pascolo. Arrivato a Trento in Serie B nel 2001 vi è rimasto fino al 2016 vincendo una Coppa Italia di Legadue nel 2013. A Trento ha vinto il campionato di B e poi quello di Legadue (16.0 punti, 9.9 rimbalzi, MVP della stagione). Nel 2014/15 al vero esordio in Serie A dopo una breve esperienza a Udine, ha segnato 12.0 punti di media con il 58.2% da due e il 79.5% dalla lunetta più 7.6 rimbalzi per gara in 27.8 minuti di utilizzo. Nel 2015/16 ha segnato 12.2 punti in 26.4 minuti con il 57.5% da due, l’80.0% dalla lunetta, 5.8 rimbalzi a partita. Nel corso della stagione 2015/16, ha debuttato in Eurocup con 22 presenze, 28.4 minuti di utilizzo, 15.0 punti per gara, il 62.3% da due, il 43.3% da tre, il 79.6% dalla linea, 6.1 rimbalzi venendo così incluso nel primo quintetto stagionale di Eurocup.

[fonte: olimpia Milano e Aquila Trento]

Lega Basket