I Lakers perdono i pezzi e sono ultimi a ovest

Settima sconfitta consecutiva per Los Angeles,Kevin Martin e Kevin Love vanno sopra quota 30 punti e dominano sia nel pitturato che fuori dall'arco.

I Lakers perdono i pezzi e sono ultimi a ovest
Minnesota Timberwolves
109 99
Los Angeles Lakers
Minnesota Timberwolves: Kevin Love 31 punti,17 rimbalzi e 3 assist,Kevin Martin 32 punti e 4 assist,Rubio 4 punti e 13 assist,J.J Barea 11 punti e 4 assist
Los Angeles Lakers: Nick Young 24 punti,Steve Nash 7 punti e 9 assist,Sacre 14 punti e 4 rimbalzi,Harris 19 punti e 8 rimbalzi,Wesley Johnson 15 punti e 9 rimbalzi

I Timberwolves,dopo la scorsa stagione,hanno imparato cosa vuol dire avere grosse preoccupazioni derivanti dagli infortuni,ieri notte al Target Center hanno incontrato una squadra che,complice un'infermeria strapiena,ha di che preoccuparsi.

I Lakers erano già orfani di Kobe Bryant,Farmar,Gasol,Henry e,come se non bastasse,hanno perso anche Jodie Meeks(caviglia) e Jordan Hill (encefalite).In compenso nella notte c'è stato il ritorno di Steve Nash dall'infortunio alla schiena e al ginocchio che gli hanno permesso di giocare solo 6 partite in questa stagione.

Ma a rovinare il suo ritorno sul parquet ci ha pensato Kevin Love il quale mette a segno l'ennesima doppia doppia (31 punti e 17 rimbalzi).

"Voglio solo continuare a mantenere questo gioco e aiutare il più possibile la squadra"dice Love che durante il match è stato vittima di un duro colpo al fianco che commenta così:"Si ho preso un duro colpo,ma mi devo aspettare di essere l'uomo più marcato e il primo al quale viene messa pressione durante il gioco".

Kevin Martin è stato il fattore x di questa gara segnando 14 dei suoi 32 punti(career high) nei primi 10 minuti ed è poi salito a 25 a metà del secondo periodo.Questa vittoria arriva all'inizio di una settimana difficile per Minnesota che dovrà vedersela con Oklahoma,New Orleans e Portland,il tutto senza Nicola Pekovic che rimarrà fuori fino a dopo la pausa dell'All Star Game per un infortunio alla caviglia.Un passaggio di stagione fondamentale per una squadra che deve ritornare in fretta in zona playoff.

Per quanto riguarda i Lakers,non bastano,le ottime prestazioni di Young (24 punti) di Harris (19 punti) e il ritorno di Steve Nash ( 7 punti e 9 assist).La squadra ora ha perso 19 delle ultime 22 partite e ha un record di 16-32 con 8-19 fuori casa e si contende con Utah e Sacramento l'ultimo posto della Western Conference.Minnesota invece si trova in undicesima posizione con 24 vittorie e 24 sconfitte.

Prossimi impegni:entrambe le squadre saranno di nuovo in campo stanotte,Los Angeles sarà ospite alla Quicken Loans Arena contro i Cleveland Cavaliers mentre Minnesota se la vedrà con Oklahoma City sul parquet della Chesapeake Energy Arena.


Share on Facebook