Un Joe Johnson monumentale trascina i Nets alla prima W

Prestazione d'autore per "Mr Clutch"  che grazie all'aiuto del miglior Garnett spazza via i Detroit Pistons, per Brooklyn è la prima vittoria dell'era Lionel Hollins.

Un Joe Johnson monumentale trascina i Nets alla prima W
Joe Johnson in entrata
Brooklyn Nets
102 90
Detroit Pistons
Brooklyn Nets: Johnson 34 punti e 8 rimbalzi,Garnett 18 punti e 14 rimbalzi, Williams 15 punti e 6 assist, Teletovic 12 punti e 7 rimbalzi, Plumlee 10 punti e 5 rimbalzi.
Detroit Pistons: Monroe 18 punti e 11 rimbalzi, Jennings 18 punti e 9 assist, Drummond 14 punti e 8 rimbalzi, Caldwell-Pope 10 punti e 6 rimbalzi.

Il luogo del delitto perfetto è il The Palace of Auburn Hills di Detroit, i protagonisti sono i Brooklyn Nets ma nello specifico Joe Johnson, Kevin Garnett e Lionel Hollins. Johnson pennella 34 punti d'autore, Garnett sembra ringiovanire e ne mette 18 con 14 rimbalzi e Hollins plasma una squadra decisamente diversa da quella dell'esordio catastrofico di Boston. Johnson infila 15 dei suoi 34 negli ultimi 8 minuti regalando al suo coach la decima vittoria su undici scontri con i Detroit Pistons.

"Mi sono mosso piuttosto bene, e abbiamo solo iniziato a realizzare tiri importanti a catena," dice JJ. "Abbiamo fatto degli errori e lasciato che ci recuperassero nel quarto periodo, ma coach Hollins ha chiamato un timeout e ne siamo usciti ridimensionati”.

Johnson porta così a 16.4 punti la sua media realizzativa contro i Pistons, con 14 su 23 dal campo, JJ non si è fermato di fronte a nessuno e ha recuperato anche 8 rimbalzi. Altra prestazione degna di nota è quella di Garnett che torna a far sentire il suo peso in area in una partita dove serviva vigore contro i lunghi di Detroit. “Essere 1-1 è sicuramente meglio di 0-2, ma devo essere fiero del modo in cui questa squadra ha giocato” dice Hollins. 

Tra i Pistons (0-3), Greg Monroe mette in cascina 18 punti con 11 rimbalzi in quello che è il suo debutto stagionale dopo due partite di sospensione per esser stato fermato alla guida in stato di ebrezza. Brooklyn conduce 59-47 dopo il primo tempo, Detroit soffre soprattutto con Kyle Singler che fatica a segnare e con Andre Dummond alle prese con i soliti problemi di falli.Nonostante tutto i padroni di casa riescono a stare  in scia e alla fine del terzo quarto sono sotto di 6 lunghezze, riuscendo addirittura a passare in vantaggio a 8:49 dal termine con i tre liberi realizzati da Caron Butler . L’uscita di Drummond per falli è però il momento chiave, da qui in poi Johnson diventerà inarrestabile e grazie ad un parziale di 15-2 i Nets archiviano la prima vittoria della stagione. “E’ pazzesco”, commenta Garnett. “Avevo il posto in prima fila per poterlo ammirare. Glielo ho detto che ha fatto una partita incredibile”.

Prossimi impegni:i Nets faranno il loro debutto al Barclays Center domani notte contro i Thunder, mentre i Pistons ospiteranno i New York Knicks mercoledì.


Share on Facebook