NBA, le gare della notte: ok Cavs e Warriors, passano anche i Blazers

Nessuna grossa sorpresa nelle tre partite della notte, tutti i pronostici son stati rispettati. E Golden State continua a volare.

NBA, le gare della notte: ok Cavs e Warriors, passano anche i Blazers
NBA, le gare della notte: ok Cavs e Warriors, passano anche i Blazers

Solamente tre le partite giocate nella scorsa nottata di basket oltreoceano, e nessuna delle tre ci ha regalato sorprese: hanno vinto le più forti, ovvero ClevelandPortland Golden State. 

Per i video delle partite clicca sul punteggio della gara. 

New York Knicks - Cleveland Cavaliers 87-90

Cleveland torna sul luogo del delitto, più o meno; i Knicks erano stati infatti la squadra che aveva rovinato il ritorno a casa di LeBron nell'opening night di questa stagione. Ci ha pensato un Irving da 37 punti a regalare la vittoria ai Cavs in una gara equilibratissima, a punteggio basso e con percentuali di squadra bassissime, in cui il 12/18 di Uncle Drew spicca. Gara che non decolla mai da una parte e dall'altra e resta tesa, New York spreca una vantaggio di 11 punti e non riesce a mettere in partita Carmelo Anthony (4/19 dal campo). Così ci si affida a un ottimo Stoudemire da 18 punti e 9 rimbalzi, ma non basta, perchè la tripla di James dell'85-84 permette a Cleveland di metter la testa avanti a pochi minuti dalla sirena, poi ci pensa Kyrie a dare la decima vittoria ai Cavs.

Nyk: Stoudemire 18 punti e 9 rimbalzi, 8/13 FG; Hardaway 20 punti.

Cle: Irving 37 punti, 12/18 FG; James 19 punti, 12 assist.

Portland Trail Blazers - Indiana Pacers 88-82

Sfida senza esclusione di colpi quella del Moda Center di Portland, alla fine la battaglia la vincono i Blazers nel finale di una partita molto tesa, sia sotto il punto di vista del clima sul parquet che per il punteggio. Indiana gioca una partita onorevole, ma priva anche di Sloan non riesce a metter troppo in difficoltà la squadra di Lillard (23 alla sirena) e compagni, e si ritrova sotto di 11 nel terzo quarto, per poi ricucire solo fino al -3 finale. Percentuali dal campo bassissime da entrambe le parti, inferiori al 40%; Aldridge in particolare fatica a trovar la via del canestro, ma chiude lo stesso con una doppia doppa da 18 e 13, la quarta di fila per lui, e collabora a portare Portland alla 12esima vittoria nelle ultime 13 gare.

Por: Lillard 23 punti e 8 assist, Aldridge 18 punti e 13 rimbalzi.

Ind: Stuckey 16 punti e 5 assist, Hill 15 punti, 7/11 FG, West 13 punti e 8 rimbalzi.

Golden State Warriors - New Orleans Pelicans 112-85

Per tutti la sfida tra Anthony Davis Steph Curry, per un po' meno una gran partita della Western Conference. La gara tra Warriors Pelicans ha visto però dominare nettamente Golden State, che si è staccata nel secondo quarto, dopo tanto equilibrio nel primo, e non si è più fermata, fino a toccare il massimo vantaggio sul +27. Ancora senza Lee, coach Kerr si è affidato ancora a un ottimo Draymond Green, che ha chiuso in doppia doppia, allo stesso modo di Barnes, Bogut e Curry. Top scorer per i californiani è Klay Thompson che scrive 23, mentre a livello di partita è Davis, che gioca una super partita da 30 e 15 con 14/19 dal campo, ma non può evitare la sconfitta dei suoi contro una squadra nettamente superiore, che non pare aver intenzione di fermarsi.

Gsw: Curry 19 punti e 11 assist, Thompson 23 punti, Barnes 17 punti e 10 rimbalzi.

Nop: Davis 30 punti e 15 rimbalzi, 14/19 FG; Asik 9 punti e 15 rimbalzi.

Ecco infine le migliori cinque giocate della notte:


Share on Facebook