Nba preseason, colpo Magic contro Houston. Comode vittorie per Wizards e Lakers

Wizards e Lakers affondano rispettivamente i brasiliani del Bauru e gli israeliani del Maccabi Haifa. Nell'altra gara di preseason Nba della notte, Orlando vince in rimonta contro Houston, con Harden che va k.o. per una contusione al ginocchio destro.

Nba preseason, colpo Magic contro Houston. Comode vittorie per Wizards e Lakers
Nba preseason, colpo Magic contro Houston. Comode vittorie per Wizards e Lakers

Tre le gare in programma nella notte di preseason Nba. Al Verizon Center di Washington i Wizards non hanno problemi contro i brasiliani del Bauru Paschoalotto (addirittura 134 i punti segnati da John Wall e compagni), mentre gli Orlando Magic sorprendono i Texas gli Houston Rockets, costretti a fare meno di James Harden per tutto il secondo tempo, uscito a causa di una contusione al ginocchio destro. Tutto facile allo Staples Center per i Lakers di Kobe Bryant, che si impongono con un margine di 43 punti sui malcapitati israeliani del Maccabi Haifa.

Washington Wizards-Bauru Paschoalotto 134-100

Si divertono e vincono in scioltezza i Wizards nella serata di Washington contro i brasiliani del Bauru, impresentabili in difesa e sostanzialmente mai in partita. Gli esterni degli uomini di Wittman arrivano con enorme facilità il ferro, e così la gara si trasforma ben presto in un festival di schiacciate e triple, cui prendono parte volentieri Bradley Beal, Otto Porter, Marcin Gortat e Drew Gooden, tutti imbeccati splendidamente da un John Wall da nove assist in ventidue minuti. In un confronto che ha tutto dell'amichevole di preseason si vede con una certa continuità anche il rookie Kelly Oubre, che mostra enorme atletismo (nonostante sbagli nel finale una comoda schiacciata). I Wizards si ritrovano sopra di venti lunghezze già nel secondo quarto, per la gioia del loro staff tecnico, che può così ruotare tutti i giocatori a disposizione, tra i quali mancava Jared Dudley. Alla fine della partita è Gortat il top scorer dei Wizards, autore di una prestazione offensiva da 19 punti con otto su dodici dal campo.

Washington Wizards. Punti: Gortat 19, Beal 17, Gooden 15, Porter 12. Rimbalzi: Humphries 9. Assist: Wall 9.

Bauru Paschoalotto. Punti: Day e Leo 17, Rafael 16. Rimbalzi: Ricardo, Alex e Leo 7. Assist: Boracini 4.

Houston Rockets - Orlando Magic 119-123

Alla State Farm Arena di Hidalgo, Texas, i Rockets dilapidano un vantaggio cospicuo e si fanno rimontare nel terzo quarto dai Magic, usciti poi vincitori da un avvincente finale punto a punto. La gara cambia completamente dopo l'uscita dal campo per infortunio di James Harden, messo k.o. da una botta al ginocchio destro. Il primo tempo è dunque tutto di marca Rockets, con la loro superstar che segna e fa segnare, facendo dimenticare a tutti l'assenza di Dwight Howard sotto canestro, sostituito brillantemente dal giovane Clint Capela. Scott Skiles lancia in quintetto il talentuoso rookie Mario Hezonja, che rimane sul parquet di Hidalgo per oltre trenta minuti, contribuendo alla rimonta dei suoi, nonostante una serata al tiro non indimenticabile (e una stoppata subita in campo aperto da K.J. McDaniels). Nel terzo quarto si scatenano i panchinari Marble e Frye, e coì gli ospiti, privi per l'occasione del contributo di Aaron Gordon, Elfrid Payton e Shabazz Napier, rientrano totalmente in partita, fino ad operare il sorpasso nell'ultimo parziale. Nel finale alcune giocate di atletismo firmate Brewer-McDaniels riportano avanti Houston, ma Orlando non molla, e ancora con Hezonja e Fournier mette a segno sei punti consecutivi che decidono l'incontro. Ai Rockets non bastano i 17 punti entrando dalla panchina di Marcus Thornton.

Houston Rockets. Punti: Brewer 20, Thornton 17, Harden 12, Ariza 11. Rimbalzi: Capela e Smith 7. Assist: Ariza, Harden e Beverley 4.

Orlando Magic. Punti: Marble 21, Fournier 19, Harris 16, Frye 14, Hezonja 13. Rimbalzi: Smith e Watson 7. Assist: Smith e Watson 5.

Los Angeles Lakers - Maccabi Haifa 126-83

Allo Staples Center di Los Angeles va in scena una vera e propria partita di esibizione prestagionale, con i gialloviola che annichiliscono gli avversari del Maccabi Haifa cogliendo la loro prima vittoria di questa preseason. A inizio gara è subito Kobe Bryant ad occupare il centro del palcoscenico. Il Black Mamba appare meno rigido rispetto alle precedenti uscite e torna a segnare con continuità, mettendo anche in ritmo i compagni, su tutti D'Angelo Russell e Julius Randle. Proprio la scelta numero due dell'ultimo Draft si fa notare per un paio di passaggi che fanno sobbalzare dai seggiolini i tifosi gialloviola. Ma sono tutti i Lakers a muovere discretamente la palla in attacco e ad eseguire i giochi del loro playbook, facendo intravedere del potenziale interessante. Dalla panchina contribuiscono poi il solito Lou Williams e un Ryan Kelly da 15 punti in diciassette minuti. Gli ospiti non riescono mai a mettere in discussione il risultato finale, con i Lakers che scappano via sin dal primo quarto con i canestri di Randle e Kobe, che chiuderà con 21 punti e quattro su sei dall'arco.

L.A. Lakers. Punti: Bryant 21, Young 16, Kelly 15, Randle 14, Williams 13. Rimbalzi: Hibbert 16, Randle 9. Assist: Russell 11.

Maccabi Haifa. Punti: Buckner 20, Blayzer 17, Chubrevich 14. Rimbalzi: Buckner 7. Assist: Vargas 11.