Nba preseason, vincono Chicago e Milwaukee. Spurs k.o. contro Phoenix

Cronaca e risultati delle prime tre gare di preseason Nba della notte.

Nba preseason, vincono Chicago e Milwaukee. Spurs k.o. contro Phoenix
Nba preseason, vincono Chicago e Milwaukee. Spurs k.o. contro Phoenix

Nelle prime tre gare della notte di preseason Nba, i Chicago Bulls di Fred Hoiberg riscattano la sconfitta di Charlotte vincendo allo United Center contro gli Indiana Pacers, cui non basta un Paul George da 26 punti. A Madison, Wisconsin, Milwaukee regola Minnesota in rimonta, mentre gli Spurs sono sconfitti a domicilio dai Phoenix Suns di un ritrovato Eric Bledsoe.

Chicago Bulls - Indiana Pacers 103-94

Allo United Center di Chicago torna in quintetto per i Bulls Pau Gasol, con Joakim Noah che si accomoda in panchina. La scena nel primo quarto se la prende però Paul George. La stella di Indiana incanta con schiacciate, rimbalzi, tiri da tre punti, ricordando a tutta l'Nba di essere tornato a grandi livelli. George Hill e Monta Ellis alimentano il parziale dei Pacers, cui i padroni di casa replicano prontamente nel secondo quarto, grazie a un Tony Snell particolarmente attivo sui due lati del campo e a un Aaron Brooks guizzante e incisivo, mentre l'attacco dei ragazzi di coach Vogel comincia a battere in testa. All'intervallo lungo il punteggio segna 48-45 Bulls, che accelerano ancora nella ripresa, con un Mirotic scintillante e con il duo Brooks-Moore a far faville. E' la percentuale nel tiro da tre punti a fare la differenza per Chicago (46.2% contro il 25% degli avversari), che controlla agevolmente il finale di partita aggiornando il proprio record prestagionale a tre vittorie e quattro sconfitte. Indiana perde, ma si consola con la doppia doppia di Paul George (26 punti e 13 rimbalzi).

Chicago Bulls. Punti: Brooks 22, Mirotic 15, Moore 13, Butler 12, Snell 11, Gasol 10. Rimbalzi: Gasol 8. Assist: Butler e Brooks 6.

Indiana Pacers. Punti: George 26, Ellis e Mahinmi 14, Hill 11. Rimbalzi: George 13, Allen 10. Assist: Ellis, Hill e Stuckey 3.

Milwaukee Bucks - Minnesota Timberwolves 106-88

Si gioca al Kohl Center di Madison, campo dei Wisconsin Badgers, la sfida tra Milwaukee e Minnesota, due tra le squadre più giovani dell'intera lega. Qualche scintilla iniziale tra Garnett e Antetokounmpo prelude a un'ottima gara del greco che dà subito spettacolo con una schiacciata e una stoppata su Shabazz Muhammad. Proprio quest'ultimo sembra lanciare i Wolves nel secondo quarto, coadiuvato in attacco da Andrew Wiggins e dal panchinaro Gorgui Dieng. Ma nella ripresa i Bucks cambiano marcia. Carter-Williams diventa d'un tratto imprendibile, Monroe lavora bene sotto i tabelloni e Middleton aggiunge 17 punti. Buono il contributo dalla panchina di Henson e Copeland per Jason Kidd, che lascia ancora a riposo Jabari Parker. Il parziale del terzo quarto (35-17 a favore di Milwaukee) chiude virtualmente la partita, costringendo Minnesota alla quinta sconfitta in preseason, con Karl-Anthony Towns che conclude la sua gara con 6 punti in poco più di tredici minuti di gioco.

Milwaukee Bucks. Punti: Middleton 17, Carter-Williams 16, Monroe 15, Antetokounmpo 12, Copeland e Henson 11. Rimbalzi: Monroe 12. Assist: Carter-Williams e Vasquez 5.

Minnesota Timberwolves. Punti: Muhammad 18, Dieng 15, Wiggins 14. Rimbalzi: Bjelica 7, Towns 6. Assist: Garnett, Muhammad e Martin 4.

San Antonio Spurs - Phoenix Suns 84-104

Netta sconfitta casalinga per i San Antonio Spurs di Gregg Popovich contro i Phoenix Suns di Jeff Hornacek. Dopo un buon primo quarto, in cui il solito Tim Duncan mostra di non risentire dei segni dell'età, i neroargento cominciano ad andare in difficoltà contro la velocità e la fisicità degli ospiti, che accelerano con Eric Bledsoe e Markieff Morris. Gli Spurs cercano con continuità Aldridge, che risponde a corrente alternata, mentre Leonard perde ben sei palloni che alimentano il contropiede avversario, guidato da un T.J. Warren particolarmente ispirato. Nel secondo tempo il solo David West è preciso in attacco per San Antonio, che è tuttavia inguardabile nella transizione difensiva. Popovich concede spazio alle sue seconde linee (Simmons, Anderson, Williams) e Phoenix ne approfitta per scavare un divario incolmabile per degli Spurs lenti e apparsi fuori condizione. Per gli ospiti buona la prova dalla panchina di Weems, che mette a segno 12 punti, contribuendo al 52% nel tiro da tre punti dei suoi compagni di squadra.

San Antonio Spurs. Punti: Leonard 14, Duncan e West 10. Rimbalzi: Aldridge 6, Duncan 5. Assist: Parker 8.

Phoenix Suns. Punti: Morris 17, Warren 15, Bledsoe 13, Weems 12, Knight 10. Rimbalzi: Bledsoe e Leuer 8. Assist: Knight e Warren 7.

NBA