Preview NBA, opening night: ci sono LeBron James, Stephen Curry ed Anthony Davis

Finalmente è arrivato il giorno tanto atteso dal 19 Giugno. Ecco la preview dell'openin night NBA

Preview NBA, opening night: ci sono LeBron James, Stephen Curry ed Anthony Davis
Preview NBA: Opening Night

"IT'S GAME DAY" per dirlo all'americana. Si, comunque, è il giorno più atteso dal 19 giugno, dopo esserci sorbiti Summer League e Pre Season, finalmente si può dire che la NBA sta iniziando!

Si parte subito con il botto: Detroit Pistons-Atlanta Hawks, ma sopratutto il rematch delle semifinali della Eastern Conference dell'anno scorso Cleveland Cavaliers-Chicago Bulls (entrambe le partite alle 01:00 di stanotte) ed in conclusione della prima nottata della stagione vediamo lo scontro tra Davide e Golia, ovvero tra Steph Curry ed Anthony Davis (palla a due alle 03:30), ma andiamo per ordine.

Sfide molto interessanti quelle dell'una, i rosso blu della "Motor City" hanno perso durante l'estate la incombente presenza di Greg Monroe (partito direzione Milwaukee) sotto canestro ma hanno ottenuto in cambio Ersan Ilyasova, che può essere molto pericoloso dall'arco. Inoltre potranno sfruttare tutto il potenziale di Reggie Jackson fin dall'inizio, aspettando il ritorno di Brandon Jennings. Atlanta non è cambiata molto quest'estate, unica partenza quella di DeMarre Carroll verso Toronto, compensata dal'arrivo dal Texas di Tiago Splitter.

Come roster le due squadre più o meno si equivalgono, sicuramente i fattori fondamentali che decideranno l'incontro saranno i tiri fuori dalla linea dei tre punti e i rimbalzi, senza contare gli schemi di gioco, per cui potrebbe essere avvantaggiata Atlanta, avendo una squadra maggiormente rodata.

L'altra sfida dell'una vede scontrarsi i vice-campioni in carica contro i tori della città del vento. Partita molto sentita da entrambe le parti dopo i playoffs dell'anno scorso, in cui LeBron e compagni eliminarono i Bulls 4-2 in una serie tiratissima con due partite finite al buzzer beater. E come se non ci fosse già abbastanza tensione, il presidente Obama assisterà al match. I Cavs, orfani di Irving causa infortunio alla caviglia subito in gara 2 delle Finals, ritrovano Kevin Love, che ha recuperato la spalla dislocatasi durante gara 4 della serie contro Boston e che gli ha fatto saltare tutti i playoffs, e sono pronti a dimostrare subito il loro potenziale e la loro voglia di vincere quel titolo per cui sono tanto favoriti. Dall'altra parte Chicago si vuole candidare immediatamente come l'anti-Cleveland di quest'anno, e come farlo al meglio se non che con una vittoria?!

L'ultima partita della notte vede contro i campioni uscenti dei Golden State Warroirs (prima della partita consegna, da parte del commisser Adam Silver, degli anelli celebrativi del vittoria di Lega) contro i New Orleans Pelicans. 

Ad Oakland non è cambiato nulla rispetto alla scorsa stagione, tranne per l'arrivo di Jason Thompson da Philadelphia. La rinuncia di rinnovo di contratto da parte di Barnes può aver scosso un pò gli animi, ma non più di tanto. Il loro obiettivo è rinconfermare la grandissima prestazione dell'anno scorso, per dimostrare che non è stato solo un fuoco di paglia molto fortunato. I Pelicans, invece, sono cambiati molto, a partire dalla panchina, dove è arrivato Alvin Gentry (secondo di Coach Kerr l'anno scorso a GSW) e molti giocatori nuovi. Tutta la squadra girerà sicuramente intorno alla giovane superstar Anthony Davis, che ha già dimostrato abbastanza il suo potenzionale, che cercherà di portarla più avanti possibile, soprattutto visto che il suo obiettivo è l'MVP.

Sfide molto interessanti, anche per vedere fin da subito come si comporteranno le "Big" di fronte a sfide così difficili. Buona NBA a tutti!

NBA