Nba, Atlanta si rialza subito a New York contro i Knicks (101-112)

Al Madison Square Garden di New York pronto riscatto degli Hawks, guidati da Teague e Horford. Ai Knicks non bastano 25 punti di Carmelo Anthony.

Nba, Atlanta si rialza subito a New York contro i Knicks (101-112)
Nba, Atlanta si rialza subito a New York contro i Knicks (101-112)

L'esordio casalingo con i Detroit Pistons non era stato dei più felici per gli Atlanta Hawks di Mike Budenholzer, sconfitti alla Phillips Arena nella prima gara della stagione post finale di Eastern Conference. La franchigia della Georgia si è immediatamente presa la sua rivincita al Madison Square Garden di New York contro i Knicks di Carmelo Anthony e del rookie Kristaps Porzingis, portando a casa un successo importante più per il morale che per il record di regular season.

A inizio partita è Robin Lopez a tenere a galla i suoi Knickerbockers, mentre dall'altra parte Atlanta comincia a muovere il pallone come d'abitudine, trovando due triple, una del solito Korver e un'altra di Al Horford. New York stoppa il primo allungo ospite con Carmelo e Porzingis (18-17), prima di subire un parziale da 13-2 cui contribuiscono dalla panchina Dennis Schroder e Justin Holiday. I Knicks tornano nuovamente a contatto nella prima metà del secondo quarto, quando Galloway e Derrick Williams firmano la rimonta dei padroni di casa, conclusasi con il sorpasso del 33-32. Ma ancora Korver e Schroder accelerano per Atlanta che, grazie a tiri da tre punti in successione, scappa via per chiudere il primo tempo in netto vantaggio, sul 61-45. L'attacco degli uomini di Derek Fisher batte in testa, e la difesa va in difficoltà sulle giocate di squadra degli Hawks. Anthony prova a mettersi la squadra sulle spalle, ma è troppo impreciso per i suoi standard, e non trova un aiuto incisivo da parte degli esterni del quintetto (male Vujacic e Calderon).

Dopo l'intervallo lungo è Jeff Teague a prendere in mano il gioco di Atlanta, che sfrutta perfettamente contropiede e transizione per allungare definitivamente le mani sulle partita, giungendo addirittura sul + 22 a metà del terzo quarto. Non bastano a New York i canestri di un ritrovato Anthony e qualche buona giocata di Porzingis per rimanere in scia, con gli ospiti che chiudono il parziale sopra di 12 punti. Gli ultimi dodici minuti si aprono con sei punti consecutivi di Schroder (intervallati solo un tiro a bersaglio di Mike Scott), e così gli Hawks trasformano il finale di gara in uno show di Teague, mentre Fisher è costretto a riconoscere la sconfitta ben prima del gong conclusivo. Vince dunque Atlanta con il punteggio di 101-113, riscattando parzialmente il tonfo dell'opening night con questo successo al Madison Square Garden di New York dove i Knicks ritrovano antichi difetti dopo la bella vittoria in Wisconsin contro i Milwaukee Bucks.

New York Knicks (1-1). Punti: Anthony 25, Lopez 18, Porzingis e O'Quinn 10. Rimbalzi: O'Quinn 10, Porzingis 8. Assist: Grant 7.

Atlanta Hawks (1-1). Punti: Teague 23, Horford 21, Korver 15, Schroder 13, Millsap 11, Splitter 10. Rimbalzi: Millsap 11, Horford 9. Assist: Teague 8.

NBA