Nba, Memphis rimonta e vince sul campo dei Pacers (103-112)

La spuntano i Grizzlies in una gara altalenante alla Bankers Life Fieldhouse di Indianapolis. Pacers al secondo k.o. consecutivo. Decidono nel finale Marc Gasol e Mike Conley.

Nba, Memphis rimonta e vince sul campo dei Pacers (103-112)
Nba, Memphis rimonta e vince sul campo dei Pacers (103-112)

Reduci da una pesante sconfitta nell'opening night casalingo contro i Cleveland Cavaliers di LeBron James e compagni, i Memphis Grizzlies trovano una vittoria importante su un campo difficile come quello di Indianapolis, rimontando nel finale grazie a un quarto quarto da 39 punti di squadra. Per gli uomini di coach Jorger arriva dunque un riscatto immediato, mentre i Pacers devono incassare la seconda sconfitta in due giorni dopo quella rimediata in Canada contro i Toronto Raptors.

Courtney Lee mette a segno sette punti nei primi quattro minuti di gara, aiutando i Grizzlies a portarsi subito sul + 8 dopo una schiacciata di Marc Gasol (7-15). Udrih contribuisce dalla panchina al primo parziale degli ospiti, che chiudono il primo quarto sul 29-20. Per Indiana sono Paul George e C.J. Miles a cercare di resistere alla maggiore consistenza degli avversari, che non riescono a scappare via definitivamente anche perchè nel frattempo Vogel fa entrare dalla panchina il rookie Myles Turner aggiungendo fisicità e aggressività. I Pacers si rifanno sotto con i canestri di George Hill, Chase Budinger e Rodney Stuckey, prima di trovare il sorpasso sul 45-44 grazie a Ian Mahinmi, che lotta sotto i tabelloni contro il duo Gasol-Randolph. Il secondo periodo termina con l'ennesimo tiro a bersaglio di Beno Udrih, e Memphis è così sopra di uno (49-50) all'intervallo lungo.

A inizio ripresa l'attacco dei Grizzlies va incontro a un passaggio a vuoto che consente ai padroni di casa di rilanciarsi con uno scatenato C.J Miles, fissando il punteggio sul 75-66 a due minuti dalla fine del terzo quarto. Qui Memphis risponde con una tripla di Barnes e due canestri in fila di Gasol e Udrih, limitando i danni di dodici minuti giocati con sufficienza. La gara prosegue in altalena anche nell'ultimo periodo, quando si iscrivono al match anche Mike Conley e Monta Ellis. Indiana mette la testa avanti con Paul George sul 96-94, ma è pronta la risposta del solito Marc Gasol con sei punti consecutivi, cui prova a controreplicare Ellis con la tripla del meno due (99-101). Negli ultimi due minuti i Grizzlies si aggiudicano la contesa: prima Jeff Green segna da tre in transizione, poi Tony Allen recupera un pallone perso malamente da George Hill sulla linea di fondo per involarsi verso il canestro avversario. Il suo appoggio al tabellone non trova la retina, ma il tap-in un po' rocambolesco di Conley chiude la pratica per gli ospiti, che sbancano Indianapolis con il punteggio di 103-113. Seconda sconfitta consecutiva per i Pacers cui non bastano i 56 punti in tre di George Hill, C.J. Miles e Paul George.

Indiana Pacers (0-2). Punti: G. Hill 20, George e Miles 18, Mahinmi 11. Rimbalzi: Mahinmi 9, George 8. Assist: George e Stuckey 5.

Memphis Grizzlies (1-1). Punti: Gasol 20, Conley e Udrih 13, Green 12, Randolph 11, Barnes 10. Rimbalzi: Randolph e Gasol 8. Assist: Conley 10.

NBA