Nba, il programma della notte. Knicks a Washington, Warriors a casa Davis

Steph Curry e compagni incontrano nuovamente Anthony Davis e i Pelicans, stavolta in Louisiana. Altro incrocio pericoloso tra Kings e Clippers. Portland per la rivincita immediata contro Phoenix, New York a un test difficile al Verizon Center di Washington.

Nba, il programma della notte. Knicks a Washington, Warriors a casa Davis
Nba, il programma della notte. Knicks a Washington, Warriors a casa Davis

Dopo la scorpacciata di canestri della scorsa notte, l'Nba riparte con il programma del sabato sera, che vedrà impegnate dodici squadre tra rivincite delle gare inaugurali (Kings contro Clippers e Pelicans contro Warriors) e back-to-back (sarà il turno di Portland di ospitare i Phoenix Suns in Oregon). Ecco nel dettaglio cosa attende gli appassionati di basket Nba nella notte tra sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre.

Indiana Pacers - Utah Jazz. I Pacers di coach Frank Vogel sono ancora fermi a due sconfitte, mentre Utah è reduce dalla vittoria della scorsa notte contro i derelitti Philadelphia 76ers. Curiosità per vedere nuovamente all'opera Paul George da numero quattro e il rookie di Indiana Myles Turner. Per Quin Snyder confermati i leader dei Jazz, Gordon Hayward e Derrick Favors, con un occhio al brasiliano Neto, in crescita dalla panchina.

Washington Wizards - New York Knicks. I Wizards corsari a Milwaukee si ripresentano nella capitale federale con una certezza: il duo John Wall-Bradley Beal è tra i migliori nei backcourt della Eastern Conference. Per la prima al Verizon Center, Washington attende i Knicks, tornati sulla terra dopo la prima vittoria in Wisconsin e successiva imbarcata al Madison Square Garden contro Atlanta. Da monitorare la gara del rookie lettone Kristaps Porzingis.

New Orleans Pelicans - Golden State Warriors. Stephen Curry e compagni sono partiti con il piede giusto anche in questa stagione, spazzando via proprio ieri notte i rivali degli Houston Rockets. Ad affrontarli ci saranno stasera per la seconda volta in quattro giorni i New Orleans Pelicans dell'ex assistant coach Alvin Gentry e del fenomenale Anthony Davis. Prima gara in Lousiana per i Pelicans, ma c'è da scommettere che i campioni in carica non si faranno intimidire dal tifo del pubblico di casa.

Memphis Grizzlies - Brooklyn Nets. In Tennessee i Grizzlies sfidano i Nets di Bargnani e Brook Lopez, reduci dalla sconfitta texana all'ombra dell'Alamo contro gli Spurs. Padroni di casa a caccia della prima vittoria casalinga dopo la debacle inaugurale contro i Cavs, ospiti costretti a portare a casa il risultato per non allontanarsi subito dall'obiettivo del 50% di vittorie in stagione regolare.

Portland Trail Blazers - Phoenix Suns. Le due squadre si sono sfidate la notte scorsa nel deserto dell'Arizona. Hanno vinto - abbastanza comodamente - i Suns, lanciati da Eric Bledsoe e Brandon Knight, stavolta alle prese con l'ambiente caldo del Moda Center, dove Damian Lillard - e recentemente anche C.J. McCollum - si scatenano. Coach Stotts spera di ottenere di più dai suoi lunghi, in particolare da Meyers Leonard, mentre dall'altra parte Alex Len darà il cambio a Tyson Chandler.

L.A. Clippers - Sacramento Kings. Tornano a incontrarsi Clips e Kings, dopo l'opening night nella capitale californiana. Sacramento ha appena ribaltato i Lakers, sfruttando la difesa inesistente dei gialloviola, con Rondo e Cousins sugli scudi, e proverà a fare lo sgambetto a Chris Paul e compagni, finora imbattuti e reduci dall'incontro poco amichevole contro i Dallas Mavs di Mark Cuban. Si preannuncia bollente anche la gara di stanotte, dopo che DeMarcus Cousins ha dichiarato di "odiare i Clippers", sentimento a quanto pare condiviso da altre squadre Nba.

NBA