Nba, il programma della notte. Gallinari contro i Warriors, Sacramento ospita Houston

Il programma della notte Nba.

Nba, il programma della notte. Gallinari contro i Warriors, Sacramento ospita Houston
Nba, il programma della notte. Gallinari contro i Warriors, Sacramento ospita Houston

Sono dieci le gare in programma nella notte Nba. Tornano alla Oracle Arena i Golden State Warriors di Stephen Curry dopo la vittoria in volata contro i Los Angeles Clippers. Stavolta a Oakland arrivano i Denver Nuggets di Danilo Gallinari, sconfitti ieri in casa dai Jazz. Da segnalare anche la sfida per la prima vittoria in regular season tra i Brooklyn Nets e i Los Angeles Lakers, mentre Cleveland ospita Philadelphia dopo averla battuta al Wells Fargo Center due giorni fa. Miami misura nuovamente le sue ambizioni a Indianapolis, Houston chiude il programma a caccia della terza vittoria consecutiva sul campo dei Sacramento Kings. Ecco il programma completo.

Orlando Magic - Toronto Raptors. I Magic di coach Scott Skiles hanno incassato più complimenti che vittorie in questo inizio di regular season, e proveranno a sbarrare la strada agli imbattuti Toronto Raptors di Lowry e DeRozan, reduci da due importanti successi in trasferta contro Dallas e Oklahoma City. Per Orlando assente Nikola Vucevic per una distorsione alla caviglia.

Boston Celtics - Washington Wizards. Il canestro sulla sirena di Bradley Beal che ha steso gli Spurs lancia i Wizards verso una nuova stagione da protagonisti nella Eastern Conference. Washington di scena al TD Garden di Boston contro i Celtics, autori di un inizio di regular season non esaltante.

Brooklyn Nets - Los Angeles Lakers. I gialloviola hanno bisogno di sbloccarsi con i loro giovani (parole di Byron Scott) e tentano di ottenere la prima vittoria stagionale al Barclays Center contro i Brooklyn Nets, a loro volta a secco di successi. Da verificare quanti minuti Lionel Hollins concederà ad Andrea Bargnani, mentre per i Lakers occhi puntati su Kobe Bryant e sul duo Russell-Clarkson.

Cleveland Cavaliers - Philadlelphia 76ers. Impegno sulla carta agevole per i Cavs di LeBron, che attendono alla Quicken Loans Arena i Sixers di Jahlil Okafor, già battuti in settimana in Pennsylvania dopo un avvio lento.

New York Knicks - Milwaukee Bucks. Tornano a incontrarsi Knicks e Bucks dopo la gara d'esordio dell'opening night. Stavolta si gioca al Madison Square Garden di New York, dove la Milwaukee del rientrante Jabari Parker vuole proseguire nella sua mini striscia positiva di vittorie.

Indiana Pacers - Miami Heat. In diretta nazionale su Espn, gli Heat del duo Bosh-Wade cercano di legittimarsi a Indianapolis come contender ad Est chiedendo strada ai nuovi Pacers di Paul George. Fuori Gerald Green e Mario Chalmers, c'è attesa per vedere nuovi miglioramenti da parte del rookie Justise Winslow.

New Orleans Pelicans - Atlanta Hawks. I Pelicans di Anthony Davis e Alvin Gentry sono ancora senza vittorie dopo dieci giorni di regular season. Avranno bisogno di alzare di parecchio il loro livello di gioco per avere la meglio su Atlanta, lanciatissima dopo il passo falso iniziale contro i Pistons.

Phoenix Suns - Detroit Pistons. Due delle sorprese dell'inizio di stagione Nba si sfidano nel deserto dell'Arizona, con i due fratelli Morris (Markieff in maglia Suns e Marcus in maglia Pistons) l'uno contro l'altro. Van Gundy punterà ancora su Drummond e Reggie Jackson, mentre Hornacek confida nella vena realizzativa di Brandon Knight ed Eric Bledsoe.

Golden State Warriors - Denver Nuggets. Danilo Gallinari e i suoi Nuggets volano in California per giocare sul campo più difficile dell'intera Nba, quello dei Golden State Warriors. Per i campioni in carica il dubbio riguarda la presenza o meno di Andrew Bogut, mentre per Steve Kerr si parla di un rientro in panchina sempre più lontano (alcune fonti lo danno out fino all'All Star Game), con Luke Walton a sostituirlo alla guida di Curry e compagni.

Sacramento Kings - Houston Rockets. I texani cercano di aggiustare il proprio ranking ad Ovest dopo una partenza allarmante, sperando di portarsi sul 50% tra vittorie e sconfitte stanotte a Sacramento, dove i Kings sono senza DeMarcus Cousins, ma con Marco Belinelli pronto ad uscire dalla panchina. George Karl attende segnali di ripresa da Rajon Rondo mentre Kevin McHale può contare su James Harden.


Share on Facebook