Paul suona la carica e sono 8 di fila, i Clippers battono gli Hornets 97-83

I Clippers vincono l'ottava partita consecutiva e si stabilizzano al quarto posto a Ovest, Hornets senza Batum che non riescono a impensierire la squadra di Doc Rivers.

Paul suona la carica e sono 8 di fila, i Clippers battono gli Hornets 97-83
Paul suona la carica e sono 8 di fila, i Clippers battono gli Hornets 97-83

I Clippers continuano la striscia di vittorie e  si sbarazzano di Charlotte, squadra che fa 6 sconfitte consecutive. Ancora senza Blake Griffin fermo per infortunio, la squadra losangelina si aggrappa alla sua stella Chris Paul che termina la partita con 25 punti, aiutato dai soliti veterani Crawford e Redick ma anche grazie al lavoro sotto canestro di Jordan (10 rimbalzi solo nel primo tempo). Gli Hornets, senza l'infortunato Batum, rimangono attaccati alla partita grazie a Lin che mette a referto 26 punti che mostra a sprazzi la Linsanity, aiutato dai 18 punti di Jeremy Lamb.

La partita inizia subito a favore di LAC grazie al backcourt Paul-Redick, 19 dei primi 21 punti sono loro, primo quarto che finisce 27-18 per i Clippers, aiutati dalla bassa percentuale di Charlotte (30,4 %). Nel secondo quarto la partita cambia anche grazie ai punti dalla panchina di Lamb e Lin, toccando anche il vantaggio degli Hornet 39-37, tenendo il vantaggio fino alla fine del primo tempo che termina 46-43.

Secondo tempo che ricomincia con Paul scatenato, aiutato questa volta da Jordan (che non segna in tutto il primo tempo), ritornano i problemi al tiro per Charlotte e i Clippers possono allungare nuovamente in doppia cifra a 9 minuti dalla fine della partita sul 78-68. Gli Hornets non affondano definitivamente grazie ancora a Lin ma non riescono più a rialzarsi dopo il canestro definitivo di Redick sul punteggio di 86-75 a 4 minuti dalla fine. 

Uomo chiave ancora una volta Chris Paul che conferma l'ottimo periodo di forma che sta riscontrando, da segnalare i 26 punti di Lin che continua la sua ottima stagione fin qui, dopo la non piacevole esperienza a Los Angeles sponda Lakers.


Share on Facebook