NBA, Durant e Westbrook danno spettacolo: OKC annienta Minnesota

I Thunder rispettano i pronostici e con facilità battono i Timberwolves grazie alla quarta tripla doppia stagionale di Westbrook e ai 21 di Durant, ai T-Wolves non bastano i 25 di Wiggins.

NBA, Durant e Westbrook danno spettacolo: OKC annienta Minnesota
NBA, Durant e Westbrook danno spettacolo: OKC annienta Minnesota.

Gli Oklahoma City Thunder cercano la terza vittoria consecutiva per rimanere vicino al gruppo di testa e si trovano di fronte quei Minnesota Timberwolves con la peggior striscia della lega (otto sconfitte consecutive) già battuti tre giorni fa al Target Center; questa volta però, si gioca ad Oklahoma.

L'inizio del match è a rilento: dopo tre minuti di gioco ancora nessun canestro, si sblocca per prima OKC che si porta avanti 8-0. La coppia Durant-Westbrook è molto affiatata e a 4 minuti dalla fine conduce 18-7, nel finale di quarto tre schiacciate di Durant aumentano il parziale che si chiude sul 31-17. Il secondo quarto procede nella stessa direzione del primo, Wiggins però si sveglia e riporta i T-Wolves a -12, è accompagnato subito dalla tripla di Rubio e dal poster di Muhammad ai danni di KD; Minnesota si rifa sotto fino a -8. Nel finale però fa tutto Westbrook: prende rimbalzi offensivi sui proprio errori, confeziona assist e fa segnare i compagni; il primo tempo si chiude 57-43 per i Thunder.

La terza frazione di gioco non è diversa e dopo pochi minuti Westrbook è già in tripla doppia (punti-rimbalzi-assist), senza doversi impegnare troppo difensivamente Oklahoma dà l'impressione di poter chiudere la partita in ogni momento. Minnesota invece con qualche "fiammata" delle sue giovani promesse prova a rimanere a galla, in particolare negli ultimi possessi del quarto Wiggins e LaVine riportano lo svantaggio a -17 (82-65). Gli ultimi dodici minuti di gioco si aprono con l'ultimo tentativo disperato di Wiggins che porta gli ospiti a 13 punti di distanza; i Thunder però rientrano dal timeout decisi a chiudere la partita, ci pensano Cameron Payne e Dion Waiters che riportano il punteggio a +21 per OKC. La partita è praticamente finita e c'è tempo soltanto per gli ultimi minuti di garbage time, nel quale si mettono in mostra Muhammad e LaVine da una parte e ancora Waiters dall'altra; la partita si chiude 113-93 per i padroni di casa.

La situazione di Minnesota è sempre più difficile, i playoff non sembrano alla portata (a meno di una crescita improvvisa); per quest'anno forse c'erano troppe attese per una squadra giovanissima alla quale va dato il tempo di crescere e con un po' di fortuna (e/o abilità) potrebbe persino avere una scelta molto alta al draft 2016 ed aggiungere un'altra pedina importante alla squadra per il futuro. Per Oklahoma la prima parte di stagione è decisamente positiva, deve cercare di vincere più partite possibili per respingere l'attacco al terzo posto della conference da parte dei Clippers, dato che i due là davanti (Golden State e San Antonio) sembrano irraggiungibili soprattutto a livello di gioco; ma dal duo più prolifico della NBA possiamo aspettarci di tutto.

Minnesota Timberwolves. Punti: Wiggins 25, Muhammad 15, LaVine 13, Pekovic 10, Towns 9. Rimbalzi: Towns 12, LaVine 6,    Dieng 5, Bjelica 5. Assist: Bjelica 4, Wiggins 3, Rubio 2.

Oklahoma City Thunder. Punti: Durant 21, Waiters 20,  Payne 14, Ibaka 13, Westbrook 12, Adams 12. Rimbalzi: Westbrook 11,     Durant 6, Ibaka 5, Adams 4. Assist: Westbook 10, Durant 7, Payne 5.

NBA