NBA Night, il momento della verità: c'è Golden State - San Antonio

Finalmente è arrivata la notte della sfida al vertice della Western Conference tra Warriors e Spurs, anche se Popovich potrebbe nascondere le sue carte. Cavaliers al momento della verità contro Minnesota.

NBA Night, il momento della verità: c'è Golden State - San Antonio
NBA Night: Il momento della verità

Notte speciale quella di oggi, che prevede lo scontro fra Warriors e Spurs nella Baia. Ma andiamo per ordine.

La nottata inizia alle 01:00 con ben due partite. I Cavaliers, dopo il brutto inizio dell'era Lue contro i Bulls, ospitano i Timberwolves, vincenti sabato notte contro i Grizzlies. I Wizards, che, dopo il ritorno di Bradley Beal, hanno iniziato a scalare la classifica ritornando in zona playoffs, affrontano i Celtics, che grazie alle due vittorie di fila hanno agguantato il quinto posto in conference, al Verizon Centre di Washington.

Tris di partite alle 02:00. Gli Heat arrivano a Chicago per tentare di battere i Bulls e uscire dal baratro in cui stanno sprofondando (una vittoria in cinque gare). Memphis contro Orlando, mentre a New Orleans va in scena il rematch del giorno di Santo Stefano fra Rockets e Pelicans.

Due partite pure alle 03:00. I Denver Nuggets di Danilo Gallinari, sempre più trascinatore della squadra del Colorado, ospitano gli Hawks, ancora privi di Paul Millsap per motivi familiari. A Salt Lake City scontro fra Jazz e Pistons, con la franchigia dello Utah che deve stare attenta a non staccarsi troppo dal treno Kings, al momento ottavi e con una vittoria in più rispetto ai Jazz. Kings che alle 04:00 affrontano Kemba Walker (fresco di nomina per il giocatore del mese della Eastern Conference) e gli Hornets.

Conclude la notte il big match fra Spurs e Warriors, rispettivamente seconda e prima squadra della lega, alla Oracle Arena di Oakland. Primo vero scontro fra le due squadre. La franchigia di San Antonio, però, dovrà frae a meno di Tim Duncan per un dolore al tallone, con Tony Parker, Kawhi Leonard e LaMarcus Aldridge in dubbio. Quindi è probabile un po di "turnover" (per dirlo in termini calcistici) da parte di Gregg Popovich.

NBA