Nowitzki a fil di sirena porta i Mavericks alla vittoria sui Lakers

I Dallas Mavericks escono vittorisi dallo Staples Center, dove sono riusciti a battere i Los Angeles Lakers privi di Kobe Bryant. A decidere la gara è stato un jumper di Dirk Nowitzki, realizzato a poco più di due secondi dalla fine della partita.

Nowitzki a fil di sirena porta i Mavericks alla vittoria sui Lakers
Los Angeles Lakers
90 92
Dallas Mavericks

Dopo che Dirk Nowitzki ha realizzato il tiro della vittoria per i suoi Dallas Mavericks contro i Los Angeles Lakers, proprio di fronte alla panchina di coach Byron Scott, il tedesco si è sentito una pacca sulla schiena. La mano che ha mostrato rispetto verso la leggenda tedesca, era quella di un'altra leggenda, trattasi di Mr. Kobe Bryant, grande assente della serata, che non è riuscito ad affrontare Nowitzki per la cinquantesima e ultima volta, a causa di un problema alla spalla destra. Insomma due grandi campioni che si mostreranno rispetto per il resto della loro vita.

Il game winner di Dirk Nowitzki, con 2.1 secondi da giocare sul cronometro, ha permesso ai Mavericks di conquistare la decima vittoria consecutiva sui Los Angeles Lakers, e di spazzare via la serie negativa di due sconfitte consecutive dei texani. Lo stesso tedesco ha realizzato otto dei suoi tredici punti nell'ultimo quarto. Insomma Dirk ha fatto ciò che è abituato a fare da una vita sui parquet NBA, essere decisivo nell'ultimo quarto, ciò che gli ha fatto guadagnare il rispetto del "Black Mamba". A fine gara Nowitzki ha dichiarato: "L'ho sentito parlare per tutta la gara, non sno un grande trash talker, ma quando qualcuno mi parla inizi a divertirmi, è stata una bella competizione." 

Dopo il tiro del tedesco, Julius Randle ha avuto il possibile tiro della vittoria, ma la sua tripla si è spenta sul ferro. Arriva così per i Lakers la settima vittoria consecutiva. Inltre l'infrtunio di Kobe Bryant, non ha permesso di far avvenire l'ultimo incontro tra i due migliori marcatori, attivi nella lega, dal 1998. Nowitzki che a fine gara ha anche dichiarato che il numero ventiquattro dei Lakers, è il Michael Jordan della sua generazine.

STATS - I top scorer dell'incontro sno stati J.J. Barea e Jordan Clarkson, entrambi a quota diciotto punti. Nonostante la squadra di coach Rick Carlisle abbia tirato peggio dalla line dei tre punti, 24% contro il 28% dei Lakers, Dallas è riuscita a tirare megli dal campo, realizzando il 43.4% dei tiri tentati, rispetto al 40.5% dei losangelini. Grande prova a rimbalzo per la squadra di Byron Scott, che è riuscita a catturare ben quarantasette carambole, rispetto alle trentacinque dei texani, ma ciò non ha permesso comunque ai Lakers di arrivare alla vittoria.

NEXT GAME - Il prossimo impegno dei Dallas Mavericks sarà nella Bay Area, alla Oracle Arena, dove affronteranno Stephen Curry e gli storici Golden State Warriors.

Mentre i Los Angeles Lakers proveranno a mandare via la striscia negativa di sette sconfitte, sempre tra le mure amiche dello Staples Center, doveospiteranno i Chicago Bulls .


Share on Facebook