Detroit Pistons: il proprietario Tom Gores e gli aiuti a Flint

L'owner della franchigia di Detroit cercherà di raccogliere almeno 10 milioni di dollari per aiutare i problemi della città di Flint in Michigan.

Detroit Pistons: il proprietario Tom Gores e gli aiuti a Flint
Detroit Pistons: il proprietario Tom Gores e gli aiuti a Flint

Los Angeles - Tom Gores, Presidente e CEO di Platinum Equity e proprietario dei Detroit Pistons, ha annunciato oggi una campagna nel settore privato per raccogliere almeno 10 milioni di dollari e distribuire risorse operative per un'ampia gamma di iniziative di breve e lungo termine per contribuire a risolvere la crisi di Flint, Michigan.

Mr. Gores, nativo di Flint, ha detto che cercherà sostegno da parte di aziende e dirigenti civili sia per un'iniziativa umanitaria nel dispiegamento della crisi idrica sia per programmi a lungo termine focalizzati sullo sviluppo economico, nutrizione e cure sanitarie per i residenti della città: "I problemi di Flint non potranno essere risolti unicamente attraverso un intervento del governo e un supporto di emergenza", dice Gores. "Il settore privato deve svolgere il suo ruolo qui e mi sono impegnato a contribuire a questo sforzo. Sono cresciuto a Flint, la mia famiglia ha forti radici lì, e credo nella gente che vi abita".

Tom Gores impegna capitale sia finanziario che intellettuale per questo sforzo, nominando il vice presidente dei Pistons Arn Tellem e il partner di Platinum Equity Mark Barnhill per condurre una task-force interna focalizzata nel cercare supporto da parte di altre aziende e dei leader civici, individuando le esigenze di programma e assicurandosi che il capitale sia distribuito dove è più necessario.

La campagna in questione si concentrerà su tre priorità principali:

  1. Supporto immediato per aiuti umanitari a breve termine per garantire l'accesso ad acqua potabile e infrastrutture associate a programmi di volontariato, distribuzione delle risorse e altre logistiche.
  2. Finanziamento per programmi di aiuto dei bambini, compresa una campagna per la sana alimentazione e nutrizione, nonché iniziative per l'istruzione e l'assistenza sanitaria.
  3. Supporto a lungo termine per lo sviluppo economico e la rivitalizzazione di iniziative a Flint e nelle comunità circostanti.

Jamie Gaskin, amministratore delegato della United Way Genesee County, che è stata attiva coordinando gli sforzi per molte delle organizzazioni filantropiche sul terreno di Flint, ha detto che il sostegno da parte delle comunità d'affari è di vitale importanza: "Siamo grati per la leadership di Tom Gores e la sua disponibilità a contribuire a mobilitare la comunità d'affari. Siamo ansiosi di lavorare con il suo team", ha detto mr. Gaskin.

Gores ha lodato l'effusione di recenti donazioni, comprese bottiglie d'acqua, da persone di tutto il paese e ha detto che spera che questi contributi continuino. Ha detto, inoltre, che le sue iniziative dovrebbero comprendere contributi personali, vantaggi presso la squadra di basket e di concerti, e di un programma di sviluppo economico a lungo termine compresa un'assistenza per le piccole aziende, e l'imprenditorialità e l'accesso a programmi di capitale per le imprese a Flint. Ha inoltre promesso di cercare l'appoggio da parte delle aziende leader in Michigan e in tutto il territorio degli USA.

"Le famiglie e i bambini che vivono a Flint stanno soffrendo, ma questo è un problema nazionale", dice Gores. "Flint era una volta un fondamento dell'industria americana che ha dato un sacco a questo paese. Abbiamo bisogno di aiuto ora più che mai, e chiedere che le persone da costa a costa continuino ad intensificare i supporti".


Share on Facebook