Eurolega, sesta giornata di Top 16: Fenerbahce e Khimki per la fuga

I turchi, dominatori del gruppo E, vogliono mantenere il punteggio pieno nel derby con l'Efes. I russi, che guidano il gruppo F, puntano alla vittoria in casa dell'Olympiacos per staccare le rivali.

Eurolega, sesta giornata di Top 16: Fenerbahce e Khimki per la fuga
Eurolega, sesta giornata di Top 16: Fenerbahce e Khimki per la fuga

Scocca l'ora della sesta giornata delle Top 16 di Eurolega. Altre otto partite nel proseguimento della marcia di avvicinamento verso la fase clou della stagione, ovvero l'inizio dei quarti di finale e della fase a eliminazione diretta. Ed arriva il momento di partite già decisive, visto che si avvicina anche il giro di boa della seconda fase.

Partiamo dal gruppo E e dalla squadra che lo sta dominando, ovvero il Fenerbahce di coach Obradovic e del nostro Gigi Datome assoluto protagonista. La formazione turca giocherà venerdì sera nel secondo derby consecutivo, quello contro l'Anadolu Efes Istanbul. Dal canto suo, la formazione allenata da coach Ivkovic guida il gruppetto delle dirette inseguitrici, pertanto perdere il match "made in Istanbul" potrebbe portare alla fuga definitiva del Fener. Chi ha risalito la china in maniera spaventosa è la Stella Rossa Belgrado, che si è portata proprio nel gruppetto delle seconde e questa sera ha la grande occasione per mantenere la propria posizione in classifica: si gioca sempre a Istanbul, l'avversario è il Darussafaka Dogus, squadra che non ha ancora vinto in queste Top 16 e che vorrebbe finalmente regalare una soddisfazione ai propri tifosi, contro una delle squadre più in forma. Gioca questa sera anche l'altra squadra del terzetto in seconda posizione, ovvero la Lokomotiv Kuban Krasnodar, impegnata sul difficile parquet dell'Unicaja Malaga: in caso di vittoria, la compagine spagnola aggancerebbe proprio i russi e riaprirebbe la corsa per la qualificazione ai quarti di finale. Chiude il programma di giornata la sfida di questa sera tra Cedevita Zagabria e Panathinaikos: le due squadre sono appaiate a quota due vittorie e tre sconfitte, e una vittoria rilancerebbe i croati o i greci in corsa per superare il turno.

Passiamo al gruppo F, che attualmente è guidato un po' a sorpresa dal Khimki Mosca. La formazione russa è attesa da un altro esame di un certo spessore, visto che saranno impegnati al Pireo contro l'Olympiacos di Daniel Hackett: con una vittoria, gli uomini di coach Kurtinaitis potrebbe ulteriormente allungare sui greci e su altre inseguitrici che si sfideranno in questa due giorni. Come il Real Madrid e il Laboral Kutxa, duellanti nel match in programma al Barclays Center della capitale spagnola: in questo derby iberico, i blancos di coach Laso vogliono proseguire la caccia alla prima posizione, mentre i baschi intendono proseguire la strada ben intrapresa dopo l'imprevista vittoria sul parquet del Barcellona. A proposito della formazione catalana, gli uomini di coach Pascual cercheranno l'immediato riscatto nella sfida delicata sul parquet del Brose Bamberg: coach Trinchieri vuole sconfiggere e staccare in classifica i blaugrana, e Nicolò Melli è pronto a ingaggiare duelli ad alta quota contro Samardo Samuels, suo ex compagni all'Olimpia Milano. Il CSKA Mosca, infine, proverà a sfruttare il turno che sulla carta è favorevole, visto che la compagine di coach Itoudis andrà ad affrontare a domicilio lo Zalgiris Kaunas, fanalino di coda del girone con una sola vittoria ottenuta in cinque partite: i lituani, in ogni caso, non intendono partire battuti in questa gara cruciale per il loro destino nella competizione, in realtà abbastanza segnato.


Share on Facebook