Nba, Batum e George trascinano Charlotte e Indiana contro Wizards e Pistons

Il giocatore francese sfiora la tripla doppia in una gara tirata contro Washington, la stella dei Pacers segna 30 punti per stendere Detroit a Indianapolis.

Nba, Batum e George trascinano Charlotte e Indiana contro Wizards e Pistons
Nba, Batum e George trascinano Charlotte e Indiana contro Wizards e Pistons

Due gare importanti per il ranking della Eastern Conference si sono risolte con due successi casalinghi di Charlotte e Indiana. Gli Hornets sono infatti riusciti ad avere la meglio sui Washington Wizards grazie a un sontuoso Nicolas Batum (26 punti, 11 rimbalzi e 9 assist), mentre a Indianapolis è stato Paul George (30 punti per lui) a indirizzare la sfida contro i Detroit Pistons dalla parte dei Pacers.

Charlotte Hornets - Washington Wizards 108-104

I Wizards arrivano in North Carolina senza Nenè e Humphries, con Beal in panchina e Temple in quintetto. Charlotte ancora senza Jefferson ma con Kemba Walker pienamente recuperato. L'avvio è favorevole agli ospiti, che si portano sul 6-14 grazie a Dudley e Wall, prima che Batum e Marvin Williams capovolgano la situazione per gli Hornets (23-19 dopo una schiacciata di Zeller). Temple, Gortat e Neal chiudono però il primo quarto sul 25 pari, mentre per coach Clifford è Hawes l'unico a rispondere presente dalla panchina. Beal e Porter approfittano dello sbandamento del secondo quintetto dei padroni di casa per allungare sul 30-42 e poi sul 33-46. Il vantaggio di Washington tocca anche le diciannove lunghezze dopo un canestro di Sessions (36-55) e solo otto punti negli ultimi due minuti del primo tempo di Nicolas Batum consentono a Charlotte di dimezzare il distacco all'intervallo lungo (48-58). Al rientro dagli spogliatoi l'attacco degli ospiti si inceppa, mentre Walker e Zeller riportano sotto gli Hornets, che pareggiano a quota 66 grazie a una tripla del solito Batum. Ancora il francese è protagonista del finale di terzo quarto, quando insieme a Walker e Kaminsky ribalta la situazione, nonostante Wall inizi a carburare (78-75 all'ultima pausa). Hawes, Lamb e Kaminsky trovano punti importanti per le riserve di Clifford (92-84), ma la premiata ditta Wall-Beal pareggia e sorpassa per il 97-98 a due minuti e mezzo dalla fine. Qui risultano decisivi cinque punti consecutivi di Jeremy Lin, con Charlotte avanti 105-100 a undici secondi dal gong. Beal non ci sta e segna per il 106-104, Williams fa uno su due ai liberi e gli Hornets decidono di spendere fallo su Wall per evitare un tiro da tre che manderebbe tutti all'overtime. La mossa si rivela azzeccata, perchè sull'errore intenzionale di Wall, il rimbalzo è dei padroni di casa, che chiudono la partita con Walker.

Charlotte Hornets (25-26). Punti: Batum 26, Walker 23, Hawes 14, Williams 13. Rimbalzi: Batum 11, Williams 10. Assist: Batum 9.

Washington Wizards (22-27). Punti: Wall 23, Beal 22, Porter 20, Gortat 11, Dudley 10. Rimbalzi: Gortat 13. Assist: Wall 10.

Indiana Pacers - Detroit Pistons 112-104 

Stan Van Gundy conferma Stanley Johnson in quintetto al posto dell'infortunato Caldwell-Pope nella sfida contro i Pacers a Indianapolis. L'inizio è tutto per i padroni di casa, avanti 17-6 grazie a uno scatenato Paul George. Myles Turner e George Hill doppiano i Pistons (28-14) sul finire del primo quarto, mentre dall'altra parte il solo Morris sembra dare cenni di vita. Cinque punti dell'altro rookie di Indiana Young valgono il 41-24 in apertura del secondo periodo, con George che rientra in campo a dominare la scena per i suoi (54-35). Qui è Reggie Jackson a replicare (dopo qualche canestro di Johnson) per Detroit, che rientra negli spogliatoi per l'intervallo sotto di quattordici lunghezze (62-48). Il vantaggio dei Pacers torna a farsi consistente in avvio di ripresa, quando George tocca i 25 punti personali (73-53), ma problemi di falli costringono la stella di Vogel a riaccomodarsi in panchina. Ne approfittano gli ospiti che, con Jackson, Hillard e Tolliver, mettono a referto un parziale di 17-6 che li riporta in partita. Anche Johnson spinge sull'acceleratore, ma il tentativo di rimonta dei Pistons viene rigettato da una tripla di Young allo scadere del terzo quarto (87-81, con Tolliver scatenato dall'arco). Jordan Hill e C.J. Miles riallungano per Indiana (97-84), prima che Drummond e Jackson segnino per il 100-95 a quattro minuti dalla fine. Con il risultato in bilico è infine Monta Ellis a decidere la gara, rendendo vani gli ultimi tentativi di Morris e Jackson e assicurando ai padroni di casa una vittoria importante contro una diretta concorrente nella corsa ai playoff.

Indiana Pacers (27-24). Punti: George 30, G. Hill 17, Turner 16, J. Hill 12, Miles 10. Rimbalzi: George e J. Hill 8. Assist: Ellis 5.

Detroit Pistons (27-25). Punti: Jackson 26, Tolliver 17, Morris 16, Johnson 14, Drummond 10. Rimbalzi: Drummond 13, Johnson 10. Assist: Morris 4.

NBA