NBA, Cleveland batte senza troppe remore Sacramento: 120-100

Sacramento perde un'altra partita e fatica a trovare un'identità precisa. Lebron mette a referto la prima tripla doppia della stagione mentre Irving la doppia doppia: i Cavs riescono a sbarazzarsi facilmente di Sacramento.

NBA, Cleveland batte senza troppe remore Sacramento: 120-100
Cleveland Cavaliers
120 100
Sacramento Kings

Nel giorno del capodanno cinese si sfidano i Cleveland Cavaliers e i Sacramento Kings alla Quicken Loans Arena, una partita dall'esito mai in dubbio e vinta dalla franchigia dell'Ohio per 120-100. Sacramento arriva da un periodo negativo, 1 vittoria sola nelle ultime 8 partite e alcuni giocatori contrariati per la fase difensiva assente. Cleveland arriva da un periodo altalenante, dopo una serie di vittorie, due sconfitte consecutive e nuovamente una vittoria, contro i Pelicans.

L'inizio della partita è caratterizzato dai tiri da tre, soprattutto di Marco Belinelli da una parte e di JR Smith e Irving dall'altra. Primo quarto tutto sommato equilibrato (spezzato solo da contropiedi in campo aperto di Lebron) e che termina 31-23 in favore della squadra di casa. Nel secondo quarto invece è subito Irving a partire forte, devastante in penetrazione, mentre per Sacramento questa volta è Rudy Gay a provare a non far sprofondare la sua squadra, ma è grazie ai sacrifici di Iman Shumpert, visto quest'oggi in una versione rispolverata, che Cleveland raggiunge il massimo vantaggio di 15 punti sul 45-30 a 6:30 dalla fine del quarto, riuscendo a mantenerlo fino al'intervallo lungo (61-45).

Terzo quarto con le squadre che confermano quello che si è visto nel primo tempo, grazie anche al dominio sotto canestro di Lebron e di Tristan Thompson, che realizza solo 2 punti ma tiene a bada il pericolo numero uno Cousins. Vantaggio che si incrementa ulteriormente e quarto che termina 91-70 per la squadra dell' Ohio. Ultimo quarto quasi una formalità, Lue si permette anche di far rifiatare Lebron mettendo in campo chi gioca di meno e permettere a Irving di incrementare il suo score (32 punti e 10 assist di giornata, MVP del match).

Da segnalare la prima tripla doppia stagionale di Lebron con 21 punti 10 assist e 10 rimbalzi, e la buona prova al tiro di JR Smith che mette a referto 6 triple e 22 punti. Dall'altra parte buone le prove di Gay e Casspi (16 punti a testa) e Rondo che mette a referto solo 7 punti ma colleziona 16 assist, ormai normale amministrazione per lui. Cleveland mette la sua seconda vittoria consecutiva facendo vedere a tratti un bel gioco che mancava con Blatt. Sacramento con una manovra troppo lenta, che spesso non può basarsi solo sull'inventiva di Rondo e una difesa inesistente, che subisce 120 punti senza troppa resistenza.

NBA